Come crearsi un lavoro: la storia di Cristian

Questa è la guida su come crearsi un lavoro e l’esperienza di Cristian, un giovane ambizioso che ha deciso di inventarsi un lavoro dalle proprie passioni e competenze.

Aprire Azienda è il blog italiano di riferimento se vuoi vivere una vita libera dal lavoro dipendente.Qui trovi questa e molte altre storie di successo e riscatto.

Ora come ora, crearsi un lavoro più che una scelta è diventato quasi un obbligo. I tempi dove le aziende erano alla ricerca disperata di personale sono passati e i cortei dei cassintegrati non cesseranno a breve: i dati appena usciti sulla disoccupazione giovanile sono drammatici.

In un contesto dove addirittura il 43% dei giovani dai 18 ai 24 anni sono senza lavoro, le possibilità di futuro si riducono considerevolmente e per vivere una vita dignitosa si deve cambiare approccio.

Il modello scuola, università, lavoro, matrimonio, famiglia si è inceppato per motivi diversi dalla crisi che i mass media descrivono abbondantemente.

Che ti piaccia o no, viviamo in un mondo globalizzato dove la produzione è fatta nei paesi del terzo mondo e noi occidentali abbiamo solo una via per salvarci: qualità e competenza.

Se non troviamo lavoro, non abbiamo alternative, dobbiamo necessariamente crearci un lavoro seguendo le nostre passioni e usando le nostre competenze.

Crearsi un lavoro è probabilmente il sogno di molti e il raggiungimento per pochi. Chi di noi non vorrebbe diventare padrone di se stessi e pagarsi lo stipendio da soli senza dover ringraziare nessuno se non noi stessi?

Purtroppo la crisi ha tolto milioni di posti di lavoro e come al solito i più deboli hanno sofferto per questa condizione.

Nel piccolo del mio blog, cerco di dare un supporto informativo per te che non vuoi arrenderti al destino ma anzi lottare per cambiarlo.

Come crearsi un lavoro dalle proprie passioni

Prima di tutto dobbiamo capire profondamente chi vogliamo essere e dove lo vogliamo. Sembrerà ovvio ma molte persone iniziano un percorso per poi ritrovarsi a metà strada con dubbi e nessuna certezza.

Queste due qualità sono ben più importanti dell’idea buona.

Un’ idea discreta circondata da entusiamo, coraggio, tenacia e un buon pizzico di fortuna ha molta più probabilità di realizzarsi che una idea innovativa senza queste qualità di contorno.

Crearsi un lavoro non è impossibile, molti ci sono riusciti, perchè non dovresti farlo anche tu?

Identifica il problema da risolvere

Il lavoro è un’azione attiva svolta con lo scopo di risolvere un problema o soddisfare un bisogno. Sia che tu sia pagato da qualcuno per lavorare, sia che tu lavori per te stesso, un lavoro non ha senso di esistere se non ha un obiettivo preciso.

Se vuoi crearti un lavoro dalle tue passioni, devi riflettere sulla sua reale utilità e messa in pratica. Ogni business deve rispondere a delle domande specifiche sulla sua utilità. Se non trovi le risposte, meglio cambiare idea.
come-crearsi-un-lavoro

Raccogli informazioni

Qualsiasi idea tu abbia in mente, dall’aprire un bar in Bhutan o dall’avviare un e-commerce in inglese, devi  iniziare da una buona dose di letture specializzate e tanta esperienza diretta.

Non avere paura a condividere la tua idea con gli amici perchè nessuno ti ruberà l’idea: un’idea ha valore solamente quando è portata avanti da una persona sicura delle proprie capacità.

Diventa un esperto

Dopo la fase di raccolta informazioni, è arrivato il momento di mettere in pratica quello che hai imparato. Non spaventarti dei fallimenti e degli errori, da ogni difficoltà devi trarre un insegnamento fino a quando non diventerai un esperto.

come-crearsi-un-lavoro

Come crearsi un lavoro: la storia di Cristian

Le parole scritte fino ad ora non hanno senso senza un vero esempio reale e concreto. Per questo motivo, con estremo piacere, ti voglio presentare Cristian e la sua storia da Grafic Coach. Buona lettura!!!

1.Ciao Cristian, raccontaci chi sei, da dove vieni, il tuo percorso professionale.

inventarsi un lavoro innovativoNato e cresciuto per i miei 30 anni di vita a Bergamo… mi diplomo in tecnica di grafica pubblicitaria poco più che maggiorenne e allo stesso tempo completo gli studi al conservatorio di musica (con indirizzo tromba).

Da questo momento mio padre mi spiega una cosa fondamentale: “hai fame? vatti a cercare un lavoro”. E così è stato, lo ringrazierò a vita.

Mi sono sempre occupato di grafica pubblicitaria, lavorando in studi di settore, agenzie pubblicitarie e tipografie, fino al 2011 quando di fronte alla certezza di un lavoro fisso seguo l’incertezza di diventare freelance.

Dopo 2 anni dall’apertura della mia attività in Italia mi appassiono del mondo della formazione (coaching, business, crescita personale, marketing) e mi creo l’opportunità di lavorare (sempre come grafico) per una società di formazione, che poi mi avrebbe portato dopo pochi mesi a vivere in Florida e fare un esperienza “out of the box”.

Quando mi resi conto di essere un “graphic design” come molti, scatta il genio e mi creo una nuova professione, il GRAFICOACH (grafica e coaching), un servizio UNICO al mondo, dove il cliente ha la possibilità di realizzare un brand su misura con la sola unicità di essere se stesso.

1 anno dopo (siamo nel 2012), ormai rientro in Italia dalla mia ultima esperienza in Florida, ci ritorno (in Florida) e fondo la mia prima attività Statunitense, con la quale partono collaborazioni di ogni tipo, dal Real Estate, al settore cinofilo della Polizia di contea.

Da qui in poi, la voglia di espandermi con il mio lavoro all’estero è stata sempre molto forte che mi ha portato ad ottenere clienti (ad oggi) in tutto il mondo… dal Portogallo, all’Inghilterra, agli Stati Uniti e non per ultimo all’Africa.

2.Dove vivi ora e i motivi del trasferimento?

Al momento vivo ancora a Bergamo, anche se diciamo che ogni mese sono da qualche parte del mondo (per lavoro e per piacere che per me è poi la stessa cosa).

Quindi diciamo che mi considero anche in parte un nomade digitale.

Non lo dite a nessuno, ma in programma c’è un trasferimento a breve, ora non ve lo posso svelare prima del tempo, ma state certi che vi manderò una foto dal luogo che ho scelto 😉

3.Che lavoro fai attualmente?

Lavoro? se così si può chiamare mi occupo sempre di Grafica e di Coaching, faccio sempre il GRAFICOACH… come vi ho spiegato alla prima domanda.

Si in effetti visto che produco un servizio e i clienti pagano per questo, in effetti, è proprio un lavoro 😉

4.Come hai avuto l’idea?

Ero ad uno dei tanti corsi di formazione alla quale ho preso parte e si parlava di Marketing… di come differenziarci dalla massa e di come essere unici.

L’idea pertanto di fare qualcosa di nuovo, ma sopratutto di diverso, nasce dal momento che ti rendi conto di essere UNO DEI TANTI… uno dei tanti che fa il tuo stesso lavoro.

Con tutto rispetto per chi fa qualsiasi tipo di lavoro (li stimo e li ammiro), io, sentivo che dovevo differenziarmi in qualche modo, ma non sapevo ancora “come”.

Poi è nata appunto l’idea del GRAFICOACH.

5.Difficoltà incontrate agli inizi?

Conoscete qualcuno che non ha fatto difficoltà ad avviare un business con le proprie forze?

Le difficoltà ci sono e ci saranno sempre, è l’atteggiamento che deve cambiare di fronte alla difficoltà, se riusciamo a trasformarlo in uno strumento di crescita e quindi di opportunità di cambiamento, ti renderà di certo una persona più forte e consapevole.

6.Consigli per chi vuole creare un business da zero?

Non abbiate paura, non aspettate “domani” per fare quello che volete fare OGGI.
Lo so, possono sembrare frasi banali o frasi fatte, ma proprio perché qualcuno le ha scritte e dette prima di noi un motivo ci sarà.

Mi piace sempre pensare a questa cosa… il giorno di domani che schiatto 😉 e sarò in altri mondi, ci saranno dei personaggi strani alla quale dovrò rendere conto… e mi diranno “allora Cristian, vediamo un po com’è andata la vita e cosa hai fatto di bello”.

Avete idea il solo pensiero di raccontare che in tutta la vita hai sempre fatto la stessa cosa e hai un sacco di rimpianti per non averne fatte altrettante?

Ecco, su questo pensiero baso la mia giornata, fare OGGI quello che ho sempre sognato e desiderato. Abbiamo solo una certezza, vivere nel QUI E ORA, approfittiamone 😉

GRAZIE a chiunque spenderà del tempo a leggere queste risposte…dopotutto si sa, il tempo è denaro… ora, vado a fare Business! 😉

Se volete contattare Cristian, questi sono i suoi contatti:

più tutti i profili sui social:

Grazie mille Cristian per le tue parole e tanti auguri per il tuo futuro imprenditoriale!!!!

Come crearsi un lavoro: considerazioni finali

Non so voi, ma a me le parole di Cristian hanno dato una carica positiva non indifferente. Dopo due anni di Aprire Azienda, devo ammettere che il beneficio maggiore che ne traggo sono le esperienze di lotta e successo che noi italiani facciamo per vivere una vita affine alle nostre capacità e passioni.

In questi due anni ho scritto molto, voglio riportarti alcuni degli articoli fondamentali se vuoi crearti un lavoro. Prenditi il tempo necessario per leggerli tutti con calma e poi dimmi cosa ne pensi nei commenti, o se preferisci inviami un email.

Eccone alcuni:

Credo che le persone si dividano in due grandi gruppi: chi trova scuse e chi invece trova un modo. Tu da che parte stai?

 

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *