Cambiare la propria vita in meglio: la storia di Vitiana

Continua la serie di interviste dedicate a coloro che sono riusciti a cambiare la propria vita anche grazie ad internet.

La società attuale tende a dividere le persone, ci vogliono soli e isolati così da rimanere dipendenti al sistema. E’ chiaro che questa situazione porta a solitudine e tristezza.

Ma la fortuna è dalla nostra parte, la realtà ci dice che questa non è la sola via disponibile, con la giusta determinazione e forza di volontà è possibile cambiare la propria vita in meglio.

E se le sole parole non bastano, ecco perché ho deciso di dare spazio e visibilità a tutti coloro che hanno in qualche modo raggiunto la propria indipendenza.

Oggi tocca a Vitiana, che con una meravigliosa testimonianza, ci dimostra ancora una volta che volere è potere.

Buona lettura.

Un viaggio lungo una vita: conoscersi, esprimersi, realizzarsi

come cambiare la propria vitaGrazie Alessandro e un caro saluto a tutti i lettori di Aprire Azienda, mi chiamo Vitiana e con estremo piacere vi racconto la mia storia che spero possa appassionarvi e ispirarvi.

Provengo da un excursus lavorativo tradizionale.

Ho lavorato per una grande azienda come responsabile amministrativo fino alla fine degli anni 90, periodo in cui, contemporaneamente, assolvevo le responsabilità familiari non senza i più che legittimi sacrifici.

Ho vissuto in prima persona l’avvento dei primi computer in azienda: ricordo ancora un mastodontico DPS4 della Honeywell che dovevo avviare ogni mattina per gestire le reti aziendali remote delle altre sedi affiliate, posizionate a chilometri di distanza.

Rammento questo periodo con piacere, nonostante le sfide e il poco tempo a disposizione da dedicare alle mie passioni: i simboli, gli archetipi e la kabalah ebraica.

Nonostante questo lavoro mi gratificasse, sentivo il bisogno di esprimermi attraverso canali diversi, che non fossero costretti in una griglia di tempo scandita dal ritmo-ufficio 9-17.

E così decisi di licenziami dopo alcuni anni, cambiando completamente la mia vita anche dal punto di vista familiare, tornando libera dopo la separazione e il divorzio.

Leggi anche: come cambiare vita

La fase “creativa”: la ricerca della propria dimensione

Così è iniziata la “scoperta di me stessa”, un percorso attraverso le mie passioni e la sperimentazione che ha prodotto, negli anni, alcune delle mie pubblicazioni più riuscite, come “il Potere dell’Autostima” e “Cambio Vita”.

Era la parte creativa di me che aveva bisogno di uscire allo scoperto e, per questo ho lavorato presso un laboratorio che produceva scenografie e allestimenti per l’opera lirica; la manualità è stata molto importante in quel periodo, per consentire alla mente di entrare in sintonia con il corpo.

In questo periodo ho potuto dedicarmi anche agli studi più importanti che hanno rafforzato la mia base di competenze negli ambiti della crescita personale e della kabalah ebraica.

Ad essi ho associato letture e approfondimenti sugli insegnamenti di Jung, James Hilmann, Clarissa Pinkola Estés, tutti esponenti di un ramo della psicologia che interpreta l’uomo dal punto di vista olistico e che io ritengo fondamentale nell’ambito del cambiamento interiore di una persona.

Lo studio dei simboli e degli archetipi, ha poi rafforzato quella parte di analisi che utilizzo ancora adesso nei report a base kabalistica che realizzo per i miei clienti.

Leggi anche: come cambiare vita a 20 anni

Cambiare la propria vita

Cambiare vita non è stato semplice ma ha ripagato di tutti i sacrifici fatti.

Per poter progettare e pianificare i miei obiettivi in merito ai traguardi professionali che mi ero prefissa, è stato necessario, per un certo periodo, affiancare alle mie attività sul web, anche una collaborazione part-time tradizionale che poi ho definitivamente abbandonato nel gennaio dello scorso 2014 quando, con il nuovo compagno, unitosi a me nel 2012, abbiamo progettato e realizzato un “reale” cambio vita con destinazione “Canarie”, lo stesso che avevo preventivato e spiegato in dettaglio nel mio ebook “Cambio Vita”, di cui accennavo poco sopra.

Credere nei propri sogni, perseguire i propri obiettivi con chiarezza e costanza è quello che io consiglio a tutti coloro che mi chiedono come sia vivere da “nomade digitale”.

Potersi spostare in qualunque parte del mondo potendo lavorare in totale autonomia, usando solo un collegamento ad internet, è una delle aspirazioni che io ho potuto realizzare. L’impegno paga sempre, specie se lo associ alle tue passioni.

La libertà di dedicarsi al lavoro che si ama

Già nel 2007/2008, il desiderio di condividere la mia esperienza mi portò a scrivere il primo libro “Il Potere dell’Autostima” per Autostima.net di Bruno Editore, al quale avrebbero fatto seguito tutti gli altri ebook, tutti testi che rispecchiano molto bene me stessa di quel periodo, quando sperimentavo già il primo tentativo di Nomadismo Digitale trasferendomi da sola in Francia, a Vence un borgo medievale della alta Costa Azzurra, e progettando la visita nelle Canarie, con una permanenza di almeno sei mesi, cosa che avrei poi realizzato qualche anno più tardi restandovi per quasi un anno.

Mi ritengo fortunata per due motivi: il primo è quello di aver avuto la forza e la determinazione di credere in ciò che mi appassiona.

Il secondo motivo è stata la mia capacità di reinventarmi, di ripartire da zero più volte, avendo l’umiltà di imparare tutto quello che non conoscevo, specie in merito al web, e che oggi utilizzo giornalmente.

Questo grazie alla mia curiosità che mi accompagna sempre ed anche al mio compagno, dopo averlo conosciuto, che ha saputo sostenermi nel percorso di apprendimento relativo agli strumenti indispensabili per lavorare in rete come la gestione corretta di un blog/sito, la cura dei contenuti e tutte le strategie di marketing fondamentali per il proprio brand personale.

Leggi anche: come creare un sito

Vitiana Paola Montana oggi

Attualmente posso dirmi felice di ciò che riempie la mia giornata. Gli studi, gli approfondimenti, i tentativi e anche gli errori che ho fatto in passato sono stati un’importante palestra per fare di me quella che sono oggi. La mia passione per la scrittura continua a stimolarmi e a produrre libri che pubblico anche con il nuovo metodo di self-publishing su più piattaforme.

I servizi che propongo con il mio sito www.numerologica.it, dedicato all’analisi kabalistica per privati e aziende, sta dando ottimi risultati e soddisfazioni in termini sia economici sia di immagine professionale e posso dire di aver realizzato il mio obiettivo primario: lavorare ovunque io mi trovi in piena libertà.

Il mio lavoro è gratificante principalmente per ciò che produce nelle persone, come dimostrano i feedback che ricevo.

Oggi mi contattano persone che desiderano comprendere in che modo realizzarsi, persone che desiderano conoscere le loro potenzialità, i propri talenti in modo preciso attraverso i propri numeri personali.

Mi contattano anche aziende che hanno bisogno di analisi specifiche per il lancio di un nuovo brand o per valutare le potenzialità di una nuova start up oppure, come è accaduto recentemente, sono stata ingaggiata per creare ex novo un brand-nome d’arte per un personaggio pubblico che deve essere lanciato all’estero. Tutto ciò premia i sacrifici fatti.

La scelta radicale verso la “decrescita”

A questa crescita interiore corrisponde, e si affianca, una maggiore maturità in relazione al significato della vita, al nostro posto nel mondo, alle nostre responsabilità di esseri umani, prima che di cittadini.

Dopo aver conosciuto il mio compagno, insieme abbiamo iniziato, oltre alla scelta di sperimentare il nomadismo digitale, anche un percorso che tiene conto dell’impatto che tutti noi abbiamo sul pianeta.

Da qui, il nostro orientamento verso una forma di “decrescita” che ci svincoli dal sistema inteso come meccanismo perverso del “nasci-cresci-consuma-muori”.

Da anni abbiamo eliminato l’uso dell’auto, per scelta. La nostra alimentazione si è trasformata in vegetariana, tendente al vegano; abbiamo abolito il superfluo nel nostro quotidiano a favore del riciclo e degli acquisti a chilometro zero dove possibile, cosa che abbiamo fatto anche durante la nostra permanenza all’estero.

Preferiamo eliminare le “cose” e aumentare le “esperienze”. Ciò è possibile se hai accanto una persona che condivide la tua scala di valori e che mira a progetti che sono di comune intento, diversamente sarebbe molto difficile riuscire a concretizzare questo stile di vita. Anche in questo sono stata fortunata.

Entrambi abbiamo optato per la semplicità anche in merito al reddito. Abbiamo deciso di tenere le nostre rendite da lavoro autonomo, ad un livello medio, senza rinunciare a nulla, però, ma mettendo in primo piano la qualità di vita e il nostro tempo per leggere, studiare e viaggiare.

Leggi anche: come aprire un blog

Progetti a medio e lungo termine

I miei progetti a medio e lungo termine sono orientati prima di tutto a trovare il giusto equilibrio tra lavoro online e offline, in modo da non avere come necessità primaria il collegamento ad internet.

Devo dire che, la struttura del mio lavoro, sta già migrando in buona parte verso questo obiettivo, così da permettermi di riprendere gli studi e gli approfondimenti sulle mie materie.

In secondo luogo, ovviamente, il potenziamento della sezione relativa alle rendite passive ottengo dai diritti autore (io e il mio compagno abbiamo in progetto di arrivare a pubblicare almeno cento ebook), e dalle affiliazioni che curo tramite i miei blog/siti, per creare ancora più tranquillità dal punto di vista economico.

Ai miei lettori, suggerisco sempre di restare abbracciati ai propri sogni e a fare di tutto per renderli realtà: questo è uno dei modi migliori di vivere la propria vita.

A tutti auguro Buona Vita!

www.vitianapaolamontana.it

Cambiare la propria vita: conclusioni

Stai progettando un cambio vita reale e duraturo ma non sai come fare?

Ho aperto Aprire Azienda anche per questo, per dare a tutti una speranza di cambiamento.

Cambiare la propria vita è possibile ma ovviamente i risultati non arrivano immediatamente.

Servono anni di impegno e dura formazione per ottenere i primi risultati e per questo non tutti ci riescono.

Cambiare vita significa anche anche cambiare noi stessi e il nostro modo di vivere la vita. In passato credevo che la vita dipendesse da una serie casuale di eventi slegati dalla mia volontà, è inutile dire che non ottenevo grossi risultati.

Dopo diversi tentativi andati a vuoto, ho capito che il solo modo per cambiare vita è focalizzarsi su un obiettivo raggiungibile e non mollare mai per nessun motivo.

La fase di pianificazione è certamente la più difficile, ma una volta scelto l’obiettivo, devi portalo fino in fondo.

Se ti piace Aprire Azienda, vieni a trovarci sul gruppo Facebook MAI ARRENDERSI.

Grazie, Alessandro

p.s

Se sei una persona motivata nel crearti una rendita parallela, ti consiglio la guida completa ITS: Idea, Traffico, Soldi, il metodo per guadagnare con il web.

ITS ti racconta in esclusiva il percorso che ha trasformato Aprire Azienda da semplice hobby a lavoro vero e proprio.

ITS è il resoconto dei miei anni da imprenditore online, il risultato è una guida favolosa che ti aiuterà a realizzare i tuoi sogni.

Per leggerla, devi cliccare il link

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *