Andare a vivere a Londra: la guida definitiva.

A Prova di #Brexit Aggiornamento

Il popolo Britannico ha scelto, il Regno Unito ha deciso di lasciare l’Unione Europea.

E ora cosa sarà di noi italiani?

Ti tranquillizzo sin da subito che il referendum per il momento non cambia nessuna regola. Tutto quello che trovi scritto nella guida è valido.

Il referendum infatti non ha valore legale, ora la palla passa al governo che deve tradurre il volere popolare in un lungo processo che non si verificherà prima di due anni.

Che significa questo per te?

Significa che se vuoi vivere a Londra, questo è il momento migliore per farlo. Le regole attuali sono in vigore e quando il Regno Unito FORSE lascierà l’Unione Europa tu avrai già la stabilità necessaria per rimanere.

Ora ti lascio con l’articolo originale 🙂 Buona lettura!!!

Una delle mete più ambite al mondo è sicuramente Londra. Capitale delle opportunità, migliaia di italiani preparano la valigia e partono.

La necessità di andare a vivere a Londra è purtroppo utilizzata da sedicenti agenzie approfittatrici dell’ingenuità della gente promettendo lavoro in cambio di soldi. Tutto questo è illegale in Regno Unito.

Esistono agenzie serie che ti aiutano nella redazione del Cv, ti consigliano sull’atteggiamento, ti aiutano nella preparazione del colloquio eccetera, ma la pappa pronta all’estero non esiste, e chi la promette significa che ti sta usando per i loro comodi.

La verità è amara, non si codivide sui social, l’estero è un campo di battaglia dove solo i più determinati avranno successo. Presi dalla foga di evadere, molti italiani sottovalutano questa esperienza di vita.

Londra è una città multiculturale che può essere bella e spietata all stesso tempo. Per questo motivo, prima di partire, bisogna prepararsi  a dovere.

La capitale inglese non è per tutti. Concetto già descritto in un articolo precedente (link all’ articolo vivere a Londra) che ti consiglio di leggere prima di andare a vivere a Londra.

Sottovalutare le difficoltà del trasferimento è sbagliato e pericoloso. Rischi di buttare soldi inutilmente. Io non sono un’agenzia, non ho nessun interesse a mentirti promettendoti un lavoro.

Io sono un blogger, curo il mio sito Aprire Azienda per passione, e lavoro alla mia reputazione online consigliando la verità ai giovani in via di trasferimento all’estero e non solo.

Il Regno Unito è un paese pieno di opportunità ma la scalata verso il successo è composta da 4 fasi: disperazione, attuazione, impegno e successo. Se vuoi approfondire, ne parlo ampiamente sull’articolo “lavorare in Inghilterra“.

Oltre a tutti gli articoli gratuiti che trovi sul blog, dopo quasi 5 anni d’esperienza sul campo, ho deciso di pubblicare il solo ebook presente in lingua italiana sul business in Regno Unito.

Ho deciso di rendere pubblica la mia esperienza imprenditoriale perchè in Uk creare un business è facile ed economico. Puoi fare tutto da solo spendendo 15£

Aprire un’attività in Uk è facile se sai come farlo” spiega tutto il procedimento di avviamento di un business e non solo: riporta un elenco delle aziende che assumono, un template per compilare il Cv, consigli per finanziare il business e vivere i Uk in maniera del tutto indipendente.

La lettura del manuale è fondamentale se hai delle ambizioni imprenditoriali. Lavorare è bello, farlo per se stessi è magnifico. Se acquisti l’ebook, hai inoltre diritto ad un’ora di consulenza via Skype dove ti aiuto a realizzare il tuo progetto.

Il Regno Unito è forse il miglior paese al mondo per investire. Nonostante l’ebook sia a pagamento, molte informazioni sono gratuite, alcune delle quali le trovi qui di seguito.

Andare a vivere a Londra: cose da fare prima della partenza.

andare-a-vivere-a-londraNon sono molte le cose da fare prima di andare a vivere a Londra. Ma queste poche cose le devi fare molto bene.

Non farle significa tornare a casa dopo pochi mesi senza soldi e con più frustrazioni di prima.

Seguirle invece ti garantirà un anno minimo di permanenza a Londra.

Poi, se tornare o no dipenderà solo da te, e non per forza di cause maggiori come mancanza di lavoro e soldi.

La prima cosa da fare è studiare inglese prima di partire. Smettila con il rimandare lo studio della lingua inglese. Menti a te stesso dicendo che lo farai quando sarai all’ estero.

All’ estero si perfeziona la lingua, non si studia. Non so chi ti abbia detto queste bugie, forse chi ha interesse a mentirti, ma devi avere un livello intermedio di inglese prima di andare a vivere a Londra.

Lo so, lo so, un amico di tuo cugino ha trovato lavoro senza parlare una parola. Esiste sempre l’amico dell’ amico che ha fatto tutto e il contrario di tutto.

La verità è che se vuoi vivere all’ estero devi parlare inglese altrimenti sei un ignorante. E gli ignoranti, a Londra come nel resto del mondo, sono sfruttati, mal pagati e derisi.

Vuoi fare questa fine? No? Allora studia prima di partire. Non hai soldi per farlo? Peccato che non hai bisogno di soldi per imparare l’inglese. Hai bisogno solo di buona volontà. Non sai da dove iniziare? Ho scritto per te la guida con le risorse online per imparare l’inglese. Segui il link e buona lettura.

La seconda cosa da fare prima di partire per Londra è realizzare che nessuno ti aiuterà, sarai tu solo contro il mondo. Non esistono agenzie per il lavoro che ti troveranno lavoro per te.

Tu dovrai farlo da solo. Le agenzie che ti promettono lavoro sono illegali e ti promettono cose che non possono darti.

Inizia ad entrare nell’ottica di un paese meritocratico: per avere successo si deve faticare.

La terza cosa da fare prima di trasferirti a Londra è capire se Londra è quello che cerchi.

Domandati perchè proprio Londra e non un’altra città inglese. Londra è più un punto di arrivo che un punto di partenza.

Ancora una volta ti rimando all’ articolo vivere a Londra dove spiego questo concetto.

Andare a vivere a Londra: cosa fare appena arrivati.

Se alla fine hai deciso di venire a Londra, raggiungendo un discreto inglese non avrai grossi problemi a relazionarti e trovare quello che cerchi. Come tutti, probabilmente sarai alla ricerca di casa, lavoro e amici.

Se ti muovi nella giusta direzione puoi tranquillamente  ottenere tutto ciò, ma ancora una volta devi fare tutto da solo o con l’aiuto dei veri amici, che come ben sappiamo sono veramente pochi in questa vita.

1.Alloggio

La soluzione migliore è avere dei cari amici o familiari disposti ad ospitarti. In alternativa puoi provare con il famoso Couchsurfing. Altrimenti non ti resta che cercare un buon ostello. Evita di prenotare case o stanza a scatola chiusa dall’ Italia.

Evita di inviare soldi prima di entrare in possesso delle chiavi dell’ appartamento.

Generalmente le agenzie immobiliari vere (hanno case e stanze, non offrono lavoro) che esitono nel Regno Unito ti richiederanno un contratto di lavoro per poter affittare una casa.

Ecco perchè, agli inizi, se vuoi scappare dall’ ostello devi accontetarti di una stanza in un appartamento condiviso. E’ un buon modo per conoscere gente e praticare inglese. Non hai bisogno di ulteriori intermediari oltre al diretto proprietario o all’ agenzia incaricata da esso. Qui trovi gli annunci:

2.Lavoro;

Londra è cara e probabilmente avrai bisogno di lavorare. La prima cosa da fare è chiamare il numero 0845 600 0643, chiamando il Job center e richiedere un appuntamento per ottenere il NIN (National Insurance Number).

Equivalente al nostro codice fiscale è obbligatorio per lavorare in Uk. E’ gratis, non hai bisogno di intermediari ed è inutile recarsi in persona all’ufficio senza un previo appuntamento da prendere in via telefonica.

Dopo l’appuntamento riceveri il numero dopo una settimana via posta. All’ appuntamento serve solo il  passaporto e un indirizzo dove ricevere la busta con il numero. Può essere la casa di un amico (io ho fatto così e funziona garantito).

Al Job center ricevi tutte le informazioni gratuitamente per ottenere un lavoro a Londra. Loro sono un centro d’impiego governativo e ti aiutano in maniera gratuita. Hai diritto a un tutor personale.

Dopo due mesi dal tuo arrivo hai diritto ad un assegno minimo di reddito ma si spera che tu abbia trovato lavoro prima.

In caso ti interessa questo è il link per il job seeker allowance.

Come vedi, le informazioni pratiche da sapere per andare a vivere a Londra sono poche. Non esistono altre vie, questa è l’unica via percorribile.

Poi, migliorando il tuo inglese e il tuo giro di conoscenze potrai migliorare la tua posizione lavorativa e personale.

Ma per iniziare questo è tutto quello di cui hai bisogno. Se vuoi conoscere alcune aziende che assumono a Londra, ti consiglio l’articolo lavoro a Londra.

Perchè aprire una LTD

Lasciare famiglia e amici per trasferirsi a Londra può avere un senso solo se troviamo un lavoro ottimo.

Tuttavia, nonostante gli sforzi, qualsiasi lavoro (tranne rari casi) dopo un pò ti deluderà perchè realizzerai che i tuoi sforzi saranno vantaggiosi per l’azienda in cui lavori e non per te stesso.

Immagina la sveglia, gli orari d’ufficio e le vacanze programmate solamente un brutto ricordo lontano. Tutto ciò è possibile se ti metti in proprio aprendo un’attività.

La bella notizia è che in Regno Unito aprire un’attività ti costa 15£, fai tutto in mezza giornata, non esistono notai e paghi le tasse solamente dopo 21 mesi dall’avvio. Non è meraviglioso?

Ovviamente il business per avere successo deve essere gestito, però avere la possibilità di iniziare senza grosse spese è un incentivo.

Se decidi di aprire una Limited Company, troverai un ambiente favorevole per crearti un lavoro.

Andare a vivere a Londra: considerazioni finali

Ho scritto questa guida senza chiederti niente, e probabilmente ti ho fatto risparmiare diverse centinaia di euro in inutili agenzie italiane che promettono l’eldorado.

Se decidi di metterti in proprio, allora puoi risparmiare mesi di ricerca comprando la guida “Aprire un’attività è facile se sai come farlo“.

Se non hai ambizioni imprenditoriali, un semplice like alla pagina facebook o alla pagina Google plus è più che sufficiente.Grazie e spero vorrai rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda. A presto.

Link utili:

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *