Come cambiare vita a 20 anni per vivere una vita serena

Hai 20 anni e hai deciso che vuoi cambiare vita e per questo sei capitato sul mio sito. Un poco ti invidio, se avessi letto 12 anni fa (ho 32 anni) questo articolo probabilmente ora avrei raggiunto alcuni degli obiettivi che invece devo ancora raggiungere.

Partiamo dall’inizio comunque, prima mi presento.

Se non mi conosci, io mi chiamo Alessandro e due anni fa ho deciso di aiutare il prossimo grazie alla rete, nello specifico grazie a questo blog (se sei interessato alla mia storia, qui trovi un breve riassunto).

In questi 12 anni che ci separano (ipotizzo che tu ora abbia 20 anni o poco più) ho avuto delle esperienze che mi hanno formato, mi hanno in parte cambiato ma soprattutto mi hanno fatto diventare la persona che sono oggi.

Se ne avessi avuto la possibilità, mi sarebbe piaciuto dire queste parole al me di 20 anni ma, come ben saprai, tutto questo non è possibile.

Visto che non è possibile tornare indietro, voglio comunque scrivere questo articolo su come cambiare vita a 20 anni a te che leggi.

Questo è il primo di una lunga serie di articoli sul cambio vita, partiamo da qui e ogni volta saliremo di 10 anni, ma oggi si parla di chi ha 20 anni o poco più.

Ascolta queste parole.

Come cambiare vita a 20 anni

come cambiare vita a 20 anniA 20 anni sei al principio della vita, hai appena attraversato la parte più turbolenta, ma spensierata della tua vita.La parola cambiare in verità mal si adatta alla tua situazione di 20 enne perchè più che cambiare, ti ritrovi nella situazione di dover costruire.

Ipotizzando un’infanzia serena e felice, un’adolescenza normale vissuta tra alti e bassi, ti ritrovi alla fine della scuola dell’obbligo pieno di dubbi su cosa farai da grande.

I mass media, la famiglia, amici e conoscenti, inevitabilmente ci influenzano il nostro modo di pensare e vedere la vita. Mentre alcuni sono più forti e indipendenti, altri soffrono maggiormente l’influenza dell’ambiente circostante.

Io sono stato uno di quei ragazzi che hanno sempre cercato l’indipendenza a tutti i costi, scelte che mi hanno portato verso una laurea particolare (biologia marina) che ha pochi sbocchi lavorativi ma che fa sognare.

Anche se non lavoro nell’ambito della biologia marina (mai dire mai), sono stato contento della mia scelta perchè frutto della mia passione per il mare. Non ho nessun rimpianto della mia scelta perchè l’ho fatta senza condizionamenti esterni, condizionamenti che mi avrebbero portato verso l’elettronica, settore che non mi appassiona.

Questo è quello che devi fare anche tu che hai 20 anni, dimenticati i consigli sensati e scegli la vita che vuoi. Magari questa scelta non avrà futuro tra 10 anni, ma la vita è fatta di momenti presenti, non di lontani futuri.

Trova il vero scopo di vita

Trovare lo scopo di vita è lo scopo della vita stessa.

Per trovarlo, devi chiudere gli occhi, circondarti di silenzio, e ascoltare la tua piccola vocina interiore, quella è la sola e vera direzione che devi seguire.

Se vuoi ballare, balla.

Se vuoi cantare, canta.

Se vuoi correre, corri.

Non esistono scopi giusti o sbagliati, esistono scopi possibili da raggiungere a patto che tu sia disposto a sacrificare la tua intera vita per essi. E non è sbagliato passare la vita ad inseguire i propri scopi.

Nell’antica Grecia, uno degli onori più grandi era avere come epitaffio: “è vissuto inseguendo le sue passioni”.

Un giorno lontano, tra molti anni, ti ritroverai anziano e stanco a guardare la tua vita, il solo modo per guardare il passato in maniera serena è fare quello che si vuole fare, qualsiasi cosa essa sia, ovviamente senza far del male agli altri.

Fermati un secondo ad osservare la realtà che ci circonda.

Ci siamo dimenticati di molte qualità umane come la compassione e l’altruismo, stiamo alimentando un sistema volto alla sola crescita economica dimenticando che i soldi sono un mezzo e non un fine.

Pertanto, realizzato che i soldi non devono rappresentare lo scopo di vita, definisci la strategia per arrivare dove vuoi arrivare.

Leggi anche: le abitudini di chi vuole cambiare vita

Definisci una strategia

Viviamo in una società spietata che distrugge l’individualità di ognuno di noi per il semplice fatto che ci vogliono tutti uguali e conformati ad un sistema volto al mero consumo di beni e relazioni umane.

I mass media raccontano storie di successo immediato di pochi singoli individui, facendoci credere che il successo sia una cosa per pochi.

Non è vero.

Dietro al successo c’è una strategia fatta di piccoli passi ben direzionati verso una meta ben precisa. Questo cammino può durare anni, l’importante è non perdere la fiducia in quello che stiamo facendo.

Hai il grande vantaggio di avere 20 anni o poco più, hai di fronte tutta la vita per impegnarti a fondo e realizzare il tuo sogno.

Cambiare vita a 20 anni significa più che altro realizzare che devi atturare tutta una serie di azioni quotidiane per raggiungere il successo, il tuo successo che può avere mille forme e dimensioni.

Un consiglio, non inseguire fama e approvazione, scegli degli obiettivi reali, giusti ed in linea con la vera natura dell’uomo fatta di relazioni sociali e momenti felici da condividere con i propri cari.

Leggi anche: i soldi facili non esistono

Non aspettare la perfezione, semplicemente non esiste

Nel tuo percorso verso la realizzazione personale, potresti credere che la vera felicità arriverà solamente alla fine di questo percorso.

Non è vero.

La vera felicità risiede semplicemente nel fatto di seguire le proprie passioni, di provarci, di essere sinceri con se stessi e perseguire uno scopo specifico che ci rende felici.

Anche se dai tutto per il tuo sogno, la garanzia di successo non esiste per nessuno.

Forse ci riuscirai, forse no, l’importante è averci provato.

Quando sarai anziano, sarai soddisfatto di te stesso anche se non hai raggiunto quello che volevi perchè hai dato tutto te stesso, è questo il segreto di una vita vera.

Nei miei anni scolastici, ho amato la poesia di Giacomo Leopardi, “Il Sabato del Villaggio”.

In questa magnifica poesia, l’autore illustra la frenetica attività del villaggio durante il Sabato, giorno che precede la Domenica, il vero giorno di festa.

Con magnifica intelligenza, il poeta dimostra che la vera felicità non è vivere la Domenica, giorno in cui si pensa al Lunedi di lavoro che sta arrivando, ma al giorno della preparazione, il Sabato appunto.

Questa è la dimostrazione che non sarai più felice quando avrai raggiunto lo scopo, la felicità è ora nel provare a realizzare i tuoi sogni.

La cosa più brutta che ti può capitare non è il fallimento delle tue azioni, ma il rimpianto di non averci provato affatto.

Leggi anche: come superare un fallimento

Devi avere fiducia, le cose belle accadono

In un percorso atto all’autorealizzazione personale, ci saranno momenti bui che altri non vivranno mai per il semplice fatto che non stanno vivendo ma semplicemente sopravvivendo.

Solo chi si pone le domande, può non avere le risposte.

La maggior parte di noi vive una sorta di vita automatizzata che non pone questioni, si va avanti perchè così fan tutti.

Ma non è questa la soluzione.

Se hai un progetto, uno scopo e una strategia, inevitabilmente ci saranno i dubbi, gli stop e i dubbi sulla sicurezza di quello che stai facendo.

Se raggiungere la felicità fosse facile, le industrie farmaceutiche che speculano sulla depressione fallirebbero in due settimane, ma sai che non è questa la situazione attuale, anzì è vero il contrario.

I momenti bui servono per direzionare i tuoi sforzi, le porte chiuse in faccia servono a formare il carattere e la resistenza dell’individuo.

Le delusioni che ho affrontato mi hanno enormemente aiutato perchè mi hanno fatto diventare più forte. Quello che prima mi abbatteva, ora al massimo mi pettina i capelli. Non sto scherzando, è così.

Il segreto è avere fiducia in quello che si fa, le cose belle accadono a 20, a 30, a 40, a 50, a 60, a 70 e persino a 80 anni.

Se il tuo scopo di vita è fondato su solide basi, su un ideale vero e non su illusioni, diventerai una solida roccia che supera le tempeste e che ogni volta rinascerà più forte e determinato di prima.

Leggi anche: come avere fiducia in se stessi

Come cambiare vita a 20 anni: conclusioni

In questo articolo abbiamo visto che non è possibile cambiare vita a 20 anni perchè non c’è nulla da cambiare ma solo costruire.

Possiamo paragonare la nostra vita come la costruzione di una casa.

Immagina di voler iniziare dal tetto e dalle finestre, cioè la fama, il successo e la felicità immediata. La casa crollerà.

Se ti rifugi nel piacere immediato fatto di droghe e alcol, la tua vita crollerà come una casa fatta di sole finestre e tetto.

Se invece del tetto, ti concentri sulle fondamenta, su solide basi dalle quali partire, la casa crescerà ogni giorno in maniera stabile e duratura.

I primi tempi, quelli in cui stai scavando le fondamenta, sono ovviamente i più bui perchè non vedi la luce, l’oscurità ti circonda.

Se hai la determinazione di continuare a scavare, arriverà il momento che la buca sarà sufficientemente profonda che ti permetterà di iniziare a costruire i piloni, i stessi piloni che crescendo, ti accompagneranno verso la superficie, verso la luce che illuminerà il tuo cammino.

Una volta fatta la base, la seconda fase è più facile perchè poggia su solide fondamenta ma attento, questo non significa che non possa arrivare una frana, un terremoto, un evento imprevisto che distruggerà i muri della casa.

Non disperare, una volta che le fondamenta sono solide, ricostruire è più facile perchè hai imparato la lezione e il nuovo muro sarà più solido del precedente.

Solo alla fine, dopo un lungo processo, arriverà il momento di abbellire la casa con finestre e mobili, con cose piacevoli che non richiedono sforzo perchè la buca è stata scavata in passato e il muro è ben costruito perchè frutto di crolli e ricostruzioni via via migliori.

Ho finito, hai capito che non devi cambiare vita a 20 anni, ora voglio sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto.

Grazie,

Alessandro

p.s la prossima settimana andiamo avanti, tocca ai trentenni, miei coetanei.

Se sei una persona motivata nel crearti una rendita parallela, ti consiglio la guida completa ITS: Idea, Traffico, Soldi, il metodo per guadagnare con il web.

ITS ti racconta in esclusiva il percorso che ha trasformato Aprire Azienda da semplice hobby a lavoro vero e proprio.

ITS è il resoconto dei miei anni da imprenditore online, il risultato è una guida favolosa che ti aiuterà a realizzare i tuoi sogni.

Per leggerla, devi cliccare il link

 

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

4 Comments

  1. Andrea Lug 18, 2015
  2. Mary Ott 3, 2015
  3. Dodo Ago 11, 2016

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *