Aprire un’attività. La guida definitiva di Aprire Azienda. 5/5 (9)

Vuoi aprire un’attività non è vero? Bene sei giunto nel posto giusto. Sono anni che studio l’argomento e ora sono pronto ad insegnarti tutti i segreti necessari per avviare un’impresa di successo. Non aspettarti trucchi e scorciatoie, solo la verità.

Il discorso è lungo, preparati un caffè e mettiti comodo.

Per ottenere tutte queste conoscenze ho impiegato parecchio tempo.

Io ora te lo riporto integralmente in un solo articolo.

In parte ti invidio un poco perchè se avessi letto questa guida avrei risparmiato un sacco di tempo.

Ma si sà la vita è strana e anche io devo ringraziare altri che mi hanno mostrato la via per diventare una persona felice.

Ora è il tuo turno.

Tranquillo non chiedo soldi (se in futuro pubblicherò un ebook nessuno ti obbligherà a leggerlo), solo un pò di pazienza ed attenzione per leggere tutto l’articolo.

Aprire un’attività: la guida completa

Ora una premessa, breve ma necessaria.

Io mi chiamo Alessandro e pensavo che per avere quello che ho sempre desiderato bastasse volerlo.

Detto così sembra bello ma mi sono dovuto ricredere.

Sin da piccoli ci hanno insegnato che per avere successo nella vita bastasse impegnarsi nello studio e desiderare quello che volevamo, e noi di conseguenza lo avremmo ottenuto.

Non so te ma a me non è successo.

La maturità, poi l’università, gli esami, finalmente il fatidico giorno della laurea, la festa gli amici, e poi…? Poi il nulla assoluto.

Passata la prima settimana post sbronza ti inizi a rendere conto che quello che immaginavi non esiste. Una bella doccia fredda.

E tu che fai?

Ti senti spaesato, perso, forse anche un pò depresso e non sai come uscire da questa gabbia. Io ci sono passato prima di te, e a volte ancora provo questa sensazione.

Non pensare che una volta usciti dal pantano non ci ritornerai. Non è così che funziona la vita.

Leggi anche: cambiare vita a 20 anni

Aprire un’attività: l’anima prima di tutto

Molti credono che aprire un’attività sia solo pagare un commercialista, firmare delle carte e lavorare. Forse ai tempi dei nostri babbi funzionava così, ma ora nel maledetto 2015 le cose sono cambiate.

aprire-un'-attivitàSe c’è una cosa che ancora è rimasta vera è l’anima.

La puoi chiamare coscienza, istinto, pensiero, intelligenza, buonsenso, sesto senso, perspicacia, decidi tu non importa, ma quella vocina che dentro di te ti suggerisce quello che devi fare della tua vita la devi ascoltare.

Questo è il solo modo per aprire un’attività di successo: fare quello che la tua vocina ti suggerisce.

Solo così raggiungerai il nirvana, il Sacro Graal, lo scopo della tua vita.

Il resto non conta, è solo rumore di fondo. E ricorda che lavorare per altri è solo un contrattempo che probabilmente dovrai fare, ma non fermarti lì.

Ogni giorno che ti alzi e lavori per qualcun’altro non stai facendo altro che aiutare qualcun’altro a raggiungere il proprio sogno.

Lavora, lava i piatti, i cessi se necessario, ma non dimenticarti che la vita è una e tu devi lavorare principalmente per il tuo sogno.

Qualunque esso sia.

Non sto denigrando il lavoro dipendente, sto solo dicendo che tu meriti altro, tu meriti di lavorare per la tua passione.

Solo così, una volta vecchio e morente, sarai felice di lasciare questo mondo serenamente. Non so tu, ma per me funziona così.

Aprire un’attività: la volontà non basta

Abbiamo parlato dell’ anima, della passione, della volontà di raggiungere qualcosa nella vita. Tutte belle parole per carità, ma sono solo parole e nient’altro.

Ho iniziato l’articolo parlando proprio di questo, la volontà e il desiderare qualcosa non è sufficiente. Altrimenti saremmo tutti notai e avvocati in Italia.

La verità è che devi volere quello che vuoi come quando ti trovi sott’acqua e devi respirare.

Vai al mare, in piscina, dove ti pare, ed immergiti fino al punto di non ritorno: bene, in quel momento il desiderio di respirare è così forte che tutto il resto non conta.

Questa sensazione è il punto di partenza per iniziare il tuo business di successo: desideralo e dai tutto te stesso per ottenerlo.

Una volta raggiunto questo stadio di profonda convizione, ti inizierai a rendere conto che è arrivato il momento di avere delle competenze.

Studiare, conoscere, sperimentare, provare, fallire e poi ritentare, fa tutto parte del cammino di apprendimento che ti porterà alla libertà assoluta.

Quel senso di appagamento che non lo venderesti neanche per tutto l’oro del mondo.

Arrivato a questo punto di completa e totale necessità di crearti il tuo lavoro, non ti resta che iniziare un passo alla volta.

La buona notizia è che puoi farcela, la brutta è che forse impiegherai anni.

Sei ancora convinto che valga la pena?

Io sono solo all’inizio del cammino, ma giorno dopo giorno la consapevolezza di continuare nonostante tutto sta diventando più forte di uno tsunami.

Voglio che la stessa determinazione nata in me nasca in te. So che dentro di te risiede tutto il potenziale per aprire un’attività di primo piano.

Leggi anche: cambiare vita a 30 anni

Aprire un’attività: trova la tua nicchia.

Molte volte sentiamo parlare di nicchia ma non non tutti sanno cosa essa sia. Non so se tu hai ben chiaro questo concetto, comunque lascia che te lo spieghi dal mio punto di vista.

La nicchia di mercato non  è altro che un ben definito gruppo di persone che hanno una specifica necessità da soddisfare.

E soprattutto sono disposti a pagare per quella necessità.

Come fare per trovare la nicchia di mercato giusta?

La scelta è molto è più facile di quello che credi. Perdiamo tempo e pensieri a cercare l’idea imprenditoriale dell’ anno, quando in verità abbiamo la risposta sotto il nostro naso.

All’inzio dell’articolo ti parlavo dello scopo della vita, della passione che dobbiamo metterci per creare l’azienda o attività dei nostri sogni.

Questa è la sola via per avere successo; ecco perchè la nicchia di mercato di tuo riferimento non è altro che la tua nicchia. Quella di cui fai parte.

Ami i videogiochi?

Bene, la tua nicchia sono coloro che amano i videogiochi. Ami la cucina di classe? Bene, i tuoi clienti saranno coloro che amano la cucina di classe.

Oppure preferisci la cucina tipica popolare? Bene, apri una trattoria. Questi sono solo esempi per farti capire che tu sei la nicchia.

Ma chi saranno i tuoi clienti?

Per alcune attività, come quelle online sul web, i tuoi clienti non sono altro che tutte quelle persone che dovranno affrontare il cammino che tu hai già fatto. Tu devi mostrargli la via, e loro ti pagheranno per questo.

Grazie al tuo lavoro, loro risparmieranno mesi e mesi di studio e tu una piccola somma di denaro. Un buon compromesso per entrambi non credi?

Per attività più tradizionali invece la tua clientela saranno tutte quelle persone che otterranno un vantaggio oggettivo nell’ usufruire dei tuoi servizi. Dovranno sentire che i loro soldi sono stati ben spesi.

Qualsiasi sia la tua attività, la nicchia di riferimento è la cosa più importante per creare un’attività di successo.

Ma la cosa più importante, dopo aver trovato la tua nicchia, è trattare bene la tua nicchia.

Ascolta i tuoi clienti, risolvi i loro problemi, trova una soluzione alle loro necessità, viziali (ma non troppo), diventa un sostegno unico per loro.

Aprire un’attività: il segreto del successo

La prima regola per avviare un’impresa di successo è creare valore gratuito ai tuoi futuri clienti.

Come fare per creare valore gratuito per i tuoi clienti?

Qualsiasi sia la tua attività esiste un modo per differenziarti dalla massa ed diventare unico.

Ora immagino che starai pensando al classico discorso : apri un blog, scrivi centinaia di articoli gratuiti e poi vedrai che i risultati arrivano.

Certo, per molte attività funziona così, ma questo modello di sviluppo può essere applicato a tutte le sfere professionali. E quando dico tutte, intendo tutte.

Ti faccio un esempio.

Immagina di aver da poco aperto un ristorante e nessuno ancora conosce la tua nuova attività. Come fare? Semplice crea valore gratuito ai tuoi futuri clienti. Non c’è bisogno di investire milioni.

Basta usare la testa.

Nell’esempio del ristorante, offri ad esempio lezioni gratuite di cucina a tutti gli interessati. Le persone risponderanno positivamente e tu sarai sulla bocca di tutti.

Fidati, funziona.

Leggi anche: aprire un ristorante a Londra

Aprire un’attività: la conoscenza ti renderà libero

Nei capitoli precedenti abbiamo già parlato dell’importanza di amare il proprio lavoro dal profondo, e dalla necessità di volerlo veramente come se questa fosse l’ultima cosa che facciamo nella nostra vita. A

bbiamo anche sottolineato l’importanza di creare un valore aggiunto alla nostra platea di futuri clienti.

Ma tutto questo è inutile se non siamo padroni completi della nostra attività, e di tutte le variabili coinvolte in essa.

Dalla fase di avviamento al suo successivo sviluppo, devi essere il più autonomo possibile.

Dalle procedure burocratiche, all’ottenimento dei vari finanziamenti, sia alla fase produttiva e di marketing, tutto quello che fai deve rientrare nell’ambito delle tue conoscenze.

Ti faccio un esempio. Immagina di voler avviare un’attività online ma tu non hai nessuna competenza in merito.

Molti decideranno sin dall’inizio di affidarsi ad un tecnico del web. Io la ritengo una scelta sbagliata per diversi motivi.

Il primo, e forse il più importante, è che tu deleghi il lavoro sporco ad altri. E non sarai mai padrone della tua creatura fino in fondo.

Il solo modo per esserlo è investire in conoscenza.

Frequenta un corso, leggi le numerose guide che trovi in rete, sperimenta su te stesso e impara dai tuoi errori.

Solo così migliorerai.

Io, quando aprii il blog dove ti trovi ora, ero totalmente privo di ogni conoscenza tecnica.

Questo non significa che io ora sia un programmatore o un designer professionista, ma il blog che vedi è in piedi senza nessun aiuto tecnico esterno.

Io l’ho pensato, io l’ho creato, io l’ho fatto crescere, io l’ho continuo a sviluppare.

Forse un giorno pagherò qualcuno per migliorarlo, ma nessuno può offrirmi dei servizi inutili perchè io sono padrone al 100% del mio blog.

E la soddisfazione è assai maggiore.

Aprire un’attività: l’importanza del business plan.

come fare un business plan vincenteQualsiasi sia la tua attività imprenditoriale, devi avere ben chiaro in mente l’obiettivo finale.

Il target del tuo prodotto o servizio, il modo come farai crescere il tuo business, come otterai i vari fondi necessari.

La pianificazione è d’obbligo.

Se hai ben focalizzato lo scopo della tua attività, sei già a metà dell’opera. Ora non ti resta che scoprire la strada per raggiungere l’obiettivo.

Una delle cause maggiori di fallimento è appunto non avere chiaro lo scopo finale.

Come fare per aver ben chiare le idee?

Ovviamente il business plan.

Se vuoi approfondire il discorso, ho già parlato dell’argomento sull’articolo come fare un business plan vincente.

Aprire un’attività: la visibilità è tutto

Hai aperto il miglior ristorante della città ma nessuno viene.

Il tuo blog è pieno di contenuti ma nessuno li condivide o li legge. Il tuo nuovo negozio di prodotti cosmetici offre i migliori prodotti sul mercato ma nessuno passa davanti. Come fare? Dove stai sbagliando?

Il problema della visibilità è uno degli ostacoli più grandi delle nuove attività. Ma non disperare, oggi grazie alla rete è possibile ottenere vantaggi una volta impensabili.

Senza trascurare i canali classici.

Ovviamente questo capitolo sulla visibilità è molto variabile, dipende tutto dal tipo di attività che hai in mente.

Ma stabilire prima di iniziare come ottenere visibilità è fondamentale per avere successo.

Su questo articolo non ti voglio tanto parlare della visibilità di un nuovo blog.

Forse lo farò in futuro, forse no.

La mia nicchia di mercato non sono i futuri blogger, per questo ci sono professionisti molto più competenti.

Voglio invece far riflettere tutti gli altri imprenditori: quelli che hanno in mente una piccola attività al dettaglio ma non riescono a competere con i più grandi.

Per ottenere visibilità, le strade davanti a te sono tre: la prima è quella di affidarsi ad un franchising noto e ben presente sul territorio. Il suo marchio ti fornirà visibilità immediata.

Se invece sei molto ambizioso e vuoi creare il tuo marchio, devi sorprendere non solo gli altri, ma anche e soprattutto te stesso.

Dai libero sfogo alla creatività.

Tutti devono parlare di te.

Questo è vero anche per coloro che sono in cerca di lavoro. Emergi dalla folla con qualcosa di unico. Se hai un’attività in mente e ti servono dei consigli, contattami pure.

La terza via invece è quella di usare i canali internet più noti. Lancia promozioni e offerte in rete, una su tutte Groupon e altri portali di offerte ed affiliazioni.

Offri qualità e servizio.

E solo dopo avrai ottenuto il motore della visibilità più importante: il passaparola.

Aprire un’attività: conclusioni

Tu devi credere di avere potere nella tua vita.

Avviare un’impresa, mettersi in proprio, lavorare grazie alle proprio passioni è difficile lo so.

Lo sto sperimentando sulla mia pelle.

Ma l’alternativa a questo percorso è peggio.

Non devi e non puoi passare la tua vita lavorando per il sogno di qualcun’altro.

Devi essere tu il protagonista.

Credi di farcela? Io sono convinto di si.

Purtroppo ogni giorno che passa le possibilità di fare business si riduce considerevolmente. Ma coloro che ti dicono che ormai è tardi hanno tutto l’interesse per dirtelo.

Loro hanno paura di te, tu puoi e devi farcela.

Prima di terminare questo lungo articolo, l’ultimo consiglio che senti di darti è quello ci costruire il tuo sogno senza fretta.

Lo so tutti vorremmo cambiare vita oggi stesso, ma purtroppo non è possibile. Servono anni e anni di impegno.

Forse alcuni ce la fanno in maniera veloce, ma io non sono fra quelli, e probabilmente neanche tu perchè la fortuna non è molto frequente di questi tempi. Alcuni lo sono, ma pensa che più sudi più il frutto finale che otterai sarà dolce.

Dopo tutto questo scrivere è arrivato il momento di salutarci. Qualsiasi cosa ti serva non preoccuparti e contattami pure.Sarò felice di aiutarti.

Quello che ti chiedo in cambio è spargere la voce sul mio blog e rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda tramite la pagina Facebook,  condividere l’articolo con i vostri amici, iscriversi alla newsletter e votare l’articolo con il tasto +1 di Google plus.

Non essere egoista , un piccolo riconoscimento non ti costa niente.

Un’ultima cosa, vieni a trovarci nel gruppo facebook MAI ARRENDERSI.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *