Come lavorare online seriamente evitando truffe e truffatori 4/5 (1)

Questo articolo è riferito alle persone che vogliono lavorare online seriamente. Se sei alla ricerca della verità sul come fare soldi su internet, questo articolo ti sarà utile.

Esistono migliaia di siti internet, in italiano e inglese, che promettono guadagni facili sul web quando in verità sono delle piramidi di marketing dove chi guadagna è solamente l’apice del sistema.

Queste truffe sono vecchie di decenni, ma purtroppo la disperazione e la voglia di un guadagno facile fanno sì che le persone continuino a cedere all’inganno perdendo soldi.

La cosa più odiosa è che il target ideale di questi sistemi sono proprio le persone che hanno più difficoltà economiche.

Da due anni porto avanti una crociata contro i guadagni facili scrivendo guide e articoli come questi per fare controinformazione e dire la verità anche a chi non vuole ascoltarla: è possibile lavorare online seriamente ma non è facile perchè imprenditori non ci si improvvisa dalla sera alla mattina.

Internet non è la soluzione dei problemi, internet è solamente uno strumento da utilizzare per dare maggiore visibilità alle tue competenze con i tuoi potenziali clienti.

Dopo l’entrata dell’euro, il potere d’acquisto delle famiglie è calato drasticamente e molti riversano le proprie speranze al mondo online sperando ad una facile soluzione.

Mi dispiace deluderti, le scorciatoie su internet non esistono ma c’è una bella notizia: se sei disposto a studiare, io posso indicarti la via per lavorare sul web onestamente in completa autonomia senza spendere una fortuna.

In questo articolo vedremo insieme la strategia migliore per inventarsi un secondo lavoro grazie ad internet, chiariremo una volta per tutte come crearsi una piccola rendita online.

Leggi anche: come aprire un blog

Per lavorare online devi aprire gli occhi

Mi dispiace usare questo tipo di espressione, non è nel mio stile, ma visto l’enorme numero di persone che continuano a credere ai venditori di fumo, sono costretto a farlo.

Si, è vero, se ancora credi che fare soldi sul web sia alla portata di tutti, devi aprire gli occhi, e subito anche.

Grazie al blog, frequento diversi gruppi Facebook sul guadagno online, e non passa giorno senza che qualcuno posti foto di presunti guadagni promettendo lo stesso a tutti.

Io mi domando, ma se tu scoprissi la gallina dalle uova d’oro, un metodo facile e veloce per fare soldi senza fatica, tu andresti in giro a dirlo ai quattro venti?

Sii sincero, lo faresti?

Nessuno lo farebbe perché non ha nessun interesse a farlo, a meno che, il vero metodo per fare soldi facili è approfittarsi delle vittime inconsapevoli che, nella speranza di guadagnare velocemente, prendono la carta di credito e fanno un bonifico al presunto salvatore.

Capito il trucchetto?

Questo genere di trappole, o truffe ancor meglio, fanno leva sulle difficoltà altrui, un pò come le cure miracolose senza nessun fondamento scientifico.

E’ arrivato il momento di maturare e capire finalmente che per guadagnare online devi farti il culo come me lo faccio io, come se lo fanno tanti altri imprenditori e come se lo faranno tanti altri ancora.

Appena realizzi che nessuno regala niente a nessuno, allora avrai fatto il primo passo verso la giusta direzione per lavorare online seriamente e soprattutto onestamente.

Io, per avviare questo blog, ho lavorato una media circa 10 ore al giorno negli ultimi due anni, con alcune pause forzate dovute ad impegni lavorativi, weekend compresi.

Ho letto centinaia di libri tecnici e non, tonnellate di leggi contorte, guide online e tanto altro, alcuni giorni avevo male agli occhi e alle mani, ma alla fine ne è valso la pena. E sono solo all’inizio, se voglio continuare ad esistere devo lavorare ogni singolo giorno come se fosse il primo.

Probabilmente qualcuno è stato più bravo di me, non lo nego, ma la morale non cambia, i soldi facili non esistono.

Leggi anche: come diventare un blogger autorevole

Appena vedi una foto con guadagni in automatico, quello che devi fare è ignorare il messaggio e passare ad altro più utile e soprattutto più vero.

I metodi di guadagno facile non sono altro che sistemi piramidali dove i vertici guadagnano e la base, cioè tu, perdi.

Non sto inventando niente, sto solamente raccontando cose già accadute in passato.

Da wikipedia: marketing piramidale.

Vuoi lavorare online? Domandati cosa sai fare

https://www.elance.com/Sto usando volutamente l’espressione lavorare online perché voglio sottolineare il fatto che in questo articolo stiamo parlando di lavoro.

Da wikipedia:

Il lavoro, categoria importante di molti ambiti specialistici, dall’antropologia alla teologia passando per la fisica e la sociologia, è un’attività produttiva che implica il dispendio di energie fisiche e intellettuali per raggiungere uno scopo prefissato, e in generale per procurare beni essenziali per vivere o altri tipi di beni, non solo attraverso un valore monetario acquisito da terzi quale compenso.

Esso è un servizio utile che si rende alla società e per il quale si ottiene un compenso non sempre monetario. Nel mondo moderno l’attività lavorativa viene esplicata con l’esercizio di un mestiere o di una professione e ha come scopo la soddisfazione dei bisogni individuali e collettivi.”

Dalla definizione di wikipedia, è facile estrapolare il concetto di lavoro come attività impegnativa svolta con lo scopo di compiere un’azione positiva verso un determinato scopo.

Nella società degli umani, nessun datore di lavoro paga qualcuno per non fare niente, pena il fallimento dell’azienda. Su internet il discorso è pressoché identico.

Per lavorare online seriamente devi avere delle competenze per risolvere un determinato problema, o semplicemente compiere un’azione, a qualcuno disposto a pagarti per farlo.

Le possibilità di ricavarsi un piccolo reddito grazie al web sono numerose, ma ovviamente devi essere bravo a fare un qualcosa di utile.

Questa capacità o conoscenza deve essere accompagnata da un altro fattore molto importante: devi essere perseverante e non gettare la spugna alle prime difficoltà.

Come descritto nella mia guida ITS, per lavorare online seriamente si deve avere delle competenze reali per guadagnare.

Se internet è un mezzo straordinario per guadagnare, dall’altro è difficile emergere dalla concorrenza e ritagliarsi un piccolo spazio commerciale.

Per farlo, devi continuare a credere nelle tue potenzialità e non mollare mai.

Leggi anche: 100 idee per aprire un business

Freelance versus imprenditore versus blogger

Arrivato a questo punto spero avrai capito cosa penso del business e del guadagno online.

Se eri alla ricerca del classico metodo veloce per fregare il prossimo, sei pregato di lasciare il blog e non ritornare, non sei il benvenuto. Se invece sei una persona onesta con voglia di imparare, sappi che hai tutto il mio rispetto e per questo voglio aiutarti.

Abbiamo visto che per lavorare online seriamente servono essenzialmente tre cose:

  • Voglia di imparare e studiare;
  • Competenze;
  • Pazienza e perseveranza;

Se per la pazienza non posso aiutarti, per le altre due posso darti una mano.

Innanzitutto, decidi gli obiettivi che vuoi raggiungere e agisci di conseguenza.

lavoro serio su internetSe hai un lavoro fisso e non sei interessato a guadagnare velocemente, potresti diventare un blogger di nicchia.

Un blogger è colui che scrive per un determinato gruppo di lettori, con interessi comuni, e consiglia prodotti, vende informazioni e offre consulenze al suo pubblico.

Un blogger generalmente ha delle competenze tangibili in alcuni campi e rivende le sue competenze a coloro che vogliono risolvere un determinato problema.

Avere un blog è un’attività a lungo termine perché i risultati sotto il profilo economico arrivano dopo molti mesi di duro lavoro.

Ho scritto decine di articoli dedicati ai blog, cercali sotto il tag aprire un blog

Se hai delle competenze specifiche ma hai fretta di lavorare e guadagnare, allora potresti diventare un freelance lavorando online.

Molte aziende e start up non possono permettersi dei dipendenti fissi e pertanto puntano all’esternalizzazione delle attività aziendali. Il vantaggio di essere un freelance è la possibilità di gestire la propria giornata lavorativa come meglio credi.

Come per tutte le attività online, devi essere bravo in qualcosa per poterti proporre come freelance. Le attività che possono svolgere un freelance sono:

  • gestione email;
  • gestione clienti;
  • scrittura articoli;
  • traduzioni;
  • programmazione;
  • lavori di grafica;

Questi sono i più comuni, scegliene uno, o più di uno, e specializzati. Io sono un forte sostenitore del lavoro e della formazione e non credo alle scuse: se non hai nessuna di queste competenze, non c’è motivo che tu non possa averle studiando e lavorando seriamente.

Io ho creato Aprire Azienda da solo senza nessuna competenza, ho studiato, mi sono impegnato e alla fine ci sono riusciuto. Io non sono un super eroe, se l’ho fatto io, lo puoi fare anche tu.

Esistono diverse strategie per trovare clienti. La prima strategia proporti direttamente al cliente o alle aziende, la seconda è essere presente nelle piattaforme più importanti e frequentate. La conoscenza della lingua inglese ti risulterà utile, se non fondamentale.

Se cerchi informazioni su come diventare freelance, il sito dei Nomadi Digitali è il punto di riferimento nazionale.

Se non vuoi diventare nè un blogger nè un freelance, ma vuoi crearti una vera e propria azienda, allora ricadi all’interno degli imprenditori online.

Un imprenditore può scegliere diverse strade per lavorare online seriamente. Innanzitutto dimenticarsi dei sistemi piramidali e delle scorciatoie ma soffermarsi su cosa e come creare un prodotto richiesto dal potenziale cliente.

Generalmente, esistono due tipi di aziende online, l’ecommerce e/o la start up.

Entrambe le tipologie hanno in comune la necessità di intercettare un bisogno concreto di una ristretta fetta di mercato, la differenza è solamente il tipo di approccio e di prodotto.

La start up è un’azienda innovativa che soddisfa nuovi bisogni creandoli da zero, mentre l’ecommerce è un negozio online.

Tra le varie opzioni elencate fino ad ora, aprire una start up o un ecommerce è la più impegnativa perchè richiede l’impegno maggiore.

Un’azienda è formata da una moltitudine di settori e pertanto necessita di risorse umane ed economiche ben maggiori rispetto ad un blog o freelance.

Leggi anche: aprire un’attività

Ecommerce, piattaforme, sito internet o blog?

Hai deciso l’obiettivo? Vuoi diventare un freelance o un imprenditore?

O meglio un blogger?

Qualsiasi sia il tuo obiettivo, devi organizzare un metodo per sponsorizzare i tuoi prodotti o servizi.

Probabilmente queste informazioni sono banali per gli esperti del settore, ma il mio obiettivo è aiutare i meno esperti a crearsi una piccola rendita online e pertanto voglio precisare alcuni concetti.

Un blogger ha ovviamente bisogno di un blog per lavorare online. Un blog è una tipologia semplice di sito internet, una sorta di diario online dove pubblicare articoli. Installare un blog è abbastanza semplice, ma devi studiare alcuni concetti chiave come WordPress, Temi, Plugin e Widget.

Inizia da solo, non hai bisogno di design particolari ma solo tanta voglia di scrivere ed aiutare.

Un freelance, a differenza del blogger, non ha necessita del blog perché può appoggiarsi alle piattaforme online di annunci di lavoro.

Le più famose, Elance e Freelancer, sono solo alcune che puoi utilizzare. Avere un sito internet con blog annesso è comunque un vantaggio per il freelance per dimostrare le proprie competenze al cliente.

Per raggiungere maggiore visibilità, è possibile organizzare delle vere e proprie campagne pubblicitarie dei propri lavori. Questa tecnica è consigliata soprattutto per video maker che vogliono promuovere i propri video con i potenziali clienti.

Nel caso dell’imprenditore online, creare un sito ecommerce, oppure un sito innovativo per start up, è un impegno finanziario importante perché i preventivi partono da 5000 euro fino ad arrivare a decine di migliaia di euro. Chi ti propone lavori al di sotto di queste cifre, probabilmente ti rifilerà un sito non performante e pressoché inutile.

Se non hai molti fondi, ti consiglio di creare un blog di nicchia con pochi prodotti piuttosto che un e-commerce vero e proprio.

Lavorare online seriamente: considerazioni finali

Purtroppo è impossibile racchiudere tutte le informazioni necessarie per lavorare online seriamente in un singolo articolo.

L’importante è che tu abbia capito un concetto importante: chi ti promette soldi facili in verità si sta prendendo approfittando della tua ingenuità: ricorda, nessuno regala niente a nessuno.

Questi truffatori, o imprenditori piramidali, non fanno altro che rubare soldi e mettere in ulteriore difficoltà chi già sta soffrendo, non devi permetterlo.

Se inizi la tua attività online con una truffa, è normale che tenderai a non credere più al guadagno online. Se rinunci a lavorare online seriamente, ti precludi serie opportunità di integrare il tuo reddito grazie al web.

Io non ho nessun interesse a mentirti, io sono riuscito ad inventarmi un lavoro online perché ho basato tutto il mio impegno nella verità senza prendere in giro nessuno.

A volte sbaglio, non sono perfetto, ma sono trasparente in quello che faccio, e infatti non ho nessuna ricetta magica per creare soldi dal nulla se non dalle competenze e dal lavoro. Altre vie non le conosco.

Se vuoi approfondire, scarica la guida ITS Idea Traffico Soldi, il metodo passo passo per guadagnare sul web.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

7 Comments

  1. Lella Giu 9, 2015
    • Alessandro Giu 10, 2015
  2. Jack Ott 26, 2015
  3. Ghigo Nov 27, 2015
  4. Marco Dic 14, 2015
    • Filippo Gen 16, 2016
  5. Alessandro Apr 1, 2016

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *