Crearsi un lavoro da zero: l’esperienza di Lara Ghiotto

In una società capitalistica come quella odierna, dove i pochi lavori dipendenti rimasti offrono solamente lunghe ore di lavoro, precarietà e basse retribuzioni, è diventato sempre più necessario crearsi un lavoro da zero che possa permettere un reddito dignitoso e una qualità di vita soddisfacente.

Fortunatamente, grazie alla rivoluzione digitale del Web 2.0, è possibile farlo a patto di impegnarsi nello studio e nell’applicazione quotidiana delle proprie competenze.

Internet è uno strumento eccezionale che garantisce una visibilità una volta inimmaginabile, seduto dal salotto di casa tua puoi raggiungere potenzialmente milioni di persone.

Ovviamente la strada non è tutta in discesa, devi avere delle competenze spendibili sul web e grazie ad esse creare il tuo lavoro ideale.

Come spesso accade qui su Aprire Azienda, per dare risalto al tema dell’articolo, riporto la storia di una ragazza che grazie al suo impegno è riuscita a crearsi un lavoro da zero affine alle sue passioni.

Qui sotto l’intervista.

Come crearsi un lavoro da zero: la storia di Lara

crearsi un lavoro da zero1.Ciao Lara, raccontaci chi sei, percorso di studi, dove vivi

Sono Lara Ghiotto, ho 38 anni, sono appassionata di sostenibilità e nuovi stili di vita. Aiuto le persone a creare l’attività che amano.

In sostanza insegno a costruire (e soprattutto a far funzionare) un’attività allineata con quello che si è e in cui si crede, con le proprie passioni e i propri talenti, per vivere più felici e fare del nostro meglio.

Sono laureata in Ingegneria Gestionale, ho fatto un master in Business Startup, ho studiato e continuo a studiare Online Business in varie scuole sul web (soprattutto statunitensi).

Sono mamma di un bimbo di 4 anni e, visto che il mio lavoro è “portatile” (come anche quello del mio compagno), viviamo a Genova in inverno e sui monti dell’appennino ligure in estate, per stare più a contatto con la natura.

2.Descrivici la strada che ti ha portato al punto dove sei ora

Ho fatto fatica a capire quale era il lavoro giusto per me, la mia strada. Ho lavorato come progettista di impianti a energia rinnovabile, cosa coerente con i miei ideali ma meno con i miei talenti.

Infatti quello che amo di più è lavorare con le persone e quando l’ho capito mi sono costruita un’attività “su misura” per me.

Tutto è partito dal mio sito (laraghiotto.com) e il mio lavoro si svolge ancora al 90% online.

3.Quali sono le difficoltà maggiori incontrate

Forse la difficoltà più grande è stata decidere di fare quello che amo.

Non è stato semplicissimo mollare una “carriera” più standard come ingegnere per inseguire quello che all’inizio non era altro che un sogno.

Nel mio attuale lavoro talvolta trovo noiosa la parte tecnica, come la gestione del sito e degli aspetti tecnici. Anche con Facebook ho avuto qualche difficoltà all’inizio perché era importante per rendere visibile il mio lavoro ma mi portava via davvero troppo tempo, praticamente non facevo altro!

Poi però con l’esperienza ho trovato il modo giusto per me per utilizzarlo e ora ottengo degli ottimi risultati con un impegno decisamente inferiore.

4.E le gratificazioni

Qui potrei scrivere per pagine. Sapere quello che si vuole e realizzarlo giorno dopo giorno è una sensazione impagabile. Il mio lavoro oggi mi permette di entrare in contatto con persone straordinarie ogni giorno e mi permette di (e certe volte mi costringe a) superare i miei limiti.

Ad esempio, non sono mai stata timida ma sicuramente non mi è mai piaciuto mettermi in mostra e ora non ho problemi a mettermi davanti a una telecamera per registrare un video o raccontare la mia storia se può essere d’ispirazione ad altre persone.

Inoltre ho appena pubblicato il mio primo ebook, ed è una bella soddisfazione. Però la cosa più bella è vedere i miei clienti-amici (perché spesso lo diventano) che realizzano i loro sogni.

5.Lo rifaresti?

Certamente si. Alcune cose le farei in modo diverso, visto che l’esperienza insegna, ma sicuramente lo rifarei, anzi, lo rifarei 10-15 anni prima!

6.Consigli per chi volesse intraprendere una carriera da nomade digitale

Capire qual è il proprio posto nel mondo e trovare il modo di viverlo anche grazie al lavoro.

Il web permette di creare una infinita gamma di professioni, non c’è che l’imbarazzo della scelta. L’importante è trovare quella che calza a pennello su ciascuno di noi.

E poi metterci un po’ di strategia. Il cuore prima di tutto, perché da l’energia e indica la direzione, ma la mente è altrettanto importante perché ci permette di raggiungere nel modo più efficace i nostri obiettivi (quelli decisi dal cuore!).

Questi i contatti di Lara:

Come crearsi un lavoro da zero: considerazioni finali

Lara è l’esempio che volere è potere e che non dovresti ascoltare chi ti dice che è solo follia crearsi un lavoro da zero.

Io come Lara so bene che non è affatto impossibile inventarsi un mestiere grazie al web, oggi è un momento ideale per iniziare perché c’è ancora molto da fare e da creare: l’importante è non perdere tempo dietro ai sistemini fasulli di soldi facili e iniziare oggi stesso a lavorare sulle proprie competenze online e offline.

Ci sono decine di mestieri che puoi fare con un computer, devi solamente capire quale sia il migliore per te e per le tue inclinazioni personali.

Ho scritto un ebook chiamato ITS Idea Traffico Soldi che spiega nei dettagli come fare per dar vita ad un business online solido e concreto.

Grazie all’ebook scoprirai che il mondo del web non è poi così difficile e misterioso come vogliono farci credere e che non serve essere Bill Gates per guadagnare online.

Se ti interessa, scarica la guida ITS

Se ti piace Aprire Azienda, vieni a trovarci sul gruppo Facebook MAI ARRENDERSI.

Grazie, Alessandro

 

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *