Come avere successo nella vita: il lavoro di essere felici

Era da diverso tempo che non scrivevo niente sulla crescita personale.

Dal mitico motore di ricerca Google hai digitato “come avere successo nella vita” e sei giunto qui, nel mio piccolo blog.

Ne sono felice perché ho un’occasione unica per raccontarti chi sono e come ho raggiunto la vera felicità.

Se leggi spesso il blog mi conosci, se è la prima volta e vuoi saperne di più, puoi leggere la mia breve biografia.

Ok, mi sono presentato, è giunto il momento di vedere cos’è il successo, cosa fare per raggiungerlo e soprattutto come fare per non perderci durante il cammino.

Sei pronto?

Bene, iniziamo il viaggio alla scoperta del successo!!

 

Cos’è il successo

Mi piace iniziare alcuni dei miei articoli sulla crescita personale dalla definizione che troviamo nei dizionari:

1. esito, risultato positivo, favorevole: svolgere un’attività con successo; il film ha riscosso successo di pubblico; il brano non ha incontrato il successo sperato | vittoria: un corridore al primo successo | (non com.) accadimento, evento che deriva da fatti precedenti: la richiesta non ha avuto successo; attendersi un buon, un cattivo successo

2. riconoscimento, apprezzamento generale, notorietà di una persona che esercita specialmente un’attività artistica, dello spettacolo ecc.: il successo di un cantante, di un attore; la rivista non ha raggiunto il successo; il successo può dare alla testa

3. ciò che ha riscosso successo: i successi letterari dell’anno accr. successone

4. (non com.) seguito, prosieguo, successione cronologica: il premio ha riscosso consensi in successo di tempo

Etimologia: ← dal lat. succĕssu(m) ‘avvenimento’, deriv. di succedĕre ‘succedere’.

Dalla definizione scopriamo subito due concetti principali.

Il primo è riferito all‘esito favorevole, alla buona riuscita di una determinata attività svolta.

Il secondo concetto è riferito invece ad una variabile esterna a noi indipendente: il riconoscimento da parte di un pubblico delle nostre capacità.

Inserendo i due concetti in una sola frase, possiamo definire il successo come la conclusione positiva di una determinata azione ottenendo l’apprezzamento degli altri.

Bene, abbiamo un punto di partenza dal quale partire, per raggiungere il successo dobbiamo fare qualcosa che abbia un valore per noi e per gli altri.

Come raggiungere il successo

Prima di metterci al lavoro per raggiungere il successo, dobbiamo innanzitutto definire cosa sia per noi il successo a prescindere dalle definizioni.

Più che il successo, cioè un’azione che deve avere l’approvazione positiva degli altri, io mi focalizzerei piuttosto sul raggiungimento di uno stato di serenità e appagamento personale necessario per vivere una vita felice e serena.

Una vita piena di successo non implica una vita piena di felicità: la prova sono i numerosi casi di suicidio o dei vortici di auto distruzione di alcune star internazionali.

Ovviamente ognuno di noi è diverso, con scopi e ambizioni diverse, ma davvero per te è così importante l’approvazione negli altri? Magari di perfetti sconosciuti che in verità sono anche antipatici.

Avevi mai visto il successo da questo punto di vista?

Io credo che la felicità interiore sia molto più importante del mero successo, dell’approvazione degli altri. L’avere centinaia (migliaia?) di fan credi ti faccia diventare più felice?

Ti faccio queste domande per farti riflettere sulle vere cose della vita. Il successo è un compagno effimero, come arriva se ne va.

Trova uno scopo di vita

La vita è un cammino fatto di fasi molti diverse tra loro.

Questa fantastica avventura che è la vita inizia dall’infanzia e dall’adolescenza. Queste due fasi sono fondamentali per il corretto sviluppo dell’individuo.

In questa fase iniziale noi non abbiamo controllo diretto ma è tutta questione di fortuna: fortuna di avere una famiglia calorosa che ci ami e ci insegni i valori della vita.

Possiamo fare ben poco, non possiamo scegliere i nostri genitori, o siamo stati fortunati oppure non lo siamo stati.

Se hai avuto la fortuna di essere stato amato, parti da solide fondamenta dalle quali dare un senso alla tua esistenza.

Se, nella malaugurata ipotesi, tu non abbia avuto questa fortuna, il solo consiglio che posso darti è cercare di focalizzarti sul presente, sulla parte restante della vita, cercando di dimenticare i brutti ricordi e di concentrarti sulle cose belle che ti potranno accadere.

Ricorda, non puoi cambiare il passato, ma il presente e il futuro sono nelle tue mani.

La fase successiva all’adolescenza è la parte più importante della vita, la fase che determinerà le successive. Ti sto parlando dell’età compresa dai 2o ai 40 anni, la fase in cui un giovane passa alla fase adulta. La maturazione.

Se ti trovi in questa fascia d’età, hai davanti a te tutto il potenziale per trovare la cosa che darà un senso alla tua vita. Lo scopo della tua vita.

Quando determinerai lo scopo della tua vita, devi essere sincero con te stesso, devi abbandonare la tua zona di confort e navigare libero con i pensieri.

Dimentica per un solo momento il partner, il mutuo, i figli, i genitori opprimenti, la bolletta della luce, gli amici negativi, tutto, dimentica tutto e ascolta solamente la vocina dentro di te che alcuni chiamano anima, altri coscienza, altri ragione o pensiero.

Qualsiasi sia l’origine di quella voce, compagna di vita, bene è arrivato il momento di ascoltarla. E fare quello che ti suggerisce di fare. Niente se, niente ma, ascoltala, scrivila su un foglio e fermati ad osservarla.

Non ridere se ti sembra impossibile, non farlo perchè nella vita niente è impossibile.

Se sei stato sincero con te stesso, quella semplice frase è lo scopo della tua vita. Non girarci attorno, quella è la tua unica e vera passione, il motivo per cui sei nato.

Ora immagino che disperato starai pensando: e cosa faccio io che di anni ne ho 50? Bene, tu sei nella fase successiva, sei un adulto maturo che dovrebbe avere le risorse per godersi i sacrifici fatti in passato.

Non è così?

La buona notizia è che non è mai troppo tardi per essere sinceri con se stessi e fare quello che la vocina ti suggerisce di fare.

Certo, ogni anno sprecato a vivere la vita di qualcun altro è un ostacolo verso il successo, ma quello che conta veramente nella vita è inseguire il proprio sogno, non raggiungerlo.

Hai presente la famosa poesia di Giacomo Leopardi “Il sabato del villaggio“?

Il canto di Leopardi descrive minuziosamente la bellezza dei preparativi per il giorno festivo, la domenica, da parte degli abitanti del villaggio. La gente si prepara al giorno di festa con serenità, inconsapevoli che la vera felicità risiede nell’attesa. La domenica tanto attesa infatti riserva solamente le preoccupazioni e i pensieri per la settimana lavorativa che incombe.

In questa poesia Leopardi nasconde un insegnamento, specialmente ai più giovani, che la vera felicità non sta nel raggiungere i propri scopi, ma piuttosto nel fantasticare e nel prepararsi al momento tanto atteso.

Sei d’accordo?

Io si.

Non rinunciare ai tuoi sogni pensando che sia troppo tardi.

Leggi anche: come cambiare vita a 20 anni

Piccole azioni quotidiane ben direzionate

Viviamo in una società che spettacolarizza il successo delle persone.

Quotidianamente i mass media raccontano le storie di successo, si focalizzano sulla gloria e la fama, senza spendere nemmeno una parola sul percorso che ha portato l’individuo al risultato finale.

La spettacolarizzazione della realtà è necessaria perché fa notizia, incolla allo schermo il normale cittadino ed enfatizza il successo e la gloria.

Ti faccio l’esempio delle star.

Ogni giorno i giornali ci riportano le ultime prodezze, i guadagni faraonici e le bellissime ragazze alla corte delle star, ma non spendono neanche un minuto ai sacrifici che hanno fatto per raggiungere il tetto del mondo.

Migliaia di casting senza esito, anni interi passati a recitare nei piano bar e quant’altro. Forse non tutti sanno che Madonna è stata violentata durante i primi anni quando a New York inseguiva il sogno di diventare famosa.

Non diventeremo famosi come lei, ma quello che ci viene utile è soffermarci sull’impegno necessario per raggiungre i propri obiettivi.

Non esistono segreti speciali per avere successo nella vita, devi solamente trovare lo scopo della tua vita e compiere piccoli azioni quotidiane in quella direzione.

Leggi anche: come guadagnare online

Come avere successo nella vita: rimanere concentrati

Il successo personale, o meglio, il raggiungimento della felicità, è un percorso lungo e pieno di ostacoli. Non passerà giorno che tu non metta in dubbio le tue scelte. E’ la vita, è così che funziona.

Non esistono particolari segreti in questa fase del cammino, la più difficile, quella successiva all’entusiasmo iniziale: se nella scelta del tuo scopo di via sei stato sincero al 100%, allora non avrai problemi ad affrontare gli inevitabili dubbi e delusioni.

La perseveranza, la determinazione e la pazienza sono le virtù dei forti, ma queste armi ti saranno utili solamente nel caso tu stia percorrendo la strada giusta verso il tuo vero obiettivo.

Se la strada intrapresa non è quella giusta, non aver paura di mollarla, il tempo andato non ritorna ma questo non è sufficiente per sprecarne altro.

Conosco un “tipo tosto” che ti potrebbe aiutare nella scelta dello scopo della vita. Questo ragazzo si chiama Francesco e ha appena scritto uno dei libri più belli che abbia mai letto.

Come avere successo nella vita: l’esempio di Francesco

come avere successo nella vitaLa vera ricchezza interiore, la ricerca della felicità, hanno un paladino contemporaneo in Francesco Grandis, autore del libro “Sulla strada giusta” e blogger/scrittore presso www.wanderingwil.com.

Francesco era un ingegnere come tanti, un lavoratore che trascorreva le sue giornate davanti al computer, lavorando per il sogno di qualcun altro, i suoi datori di lavoro. Una storia comune.

Una mattina Francesco si ritrova davanti allo specchio e ritrova davanti a se un viso sconosciuto: una persona che ha smesso di vivere e che si trascina giorno dopo giorno verso una routine senza scopo e significato.

Il modello scuola, lavoro, famiglia, comune a molti noi, in qualche modo si rompe nella testa di Francesco che, senza nascondere la testa sotto la sabbia, decide di mollare il proprio lavoro per iniziare un viaggio intorno al mondo.

In questi sei mesi di viaggio, Francesco scopre il suo vero scopo di vita, la sola ragione per cui valga la pena vivere: essere felici.

Francesco inizia quindi a cercare un modo per dare alito alle sue nuove necessità, e diventa un programmatore freelancer libero di viaggiare in giro per il mondo.

Un esempio di Nomade Digitale.

Questa è la premessa del libro, non voglio svelarti altro.

Un libro pieno di vicende e riflessioni sulla vita, sulla ricerca della felicità, sul nostro posto nel mondo.

Ringrazio Francesco di aver lasciato il segno della sua esperienza in un libro così profondo., sono certo che sarà solamente il primo di un lungo futuro da scrittore.

Un consiglio, corri ad acquistarlo, non potrai smettere di leggerlo, te lo garantisco. Stai attento però, c’è il rischio concreto che il libro ti faccia dare una svolta imprevedibile alla tua vita. Con me ha funzionato, sono le due di notte, ho appena finito di leggerlo e invece di andare a dormire, sono qui a scrivere questa recensione.

I libri sinceri, quelli che vengono scritti con l’anima prima che con la mano, li senti subito dal primo capitolo. E “Sulla Strada giusta” è uno di questi.

Come avere successo nella vita: considerazioni finali

Un articolo di blog non è altro che un piccolo seme da coltivare nei meandri della tua mente, uno spunto riflessivo e niente più.

Se sei stanco della tua vita, se non sei soddisfatto, non lasciarti andare, lotta con le unghie e con i denti e riprenditi tutto ciò che ti appartiene, a partire dalla tua felicità.

Sono sempre più convinto che una persona felice ascolta gli altri ma poi agisce con la propria testa.

Ma per una volta, ascolta i consigli di un blogger sconosciuto :=)

Prima di lasciarci, oltre al classico appello di condividere l’articolo con i tuoi amici, ti voglio condividere un video di Francesco, l’autore del libro. Si parla di felicità, un tema a noi caro.

E il secondo, più aggiornato.

A presto,

Alessandro

Ps, se ti interessa il discorso sul nomadismo digitale e vuoi approfondire le tue conoscenze sul business online, scarica la mia guida ITS Idea Traffico Soldi dove troverai l’esatta procedura per inventarti un lavoro online.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

4 Comments

  1. Mario Zanirato Mar 26, 2015
    • Alessandro Mar 26, 2015
  2. Lifeszu Mar 31, 2015
    • Alessandro Mar 31, 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *