Come aprire una startup: la storia di Luca e Visitalia

Sempre più giovani e meno giovani vogliono aprire una startup e Aprire Azienda è felice di ospitare storie di giovani imprenditori che lottano per la realizzazione dei propri sogni.

Per questo motivo, oggi ospito la storia di Luca che ci racconta la storia di Visitalia.

Buona lettura

Aprire una startup: la storia di Luca

1.Ciao Luca, raccontaci chi sei, percorso di studi, ecc

Sono Luca Manlio Varricchio, CEO di Visitalia start up nel settore del turismo con un servizio di tourist card. Vi scrivo in quanto mi piacerebbe poter presentare la mia storia, la mia start up e le speranze di un trentenne.

Dopo la laurea magistrale in Management presso l’Università Bocconi di Milano, ho conseguito una pluriennale esperienza presso il network internazionale Ernst & Young.

Abilitato alla professione di dottore commercialista, nel 2013 ha vinto inoltre un concorso per un PhD in Economics and Management of Technology presso l’Università di Pavia.

Da sempre attratto dalle bellezze del nostro Paese e dispiaciuto per le solite offerte proposte dagli operatori ai turisti, ho deciso di intraprendere una nuova avventura nel settore del turismo. Ho coinvolto alcuni suoi amici che entusiasti dell’idea di voler valorizzare il territorio hanno accettato di condividere questo nuovo cammino.

Arrivato a Milano oramai 8 anni fa con il pallino della “Finanza” , laurea specialistica in Bocconi e Major in Finance con esami e tesi con il prof. Dallocchio.

Era il periodo pre crisi dove a farla da padrone erano le investment bank. In Bocconi si presentavano spesso le banche d’affari per presentazioni aziendali e job meeting; eventi che si concludevano con un aperitivo pomposo organizzato all’interno dell’università e pagato dalle banche, dove potevi conoscere dipendenti, recruiter e richiedere bigliettini da visita.

Settembre (inizio 2’ anno laurea specialistica), esame di organizzazione aziendale…tutti intenti a scrivere, in una classica lotta contro il tempo quando entra in aula un’assistente che si rivolge al prof dicendo: “ha visto?! Lehman ha chiuso bottega!”…attimo di distrazione in aula e stupore generale…

La consapevolezza è venuta dopo..si era chiusa un’epoca..quella dei mega stipendi, delle assunzioni d’oro dove eri anche contento di lavorare 16-18 ore al giorno a Londra, Milano, New York..

Consapevolezza che poi è emersa quando nel corso dello stesso anno alcune banche d’affari non si sono più presentate (erano fallite) e niente più mega buffet in aula magna per le altre ma un semplice tavolo nell’aula della presentazione con biscottini e caffè.

Lì ho capito che il percorso professionale da prendere era un altro. Il desiderio di voler costruire qualcosa è stato ancora più forte dinnanzi a tutto quello che una finanza avida e spietata aveva distrutto!

La finanza oggi la coltivo come passione attraverso il dottorato e mi dedico all’imprenditoria..

2.Dove vivi ora?

Vivo a Milano oramai da un bel po’ di anni. I primi anni per studiare Management & Finance in Bocconi e poi per lavoro.

Dopo 8 anni non so se sarà la città della mia vita; dico sempre che me ne andrò ma le opportunità ed il contesto in cui vivo mi permettono di avere sempre nuovi stimoli difficili da abbandonare! Tra lavoro e tempo libero Milano ha tanto da offrire.

3.Parlaci del tuo progetto?

CHI SIAMO – VISION DI LUNGO TERMINE

aprire una startupVisitaliacard s.r.l. è una start up nel settore del turismo nata con due obiettivi di lungo periodo: diventare un aggregatore di offerte turistiche ed un punto di riferimento per il turista: a fronte di un’offerta turistica estremamente frammentata, vogliamo costruire un package di offerte che permetta al turista di vivere la città visitata a 360 gradi.

Diventare un punto di riferimento per i turisti offrendo loro informazioni, assistenza e supporto dall’arrivo in città fino alla partenza.

Creare un brand internazionale: nell’ambito delle discount card, le offerte sono in genere realizzate da PMI locali.

Nostro obiettivo è quello di affermarci in ambito internazionale attraverso la partecipazioni ad Expo del turismo in giro per il mondo ed estendere la nostra offerta in più città italiane, con lo scopo ultimo di diventare principale interlocutore per i turisti e per gli operatori del settore.

Accanto a questi due obiettivi, nostra intenzione è quella di promuovere una forma di turismo responsabile.

Vogliamo diffondere la cultura del consumo responsabile e solidale anche tra i turisti italiani e stranieri che visitano le nostre città.

Visitalia è una start up che si propone al mercato con una veste giovane ed innovativa offrendo servizi che permettano al turista di poter vivere a pieno la città visitata, usufruendo di numerosi sconti presso musei, trasporti, ristoranti, pizzerie, negozi.

Visitalia è frutto dell’iniziativa di un gruppo di giovani che negli anni hanno sviluppato competenze diverse e che hanno sempre avuto a cuore la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano.

La scelta: abbiamo notato come questo servizio sia erogato spesso o da operatori locali o dal comune.

In entrambi i casi finiscono per essere iniziative di breve periodo e non portate avanti con intensità rappresentando per loro o un’attività marginale (nel caso del pubblico) o peccando di promozione e presenza internazionale (nel caso di iniziative locali). In molte città addirittura non esiste.

Da qui la decisione di partire con Milano e Napoli, città che presentavano lacune di questo tipo e che quindi offrivano opportunità per crescere.

Volendo superare a questo che noi consideriamo un po’ un limite dell’offerta turistica abbiamo creato il brand “Visitalia” sotto cui inseriremo tante card in tante città diverse.

Il nostro motto “Italy is one country but thousands of colors” racchiude il nostro obiettivo: far conoscere e vivere diverse città italiane grazie ad un unico brand “Visitalia”.

All’estero abbiamo notato come se l’iniziativa è strutturata bene porta ad importanti risultati. Alcuni esempi: London Pass, New York City Pass.

Inoltre il turismo è un settore che presenta ampi margini di miglioramento sotto il profilo dei contenuti e delle offerte digitali; una recente statistica mostra come ancora oggi il 65% delle operazioni nel travel&tourism si concretizzi off-line…un dato impressionante se paragonato ad altri settori.

Leggi anche: come creare un blog

COSA PROPONIAMO

come aprire una startupVisitalia Tourist Card è un City Pass che offre sconti sulle tariffe di musei, siti di interesse storico e culturale, strutture ricettive, esercizi commerciali e altri partner convenzionati, destinata a turisti italiani e stranieri intenzionati a visitare le città italiane.

Il progetto è partito con Milano per poi espandersi in altre città come Napoli (a breve il lancio), Torino, e così via.

L’offerta prevede un pacchetto completo, il Visitalia Tourist Kit, comprensivo di:

Visitalia Tourist Card – una tessera turistica contrassegnata da un codice identificativo

Travel Map – una mappa personalizzata con i punti di interesse della città e la localizzazione dei partner convenzionati

Travel Guide – una guida completa, di facile consultazione, con le informazioni e i contatti dei partner convenzionati

Free Transport Ticket – un biglietto per il trasporto pubblico locale

1 free ride in taxi

Le categorie di partner potenziali ricomprendono: strutture ricettive, musei, siti di interesse storico, gallerie d’arte, ristoranti, pizzerie, bar, servizi per turisti, escursioni e relax, vita notturna ed eventi, esercizi commerciali.

OBIETTIVI MACRO

Offrire una card che permetta al turista italiano e straniero di poter “vivere” la città visitando le principali attrazioni e consentendogli un cospicuo risparmio.

I turisti che arrivano in Italia sono spesso abbandonati a se stessi, spaesati passano del tempo a capire come raggiungere le varie mete e non hanno conoscenza delle principali attività di ristorazione.

Visitalia con il servizio di tourist card offre, in secondo luogo, informazioni dettagliate includendo gratuitamente nel package una mappa della città con indicazione delle principali attrazioni turistiche, una guida sia digitale che cartacea con indicazione delle attività di ristorazione, gelaterie, pub, ecc più caratteristiche.

Un turista informato è un turista soddisfatto!

IL SITO WEB

Il sito internet www.visitaliacard.com unisce una veste grafica moderna e minimalista ad un’organizzazione dei contenuti intuitiva e user friendly.

La parola d’ordine è COLORE. Ogni destinazione è rappresentata da un colore, che si ripete nel layout del sito e nella grafica del kit:

MILANO e PROVINCIA

GIALLO, come le case che si affacciano sui Navigli, come il risotto e la cotoletta alla milanese,
piatti simbolo della tradizione culinaria locale.

NAPOLI, SORRENTO e AREA VESUVIANA

ROSSO, come gli affreschi di Pompei, come la lava del Vesuvio, come il sangue di San Gennaro

Nostri elementi differenziali: approccio digitale ed innovativo al turismo, network internazionale, servizio di city pass portato da locale a nazionale attraverso la creazione e la diffusione di un unico brand “Visitalia”. Siamo i
primi e gli unici in Italia ad offrire una versione digitale del tourist kit e la possibilità per il turista di beneficiare di diversi promo code per usufruire di sconti su prodotti made in italy, tour e travel experience.

Leggi anche: come aprire un blog

4.Step per la realizzazione, Difficoltà incontrate?

Milano è sul mercato da alcuni mesi dove sta riscuotendo un ottimo successo. Sicuramente stiamo beneficiando dell’impatto di Expo 2015 che ha contribuito a determinare un aumento dei flussi turistici a Milano; dall’altro lato prima di andare sul mercato abbiamo creato solide basi attraverso attività di promozione all’estero e partecipazione a numerosi eventi sul territorio italiano con lo scopo ultimo di creare brand awareness.

Per quanto concerne le difficoltà riscontrate, il punto dolente mi spiace ammetterlo ma è legato alla gestione dei rapporti con banche e professionisti che non sempre si sono rilevati all’altezza della situazione.

Questi rivestono un ruolo delicato nella vita della società e saranno sempre tra i primi interlocutori e quindi è bene sempre pagare qualcosa in più ed ottenere un buon servizio.

Più in generale essere imprenditore mette, secondo me, da un lato ti dà una botta di adrenalina che non tutti i lavori sono capaci di darti, continui stimoli a produrre e fare meglio, dall’altro mette a nudo tutte le tue debolezze, vivendo in prima persona tutte le vicende dell’azienda. In definitiva posso dire che dormo meno ma sono felice!

5.Progetti futuri?

Non vi svelerò tutti i nostri progetti futuri ma qualche anticipazione sono felice di darvela! In cantiere sicuramente c’è lo sviluppo di una mobile APP disponibile per IOS ed Android che rappresenterà un utile strumento per i viaggiatori accanto al tourist kit che già offriamo ai nostri clienti.

Espandere la nostra offerta in altre città è ovviamente un altro obiettivo primario così da poter offrire una vasta gamma di servizi al turista italiano o straniero che sia.

Infine, l’apertura di store Visitalia in Italia può essere un utile strumento per garantire presenza fisica oltre che supporto tecnologico ai visitatori.

6.Consigli per chi vuole avviare una start up?

I consigli che posso dare a chi vuole avviare una start up sono i seguenti:

In primis formare un team con competenze diversificate (web developer meglio se interno, competenze gestionali, marketing & comunicazione).

Per esempio in Visitalia siamo riusciti a combinare diverse esperienze che ci permettono di sviluppare il business internamente e richiedere solo in rari casi l’intervento di fornitori esterni.

I vantaggi sono evidenti sia in termini di costi (si risparmia un bel po’) sia in termini di disponibilità , tempi e motivazioni di chi lavora ad particolare task.

Avere idee chiare sul business model (a chi ti rivolgi, competitors, obiettivi, canali distributivi, on line-off line, pricing, fornitori, ecc).

Comprendere il mercato target (bisogni: push o pull) e Comunicare bene ciò che si offre ed i tuoi elementi differenziali.

Tenere alto l’umore. Le difficoltà ci sono e ci saranno sempre l’importante è affrontarle con il giusto piglio e con un sorriso perché non c’è mai niente di irrisolvibile. Il detto “no pain no gain” credo calzi a pennello.

Link utili:
Sito web: www.visitaliacard.com

Facebook page: “Visitalia Tourist Card”

Twitter page: “VisitaliaTouristCard”

Sezione News Visitalia

Aprire una startup: considerazioni finali

La storia di Luca è molto interessante e spero che la sua pubblicazione ti abbia aiutato a capire cosa potresti fare tu stesso.

Aprire una startup è difficile e non sempre è possibile raggiungere il risultato perchè in Italia le idee non sempre trovano il giusto supporto dalle istituzioni.

Tuttavia, nonostante le difficoltà, è giusto credere nei propri mezzi e proporre la propria idea di business al mondo.

Se ti piace Aprire Azienda, iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato attraverso i social network.

Grazie, Alessandro

Leggi anche: come creare un’attività su internet

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *