Emigrare in Canada. Trovare lavoro, lavorare in Canada, visti. 3/5 (1)

Emigrare in Canada. Come trasferirsi in Canada.

Emigrare in Canada per gli italiani è una realtà radicata nei secoli. Per gli amanti della matematica e dei numeri precisi, la bellezza di 1.445.335 di Canadesi si considerano Italo-canadesi: canadesi a tutti gli effetti con origini italiane. Siamo il quinto gruppo etnico in Canada.

Per i più curiosi di storia, va ricordato che il Nord America venne inizialmente esplorato da italiani, dopo il più famoso Cristoforo Colombo (non ditelo a spagnoli e portoghesi, loro non credono alle origini italiane), un altro italiano ha continuato il lavoro di esplorare le nuove terre. Il navigatore Giovanni Caboto è considerato lo scopritore del Canada nel 1497. Purtroppo, l’anno successivo alla scoperta del Canada, di Caboto e del suo equipaggio si sono perse le traccie. Questo, comunque, non ha tolto Caboto dai libri si storia.

Dopo secoli di lotta tra francesi ed inglesi per la sua egemonia, il Canada finalmente raggiunse l’autonomia nel 1867 con la nascita della Federazione canadese. Visto il suo passato, le lingue ufficiali canadesi sono il francese e l’inglese. Attualmente è uno stato federale, governato dal parlamento all’ interno di una monarchia costituzionale.

Emigrare in Canada: le città canadesi.

emigrare in canadaForse non tutti sanno che, visto il clima rigido polare del nord, il 75% della popolazione risiede sul confine con gli Stati Uniti. Infatti, Le maggiori città canadesi sono situate tutte al sud. Non aspettatevi megalopoli caotiche. Toronto è la città più grande con appena 2.500.ooo abitanti (leggermente lontani dai 25 milioni di Città del Messico).

Ottawa,la capitale amministrativa, se non si considera l’aerea metropolitana circostante, non raggiunge nemmeno il milione di abitanti. Altre città (solo alcune) importanti del Canada sono Montreal (1.700.000 abitanti), Calgary (1.000.000 abitanti) e Vancouver (620.000 abitanti).

Le città canadesi sono un simbolo di efficenza. Però sono abbastanza care. Emigrare in Canada, senza lavoro tentando l’avventura, non è per turri. Si deve procedere con cautela e si devono avere ottime possibilità di integrazione.

Il Canada e le sue città sono una meta ambita per molti emigranti europei. Il Canada occupa le prime posizioni per reddito pro-capite, qualità della vita, opportunità di lavoro. L’estensione geografica immensa del Canada può far pensare che le possibilità siano infinite. Come detto in precedenza però, solo il sud con clima più mite è densamente popolato con possibilità di lavoro. Il nord del Canada è una terra bella e selvaggia adatta a trascorrere vacanze indimenticabili piuttosto che una permanenza stabile.

Per mantenere lo status quo di alta qualità della vita, emigrare in Canada risulta piuttosto diffcile per chi non possiede i requisiti adatti. Tenendo bene in mente questo, prima di tentare l’avventura, si deve conoscere l’inglese alla perfezione. Il francese è inoltre un ottimo compagno di viaggio per i territori del cosidetto “Canada francese“.

Non conoscere la lingua locale vi emargina. In ognuno dei molti articoli pubblicati su Aprire Azienda, sottolineo l’importanza di conoscere le lingue straniere. Probabilmente, uno dei motivi per cui volete lasciare l’Italia è la difficile situazione economica personale. Dovete capire che se non parlate inglese siete alla balia di sfruttatori e truffatori. Il deficit della lingua è un deficit. Coloro che vi dicono che potete andare a lavorare all’ estero senza inglese ha tutto l’interesse per farlo. Se volete cambiare vita, iniziate cambiando voi stessi. Come mi disse tanti anni fa una guida alpina:

“Studiate, studiate studiate, per metterlo nel xxxx, a questa stronza società.”

Emigrare in Canada: muovere i primi passi.

Se state pensando che emigrare in Canada sia una passeggiata, siete assolutamente fuori strada. Il Canada è un paese che offre molte opportunità di lavoro per chi le sa cogliere. L’immigrazione in Canada è ben regolamentata e non esistono scorciatoie se il vostro partner non è canadese. Vista la situazione economica mondiale, le condizioni per trasferirsi in Canada saranno sempre più dure negli anni a seguire. Comuque, le possibilità ci sono, basta solo studiarle ed affrontarle.

Per ottenere le informazioni per emigare in Canda, il punto di partenza sarà il sito ufficiale del governo canadese per quanto riguarda il tema dell’ immigrazione. Non è necessario utilizzare i servizi di agenzie, è possibile fare tutto da soli.

Se si è giovani (meno di 35 anni) e si ha poco da perdere, si può partire per il Canada tramite il WHV. Questo visto è rilasciato solo a mille italiani l’anno, la tempestività è molto importante, e vi permette di lavorare temporaneamente in Canada per soli sei mesi. Il periodo di rilascio è variabile, avere i documenti pronti è fondamentale. Se volete approfondire il discorso, vi consiglio l’articolo del WHV su Italiansinfuga.

Se non siete più giovanissimi, e il salto nel buio vi spaventa, potete testare le vostre reali possibilità di successo iniziando a cercare lavoro dall’Italia. Purtroppo, così facendo, le probabilità di ottenere un lavoro diminuiscono. Comunque, la cosa più sbagliata è darsi per vinti prima di provarci. Molti datori di lavoro accetterano di intervistarvi dal canada via Skype, ancora una volta senza conoscere perfettamente l’inglese la risposta ve la date da soli.

Per trovare annunci di lavoro in Canada, potete iniziare consultando i seguenti portali:

Purtroppo, anche con le dovute competenze professionali, molti datori di lavoro canadesi vedono il visto come un problema in più. Dovete avere delle qualità specifiche, infatti il datore di lavoro deve ottenere un labour market opinion LMO dal governo per assumervi. Per conoscere esattamente il percorso adatto a voi, rispondete alle domande del governo canadese. Seguendo la procedura, verrete indirizzati al visto che più si addice alla vostra posizione.

Emigrare in Canada come imprenditore.

Uno dei motivi per cui ho aperto il blog Aprire Azienda, è quello di aiutare le persone intraprendenti ad inventarsi un lavoro. Se, come me, poco sopportate il fatto di dover lavorare per gli altri, il Canada è una nazione all’ avanguardia per diventare un imprenditore.

Nella classifica stilata dalla banca mondiale per facilità d’impresa, il Canada si piazza in un’ ottima 19° posizione. Il portale di riferimento per gli imprenditori del governo canadese (www.servicecanada.gc.ca/eng/subjects/business/), riporta tutte le informazioni necessarie per chi vuole creare un’ azienda in Canada.

Il Canada accetta volentieri gli imprenditori stranieri che portano ricchezza al paese. La mentalità anglosassone facilitàlo sviluppo delle attività imprenditoriali. Ovviamente la vostra idea deve avere solide basi e deve essere approvata dal governo canadese. Se la vostra idea supera lo step iniziale, il visto non sarà un problema.

Per ottenere il visto, dovrete proporre la vostra idea a degli enti designati, e se qualcuno crede in voi, ,magari finanziando la vostra idea, le porte del Canada si apriranno. Le tipologie di visa sono diverse, a seconda del tipo di idea imprenditoriale:

1.Start up visa;

2.Investor;

3.Imprenditori;

Ogni tipologia di visto ha i propri requisiti e i propri scopi. Una volta ottenuto il visto, per aprire una company in Canada dovrete solamente fare un’ applicazione online per ottenere il vostro numero identificativo. Qui trovate tutto il materiale.

Se volete scappare dai problemi dell’ Italia, il mio consiglio è di scegliere un paese dove legalità e rispetto siano all’ ordine del giorno. Lasciare tutto per ritorvarsi in qualche isoletta tropicale senza ospedali è un sogno che credo sia meglio rimanga tale. Se vogliamo scappare facciamolo cercando di migliorare la nostra vita, no il contrario. Emigrare in Canada presenta delle difficoltà non indifferenti che però verranno ripagati da efficenza e legalità. Aprire Azienda consiglia che, se proprio volete lasciare l’ Italia, evitate paesi peggiori. Scegliete l’efficenza di paesi come il Canada.

Se avete dei dubbi, oppure volete leggere ulteriori informazioni per emigrare in Canada, non esitate a contattarmi.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *