Aprire una pizzeria a Londra, Inghilterra: costi e procedimenti 4.69/5 (13)

A Prova di #Brexit Aggiornamento

Il popolo Britannico ha scelto, il Regno Unito ha deciso di lasciare l’Unione Europea.

E ora cosa sarà di noi italiani?

Ti tranquillizzo sin da subito che il referendum per il momento non cambia nessuna regola. Tutto quello che trovi scritto nella guida è valido.

Il referendum infatti non ha valore legale, ora la palla passa al governo che deve tradurre il volere popolare in un lungo processo che non si verificherà prima di due anni.

Che significa questo per te?

Significa che se vuoi vivere a Londra, questo è il momento migliore per farlo. Le regole attuali sono in vigore e quando il Regno Unito FORSE lascierà l’Unione Europa tu avrai già la stabilità necessaria per rimanere.

Ora ti lascio con l’articolo originale 🙂 Buona lettura!!!

Se vuoi aprire una pizzeria a Londra, o più in generale in Inghilterra, ma non sai come fare e da dove iniziare, questa è la guida di cui hai bisogno per realizzare il tuo progetto.

Londra è la capitale del Regno Unito, meta mondiale della finanza, del turismo, della tecnologia, della moda e di tutti quesi settori che stanno alla base del capitalismo internazionale.

Ogni anno milioni di persone visitano Londra, sifermano per pochi giorni oppure per trasferirsi e creare una nuova vita.

Londra, con i suoi 8 milioni e mezzo di abitanti, può essere tranquillamente considerata la capitale del mondo, la città dove nascono le nuove tendenze mondiali.

aprire una pizzeria a londraIn una città frenenetica come Londra, i londinesi sono alla ricerca costante di un’oasi di pace dove ritagliarsi 10 minuti per avere un pranzo veloce, salutare e piacevole. Non è certo un caso che ogni angolo di Londra sia occupato da fast food, ristoranti, take away, bar, caffetterie e tutta una serie di locali che cercano di sfamare una capitale gigante.

Londra offre molte opportunità, ma allo stesso tempo è una città competitiva, forse la più competitiva al mondo.

Non è un caso che ogni anno centinaia di migliaia di italiani provano l’avventura londinese in cerca di fortuna. Alcuni ci riescono, altri meno.

In questa corsa verso la ricerca del successo personale ed economico, molti aspiranti imprenditori sognano di aprire un’attività a Londra ma non sanno bene da dove iniziare.

In questo articolo scoprirai come avviare un’attività tutta tua in completa autonomia e come avviare una pizzeria di successo a Londra.

Nel 2013, ho aperto una piccola attività di catering a domicilio ad Edimburgo. Grazie a questa esperienza, ho aperto la mia LTD insieme a due miei amici/soci in totale autonomia.

In sei mesi, ho raccolto tutte le informazioni relative al business in Uk, tasse, burocrazia e quant’altro. Se ti interessa, ho riportato la mia intera conoscenza nel libro digitale “Aprire un’ attività in Uk è facile se sai come farlo“.

Nel libro, oltre ai vari step per metterti in proprio, trovi una serie di consigli e suggerimenti per creare un business vincente rapportato al mercato anglosassone.

Aprire una società in Regno Unito è facile e veloce e puoi fare tutto da solo. La facilità consiste inoltre nell’assenza di notai, di agevolazioni fiscali e costi d’avvio irrisori: considera che le pratiche di avvio e registrazione costano solamente 15£ se fai la procedura online, 40£ quella cartacea.

Ritornando al tema dell’articolo, vediamo ora come aprire una pizzeria a Londra e avere successo.

Leggi anche: vivere a Londra

Aprire una pizzeria a Londra: cosa fare prima di iniziare

I migliori consigli sono sempre i più banali: prima di sognare l’estero, si deve studiare la lingua del posto, in questo caso l’inglese.

Leggi anche: imparare l’inglese

Senza una discreta conoscenza della lingua inglese, ti metti nella brutta situazione di essere vittima inconsapevole di chi lucra sull’ignoranza altrui. Ci sono centinaia di agenzie pronte ad accaparrarsi in tuoi euro vendendoti servizi inutili e dannosi per la tua attività.

I costi d’avvio in Regno Unito sono molto bassi e la burocrazia semplice e lineare: tutte cose che puoi fare da solo con un minimo d’impegno.

Dopo aver investito sullo studio della lingua, puoi preparare la valigia e partire per Londra o qualsiasi altra città di tuo interesse.

Leggi anche: dove vivere in Inghilterra

Una volta atterrato, ti consiglio un primo periodo di ambientamento dove cercare lavoro dipendente e abituarti al nuovo paese. L’estero visto dall’Italia assume un’aurea dorata spesso e volentieri abbastanza lontana dalla realtà.

Durante i primi sei mesi devi dedicarti ad ambientarti piuttosto che investire in una ditta tutta tua, magari in questo periodo ti rendi conto che il Regno Unito non è il paese giusto per te.

Se vuoi approfondire le pratiche iniziali per trovare un lavoro e una casa a Londra, ti consiglio di leggere il mio articolo “trovare lavoro a Londra per italiani“.

Aprire una società in Inghilterra

Avere un lavoro dipendente è molto importante per avere quella serenità d’animo per raccogliere in tranquillità tutte le informazioni necessarie per aprire una pizzeria a Londra.

I casi di successo sono diversi, alcuni imprenditori italiani in un paio di anni sono riusciti addirittura ad avviare una propria catena di pizzerie.

Puoi trovare tutte le informazioni necessarie per avviare un’attività di successo in questi articoli:

Come vedi, ci sono diverse letture da fare ma sono tutte abbastanza necessarie. A mio avviso, leggere quanto più possibile è il miglior modo per avviare un business di successo.

I due enti pubblici a cui dovrai far riferimento come imprenditore a Londra sono la Company House e l’Hmrc.

Il primo è l’ente per aprire l’attività, il secondo è il fisco inglese. Sul mio ebook trovi tutta la procedura completa.

Leggi anche: aprire un’azienda in Inghilterra

Quanto costa aprire una pizzeria a Londra

Qui possiamo aprire un dibattito infinito sui costi d’avvio: puoi spendere poco, puoi spendere tanto, puoi spendere troppo.

La spesa per aprire una pizzeria a Londra può variare da poche decine di migliaia di euro fino ad arrivare al mezzo milione.

Leggi anche: aprire un ristorante a Londra

Per dare un quadro generale dei costi necessari per l’avvio del tuo locale, devi innanzitutto riflettere sulla tipologia di locale e dalla zona.

Tra i fattori principali che influenzano i costi d’avvio c’è ovviamente la zona dove intendi aprire. La scelta è influenzata da diversi parametri:

  • dal tipo di locale che si vuole aprire;
  • dal budget;
  • dal target di clientela;

A Londra ci sono 33 quartieri, ognuno con caratteristiche proprie ben definite. Ci sono zone vive di giorno, come la City e altre di notte, come Soho. Alcuni non hanno orari, tipo Piccadilly, altri invece sono periferici e senza tante attrattive.

aprire una pizzeria a londra

Quartieri di Londra

Se non hai milioni da investire, diciamo che l’acquisto del locale è un’ipotesi da scartare, almeno nei primi anni d’attività.

Per tenere bassi i costi, una tipologia di locale che richiede un investimento minore è la classica pizzeria al taglio per pranzi veloci. Questa formula però si scontra con la necessità di affittare il locale in una zona trafficata piena di uffici.

Ad un’analisi veloce verrebbe subito da pensare alla City of London, il centro finanziario di Londra, ma ovviamente i costi sono alti e la disponibilità di locali bassa. Un approccio alternativo è quello di puntare a zone secondarie dove tuttavia la presenza di uffici è alta.

Se invece vuoi puntare ad una pizzeria-ristorante, il target principali sono le cene e come tale l’importanza della location centrale viene meno a patto che sia facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

Per abbassare i costi d’avvio, un buona strategia potrebbe essere quella di allestire il locale acquistando le attrezzature in Italia. I costi di trasporto europeo si sono abbassati notevolmente e con il cambio Sterlina Euro, conviene comprare attrezzatura in Italia.

Se conosci locali chiusi in Italia, chiedi se vendono i propri macchinari usati. Un punto d’incontro potrebbe essere il gruppo Facebook molto frequentato Pizzaioli in giro per il mondo, una conoscenza online potrebbe aiutarti a trovare l’attrezzatura di cui hai bisogno, e perché no, magari anche un socio d’affari.

Il settore immobiliare londinese è nelle mani delle agenzie, per trovare un locale dovrai affidarti a loro. Le principali hanno un sito web dove trovare gli annunci:

Leggi anche: trasferirsi a Londra

Aprire una pizzeria a Londra: formule vincenti

Attenzione, chi dice che gestire una pizzeria a Londra è facile e privo di rischi ti sta mentendo.

La burocrazia è facile, veloce, immediata, infatti posso affermare che avviare una pizzeria a Londra è facile, ma crearne una di successo e fare profitto, bè, quella è un’altra cosa.

Nel mio ebook ho scritto il resoconto della mia esperienze e di tutti gli insegnamenti ricavati, ho capito diverse cose sul mercato anglosassone che ne ho dovuto fare un ebook.

Per visionarlo, leggi Aprire un’azienda in Uk.

Creare un business vincente in Uk è possibile, ma devi prestare attenzione a dei particolari specifici. Se frequenti Londra, sai bene che i londinesi hanno le idee un po’ confuse sulla pizza.

Ad ogni angolo della città ci sono pizzerie definite italiane che di italiano non hanno assolutamente niente, nemmeno i camerieri.

La qualità della pizza è bassa e il loro target sono i giovani che escono dai locali a notte inoltrata. Generalmente questo tipo di locale si riconosce anche dagli interni abbastanza anonimi e scadenti. In verità sono dei negozi etnici di Kebab, ma purtroppo vendono anche la pizza, e sono ovunque.

Dall’altra parte, esistono catene di pizzerie giganti e non mi sto riferendo a Pizza Hut e Domino. Queste catene (Pizza Express per citarne una) sono molto conosciute in tutto il Regno Unito, sono apprezzate e, devo ammetterlo, la qualità della pizza non è poi così bassa.

Per un palato straniero, il livello qualitativo è più che sufficiente.

Oltre a queste due categorie, ci sono le pizzerie-ristorante italiane di lungo corso che offrono un menù vario e completo. Alcuni locali sono ottimi, altri meno.

Per un nuovo attore sul mercato, ritagliarsi una fetta di mercato potrebbe risultare complicato. Londra è una città dura ma che sa premiare la qualità. E per farlo serve originalità, unicità, qualità e sopratutto il passaparola.

Se riesci a ritagliarti una formula creativa tutta tua, il successo arriva,  puoi starne certo.

Da blogger che vuole essere autorevole, devo supportare le mie affermazioni con i dati concreti, altrimenti sarei uno dei tanti che apre la bocca senza sapere quello che dice.

Per farlo ti cito due esempi, il primo di una pizzeria italiana che piano piano sta diventando una catena, il secondo di un ristorante che grazie ad una formula unica sta facendo molto profitto.

Il primo esempio di successo è la pizzeria Franco Manca.

La pizzeria in pochi anni ha aperto 12 punti vendita e tutto grazie al passaparola della clientela, basta andare a vedere le recensioni su Trip Advisor. Alcuni la chiamano fortuna, io la definisco imprenditoria di successo.

Il brand è riuscito ad imporsi nella capitale londinese grazie alla qualità superiore della pizza rispetto ai concorrenti.

Il secondo esempio di qualità associata al brand è la storia di Burger e Lobster.

Non è una pizzeria ma il concetto è lo stesso. In questo ristorante di Soho è possibile ordinare solo due piatti, astice o hamburger, semplicità e qualità.

Risultato?

Pieno tutti i giorni con fila per entrare.

La linea tra pizzeria di successo e fiasco è sottile, molto sottile. Eliminare il rischio imprenditoriale è impossible ma si può per lo meno ridurlo al minimo.

I grandi imprenditori sono dei grandi osservatori della società, vedono le dinamiche comportamentali delle persone e riescono ad anticipare i bisogni della gente.

Vista la concorrenza, per aprire una pizzeria a Londra non è sufficiente essere dei bravi cuochi e pizzaioli, devi prevedere le tendenze e creare una formula assolutamente innovativa.

Il miglior modo che conosco è quello di trasferirsi, trovare una quotidianità e non avere fretta, trova un lavoro, una casa, degli amici, fai dei corsi, aumenta il tuo giro di amicizie, osserva quello che funziona e cosa no, non diventare uno dei tanti, ritagliati il tuo piccolo angolo di successo londinese.

Aprire una pizzeria in Inghilterra: considerazioni finali

Abbiamo visto quali sono i passi per ideare una pizzeria di successo a Londra. Se vuoi approfondire il discorso, se vuoi sapere tutti i passi concreti per creare un business nel Regno Unito, non devi far altro che leggere il mio ebook.

Il libro ti guida passo passo verso la costruzione di una nuova vita in Regno Unito passando per il lavoro dipendente, come trovare casa, i documenti, aprire l’attività e consigli su come farla diventare grande.

Il segreto dell’imprenditore vincente è la pazienza, la costanza e l’osservazione diretta della realtà che lo circonda. Se qualcuno ti dice che sia facile, lascia perdere perché non è vero.

Coloro che hanno avviato grandi catene, o anche un solo punto vendita frequentato, ha dedicato anima e corpo per il successo dell’azienda.

Nella città più competitiva al mondo, queste difficoltà moltiplicale per dieci.

Un ultimo consiglio prima di lasciarti. Non è vero che esiste solo Londra, molte altre città inglesi sono ideali per avviare una pizzeria di successo ma le regole sono sempre le stesse: originalità e creatività prima di tutto il resto.

Se ti piace Aprire Azienda, mi farebbe molto piacere che tu rimanga in contatto con il blog iscrivendoti alla newsletter e magari condividendo l’articolo con i tuoi amici.

Grazie,

Alessandro

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *