Come creare un business online partendo da una passione 5/5 (4)

E’ possibile creare un business online grazie alle proprie passioni?

Questa è una domanda ricorrente perché tutti vorrebbero vivere una vita libera dagli orari d’ufficio e poter organizzare la giornata in piena autonomia.

Dalla mia esperienza, posso affermare che si, è possibile creare un lavoro online partendo da una passione, ma si devono prendere alcuni accorgimenti per non andare fuori rotta.

In questo articolo, vedremo insieme alcune tattiche per scoprire su quale passione investire ma ancor più importante ospiteremo Valerio con la sua esperienza con Vacanze Siciliane, portale dedicato al turismo in Sicilia.

Buona lettura!!!

I miti e leggende del business online

Dovendo frequentare per lavoro molti gruppi facebook, non passa giorno che io non veda annunci di promesse di soldi facili alla portata di tutti.

Questa tattica ha il solo scopo di far pagare all’incauto sognatore una cifra per entrare in questi network di guadagno con il solo risultato di perdere la somma versata.

Dopo tre anni di lavoro online, ho capito che è possibile creare un business online solo se si ha competenza specifica in grado di intercettare l’interesse del pubblico.

Le persone spendono i soldi per soddisfare un particolare bisogno o piacere altrimenti non mettono mano al portafogli.

Questa è la realtà del business online, prima di iniziare a fantasticare su guadagni facili e libertà di viaggiare, dedicati anima e corpo alla ricerca di un’idea imprenditoriale che abbia queste caratteristiche.

Leggi anche: lavorare viaggiando

Il focus è il tuo miglior amico e la fretta il tuo peggior nemico

Quando pensiamo di metterci in proprio, davanti a noi troveremo diverse difficoltà che vanno superate. Una delle più frequenti, soprattutto agli inizi, è la mancanza di focus.

Un imprenditore è generalmente una persona molto ambiziosa e creativa che fatica a non avere idee imprenditoriali vedendo opportunità pressochè ovunque.

Questa situazione è molto comune e alcuni degli aspiranti imprenditori più bravi e creativi rimangono bloccati in questa fase.

Io stesso, per diversi anni, sono rimasto bloccato in questo pantano di continua indecisione perchè iniziata un’idea passavo subito ad un’altra con il risultato di rimanere fermo al punto di partenza.

Il focus è l’arma migliore per superare il pantano, magari passa diversi mesi nella fase di decisione, analizza i pro e contro della tua idea ma una volta scelta la tipologia di business, prendilo come una missione divina, non sfiduciarti mai e non cambiare idea mai e poi mai.

Ovviamente il focus su un’idea di business non deve essere portata fino alla follia, normalmente dopo circa un anno di lavoro online si riesce a valutare al 100% la fattibilità e la redditività.

E’ inoltre possibile effettuare aalcuni test preliminari prima di decidere su cosa investire il proprio tempo e denaro, ma i test non potranno mai sostituire l’esperienza diretta maturata nel corso dei mesi e degli anni.

Questo ci introduce alla seconda parte, ugualmente importante del focus, cioè la fretta.

I miei primi anni nel mondo del lavoro sono stati influenzati enormemente dalla fretta, il nemico peggiore di un imprenditore online.

La fretta fa prendere decisioni sbagliate, credi che tutto sta andando male ma invece è solo questione di tempo e perseveranza.

Di tutti i business aperti ogni anno, solo pochi riescono a superare i primi anni di attività proprio per colpa della fretta.

Il mio consiglio è piuttosto semplice, datti tempo e non investire il 100% delle tue energie nel nuovo business online, continua con la tua normale vita nel frattempo.

Leggi anche: aprire un blog

Scegliere un hobby o passione e trasformarlo in business online

Ci sono due grandi categorie di business online, il primo più complesso che riguarda il mondo delle start up e il secondo, quello che più mi interessa, molto più facile da realizzare e soprattutto alla portata di molti.

Attenzione però, dico molti e non tutti perchè non tutti sono disposti a studiare e lavorare per molti mesi senza compenso economico.

Il settore delle start up è un ramo dell’imprenditoria molto interessante che negli ultimi anni sta vivendo un vero e proprio boom.

Non tutti i progetti avranno vita lunga, ma alcune di queste aziende innovative stanno cambiando letteralmente le nsotre vite quotidiane.

Tuttavia, creare una start up non è facile e serve moltissimo lavoro ma soprattutto un team affiatato con obiettivi precisi. Dedicherò un articolo specifico sulle caratteristiche di una buona start up perchè in questo articolo voglio parlare di tutti quei business a basso livello tecnologico che possono essere avviati senza grossi capitali ma solo con tanta passione.

Grazie al web, è infatti possibile creare dei contenuti rivolti ad una specifica nicchia e monetizzare lo sforzo tramite la vendita di prodotti in affiliazione, oppure la vendita diretta o vendere i propri spazi pubblicitari.

E’ possibile creare un business online senza grossi capitali ma l’idea deve essere innovativa e dedicata ad una nicchia ben specifica.

Questo è il caso di Valerio con il suo sito dedicato a coloro che vogliono passare una vacanza in Sicilia.

Lascio a lui la parola.

Leggi anche: imprenditoria giovanile

Creare un business online: la storia di Valerio

Buongiorno a tutti sono Valerio Novelli e sono il proprietario di diversi business online. Il business di cui voglio parlare oggi su aprireazienda.com è un progetto dedicato alla mia terra, la Sicilia.

Un progetto partito quasi per caso nel 2011, quando decisi di aprire un sito internet dedicato al turismo ed alle vacanze in Sicilia.

Fino ad allora non esistevano molti siti internet pieni di informazioni e contenuti sui luoghi da visitare, la gastronomia, i monumenti, il cibo (diventato poi rinomatissimo come “street food”) e le tradizioni siciliane.

creare un business onlineDa bravo siciliano (sono di Palermo e, grazie ad internet, continuo a vivere e lavorare da Palermo), ho pensato di aprire un sito internet legato alle vacanze in Sicilia e già allora molti domini erano presi: decisi così di acquistare un .net e come dominio scelsi “vacanzesiciliane”, il sito internet è dunque vacanzesiciliane.net.

I primi anni li ho dedicati semplicemente alla redazione dei contenuti: non avevo intenzione di infastidire gli utenti e riempire un sito ancora poco trafficato con annunci pubblicitari per cercare di fare qualche euro, e forte dell’esperienza già maturata sul web (lavoro con internet dal 2006) ho deciso che prima di tutto bisognava lavorare sui contenuti.

Internet è un mondo particolare, dove oggi più che mai la competizione è altissima, ed attivare/attuare delle strategie SEO (strategie che permettono di posizionarsi sui motori di ricerca e scalare le posizioni per arrivare in prima pagina fra i primi risultati) è fondamentale: in realtà con vacanze siciliane, inizialmente, ho puntato semplicemente moltissimo sui contenuti.

Parallelamente, a distanza di qualche tempo, ho pensato di sperimentare anche il canale YouTube, creando un canale che oggi conta più di 340.000 visualizzazioni, 200 video e poco meno di 400 iscritti: da qualche tempo siamo diventati partner di YouTube ed i nostri video vengono sempre più apprezzati: abbiamo in cantiere una strategia di pubblicazione dei video che ci dovrebbe aiutare proprio nel crescere parecchio entro la fine del 2016, ma procediamo con calma e vediamo come nasce “Vacanzesiciliane.net”.

Inizialmente, cercando vacanze in Sicilia, erano davvero poche le informazioni disponibili per i turisti: abbiamo pensato così di cominciare a creare un sito internet dove offrire all’utente tutte le informazioni per la sua vacanza in Sicilia.

Nel tempo sono cominciate ad arrivare anche le prime email di richiesta sui luoghi dove soggiornare o dove mangiare, e la svolta si è avuta praticamente nell’estate del 2013, quando abbiamo pensato di integrare un sistema che permettesse di adottare una soluzione pubblicitaria non invasiva e funzionale per tutti.

Anzichè inserire la classica pubblicità l’idea è stata quella di appoggiarci da un lato all’affiliazione di Booking.com, che ci permette di ricevere una commissione sulle prenotazioni provenienti dal nostro sito, e dall’altro di vendere un servizio, ovvero la creazione di una pagina dedicata a qualsiasi tipologia di struttura ricettiva (ristorante, bar, pasticceria, gelateria) con tutte le informazioni relative all’azienda (descrizione, indirizzo, riferimenti – pagina facebook, numero di telefono, sito internet -, ed una galleria fotografica spesso con foto scattate direttamente da noi): l’idea è piaciuta molto e ci ha permesso di crescere.

A livello di iter burocratico non abbiamo avuto grosse difficoltà, essendo già possessore di una partita Iva legata ad attività sul web ho potuto infatti sfruttare la stessa partita Iva per questo business, abbiamo invece avuto diversi problemi (e continuiamo ad averne) quando pensiamo di realizzare alcuni video dedicati alla nostra terra: la burocrazia infatti ci mette in difficoltà chiedendoci di inviare richieste per ricevere autorizzazioni che hanno tempi biblici e non ci permettono di sviluppare il comparto video come vorremmo.

Le difficoltà incontrate sono state parecchie: come tutti i siti internet anche il nostro negli anni ha subito alcuni attacchi, ha avuto competitor che hanno pensato di clonare l’idea (e tutt’oggi ce ne sono) inserendo le strutture ricettive gratuitamente ma non avendo la quantità di contenuti che noi siamo riusciti a sviluppare e soprattutto hanno tartassato le aziende che oggi ricevono davvero decine di chiamate/email/contatti per proposte di inserimento e sono piuttosto sfiduciate sulle potenzialità del web e dei progetti online.

I progetti in cantiere sono davvero molti, stiamo lavorando allo sviluppo di una sezione dedicata interamente ai tour e ad una sezione multilingua per vacanze siciliane (vediamo che sempre più utenti arrivano anche da fuori), oltre che, come dicevo, un lavoro di pianificazione editoriale che affianca il sito internet ai social ed al nostro canale YouTube, che ci sta dando ultimamente parecchie soddisfazioni.

Negli anni poi si sono alternati vari collaboratori e siamo al lavoro per lo sviluppo di un team che segua il progetto e lo faccia crescere sempre di più. Abbiamo abbondantemente superato i nostri obiettivi di traffico in questo 2015 (abbiamo chiuso il 2014 con 100k visitatori unici e durante il 2015 registriamo una crescita del 30 – 40%), ed anche lato social siamo al lavoro per una pianificazione sempre più mirata a coinvolgere gli utenti e sviluppare una community sul sito.

Complimenti al lavoro di Valerio!!!!

Leggi anche: aprire un’attività online

Come creare un business online: considerazioni finali

E’ possibile creare un business online seguendo le proprie passioni?

Secondo la mia esperienza e quella di Valerio è possibile a patto che tu sia disposto a lavorare intensamente in maniera corretta creando un servizio realmente utile e di valore come quello di VacanzeSiciliane.net

Mi piace dividere il mondo del business online in tre grandi parti:

  • L’Idea;
  • Il Traffico;
  • I soldi;

Se hai un’idea imprenditoriale, devi creare un sito grazie al quale promuovere la tua offerta (soldi) ai visitatori (traffico).

Se riesci a creare una strategie che comprenda queste tre componenti, potrai dire di aver creato un business online. Se vuoi approfondire, leggi la guida ITS, Idea Traffico Soldi.

Se ti piace Aprire Azienda, sarei felice di invitarti nel gruppo Facebook MAI ARRENDERSI e raccontarci la tua storia personale e imprenditoriale per condividere esperienze e sensazioni.

Grazie, e buon business a tutti.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *