Idee business da realizzare con pochi soldi. 4.67/5 (9)

Benvenuto su Aprire Azienda, oggi parliamo di idee business da applicare per mettersi in proprio. Non racconterò la favola che aprire un’attività sia facile e veloce come quella di diventare trader in una settimana, speculatore immobiliare, un ristorantino sulla spiaggia di Copacabana….A dire la verità ne ho lette di tutti i colori.

Quello che dispiace è che purtroppo molte persone credono di poter cambiare vita senza sforzo e conoscenza, per poi ritrovarsi con il famoso pugno di mosche in mano.

Uno dei motivi dell’apertura di questo blog è aiutare le persone più vulnerabili, diffondendo la verità su tante idee imprenditoriali inesistenti. Cercherò umilmente di dare uno sguardo sulle vere possibilità di un individuo di mettersi in proprio, senza sfiduciare nè illudere nessuno.

La prima parte dell’articolo sarà dedicata ai requisti essenziali per inventarsi un lavoro, nella seconda darò una panoramica sui paesi dove conviene ancora investire, mentre  nell’ultima parte elencherò una lista di idee lavoro che possono essere avviate senza l’utilizzo di grossi capitali e che potrebbero rivelarsi vincenti nel prossimo futuro.

Leggi anche: aprire un’attività online

Idee business con capitali ridotti

Iniziamo con determinare l’importanza della conoscenza per avviare un business, evidenziamo con un piccolo esempio pratico una storia comune.

Immagina di voler aprire un sito e-commerce ma non sai nemmeno cosa significhi la parola wordpress, magento e social network (fidati succede).

Cosa fai?

Semplice, digiti su google creazione sito internet e ti imbatti su diverse web agency. Ne contatti una decina, chiedi un preventivo.

Cosa succederà?

Succede che qualche agenzia, verificando il tuo grado di conoscenza del web, ti sconsiglierà di aprirlo, facendoti risparmiare tempo e denaro.

E tu penserai…ma guarda questi xxxxx, si sono rifiutati anche di farmi il preventivo.

In verità, sono stati i più sinceri.

Poi arriveranno altre agenzie che invece, promettendoti lauti guadagni, ti diranno che con poche migliaia di euro e un server dedicato da centinaia di euro mensili sarai finalmente pronto a guadagnare un sacco di soldi.

A me è successo diversi anni fa!!

Loro diligentemente ti consegnano un sito, magari anche ben fatto, e tu cosa fai?

Niente, aspetti che i tuoi primi clienti verranno felici sul tuo sito a spendere tutti i loro stipendi.

Ma poi i giorni passano, e tu vedi che questi clienti non arrivano, nemmeno i visitatori arrivano, bè neanche lo sai perchè tu non sai usare Google analytics, non sai nemmeno cos’è.

Allora tu cosa fai? Ma certo ricontatti l’agenzia chiedendo: scusa perchè non vendo?

Loro hanno già la risposta pronta: eh certo se non fai il Seo al sito è normale che non arrivano clienti…

E allora ti chiederanno altri soldi iniziando a dirti dei backlink, forum, domain authority bla bla.

Terminologia mai sentita prima.

Passano altri mesi, le vendite che fai neanche superano le spese per il tuo server dedicato (lascia stare che se non hai decine di migliaia di visitatori al giorno il dedicato non ti serve) e tu decidi di abbandonare il progetto sperato.

Risultato: una cocente delusione e tanti soldi buttati.

Questo quadro è un quadro molto comune sul web.

Ti ho raccontato questa storia per farti capire che la profonda conoscenza dell’idea business che si vuole portare avanti è essenziale.

Se prima di chiedere un sito bello e pronto, il nostro signor x dell’esempio avesse investito il suo denaro in formazione, il risultato del suo business online sarebbe molto differente.

Questo non è un attacco frontale alle agenzie web, è solamente la constatazione che prima di comprare bisogna sapere cosa si compra.

In altre parole,  quando vai al supermercato pagheresti la mortadella al prezzo del prosciutto?

Se hai un’idea imprenditoriale e non sai da dove iniziare, leggi il mio ebook “Aprire un’attività in Uk è facile se sai come farlo“.

Oltre a tutte le informazioni per avviare un business in Uk (uno dei migliori paesi al mondo dove investire), trovi molti molti suggerimenti per metterti in proprio.

Leggi anche: aprire un’azienda all’estero

Requisiti essenziali per avviare un business

idee businessIl primo requisito essenziale per avviare un business lo abbiamo visto insieme nell’introduzione.

La conoscenza ti renderà libero.

Se il tuo business verrà creato all’estero, non partire senza la padronanza della lingua.

L’inglese lo reputo ormai d’obbligo, non solo per riuscire a comunicare con il resto del mondo, ma anche e soprattutto per poter capire in vantaggio sugli altri tutte quelle informazioni che vengono dal mercato americano.

Io non amo gli Stati Uniti, ma devo ammettere che tutte le rivoluzioni di questo secolo arrivano da lì. Gli americani hanno per il business una marcia in più.

Altro aspetto fondamentale per il successo garantito della tua attività è avere ben chiaro il mercato di destinazione dei tuoi prodotti o servizi.

L’idea di business non deve per forza essere rivoluzionaria, puoi benissimo prendere un modello funzionante e migliorarlo. Il caso Amazon è storia ormai: prendi un settore (il commercio online) e diventa semplicemente il migliore.

Ovviamente ora internet è un mercato più consolidato di quello di 15 anni fa, ma la verità è che esistono ancora migliaia di bisogni da soddisfare.

Perchè è questo il punto centrale del tuo business: soddisfare i bisogni della gente.

Non a caso molte aziende innovative e start up sono nate da un bisogno inespresso del suo creatore (vedi la nascita di Airnb).

Il terzo consiglio è banale ma molti se ne dimenticano: sii gentile e disponibile. Quante volte ti è capitato di entrare in un bar o negozio ed essere accolto in maniera scortese e frettolosa. Io non so te, ma l’educazione è un aspetto fondamentale di ogni business, online o meno.

La verità è che potrei continuare all’infinito sui suggerimenti, sono decine i fattori da tenere in considerazione quando si avvia un servizio alle persone. Non posso inserirli tutti altrimenti l’articolo diventerebbe troppo lungo e tedioso.

Se vuoi approfondire, puoi contattarmi, oppure dare un’occhiata all’archivio. Intanto ti inserisco alcuni link a tema qui sotto (sono solo alcuni):

Paesi dove conviene investire

Lo so, chi di noi non vorrebbe sparire dalla circolazione e rifugiarsi in qualche paradiso tropicale. Ma l’amara verità è che i migliori paesi dove investire sono i paesi del nord europa.

Ti spiego perchè.

Noi tutti vogliamo fuggire dalla morsa della burocrazia italiana per i motivi che noi tutti conosciamo.

Lentezza burocratica, tassazione esagerata, difficoltà di pianificazione, vincoli e privilegi, scarsa affidabilità del sistema stato ecc.

A parte gli slogan politici, l’Italia non è un paese amico dell’imprenditore.

Il piccolo imprenditore oggi in Italia ha tutto il diritto di essere considerato un eroe moderno (per questo motivo do visibilità gratuita a tutti i giovani imprenditori d’Italia).

E’ pur vero che esistono tipologie d’aziende dove il trasferimento fuori confine è semplicemente impossibile.

Mi vengono in mente tutte le meravigliose piccole aziende agricole italiane, tutte quelle aziende che puntano al made in Italy, alle bellezze del nostro territorio e ai prodotti di qualità.

Però, se la tua azienda punta all’innovazione tecnologica, al web, la verità è che è meglio rivolgere il proprio sguardo all’estero.

Tutte le start up che hanno intenzione di ingrandire il proprio bacino d’utenza hanno la necessità di aprire una filiale all’estero, Regno Unito su tutte, perchè gli investitori richiedono l’azienda LTD registrata nel Regno Unito.

Inoltre il Regno Unito apre le porte al famoso portale di raccolta fondi KickStarter. Certo esistono anche i portali italiani, ma la visibilità che offre la lingua inglese non ha rivali.

Io amo l’Italia, e non nascondo che la mia speranza ultima è vedere un giorno il mio paese concorrere con i paesi più sviluppati. Ma nel frattempo, noi cosidetti giovani,abbiamo il diritto di vivere una vita dignitosa, e se questo significa estero, ben venga l’estero.

Per aiutarti nell’impresa di investire all’estero, ho scritto l’ebook “Aprire un’attività in Uk è facile se sai come farlo“, dove trovi tutto quello di cui hai bisogno per metterti in proprio in modo autonomo.

Leggi anche: aprire una società a Londra

Idee business da avviare con capitali ridotti

Eccoci arrivati al paragrafo principale del mio articolo.

In verità, questo è solo un approccio semplicistico al tema del business.

Leggere idee di lavoro online ti può magari dare una spinta o ispirazione, ma la realtà mi dice che devi puntare alla tua idea di business, non a quella di qualcun altro.

Certo, in un mondo che va veloce cerchiamo risposte altrettanto veloci, ma il processo che ti porterà ad avere la tua attività propria non è un passaggio veloce.

Per avere successo e reddito serve tempo, fatica, e tanto passaparola.

Detto ciò, ti riporto alcune idee che mi hanno particolarmente colpito e credo che nei prossimi anni possano avere un seguito si sicuro successo.

Ho inserito delle attività che non prevedono capitali maggiori di 50.000 euro. Questo è un semplice elenco, in futuro, se decidi di rimanere un lettore di Aprire Azienda vedremo insieme ogni attività nel dettaglio.

  • T-shirt personalizzate;
  • Negozio online di nicchia;
  • Guida turistica;
  • Apertura allevamento di coccinelle;
  • Fattoria didattica;
  • Servizi agli anziani;
  • Progettista stampanti 3-d;
  • Vendita viaggi personalizzati di nicchia;
  • Vendita prodotti agricoli biologici;
  • Allevamento animali rari;
  • Cuoco a domicilio;
  • Attività di ristorazione creativa;
  • Importazione prodotti italiani all’estero;
  • Viaggi personalizzati per disabili;
  • Scrittore freelancer;
  • Istruttore sub;
  • Istruttore yoga;
  • Vendita infoprodotti online;
  • Attività rivalutazione del territorio;
  • Scarpe design innovativo;
  • Mastro birraio;
  • Coltivatore luppoli italiani;
  • Gioco online;
  • Sviluppo APP;
  • Servizio di risparmio per famiglie;
  • Riciclatore;
  • Traduttore lingue importanti (cinese, russo, arabo);
  • Web designer;
  • Affitto biciclette;
  • Affitto vespe;
  • Servizio bus navetta per discoteca;
  • Campi volontariato all’estero;

Questa è solo una lista, neanche troppo innovativa o rivoluzionaria.

Devi capire che l’idea migliore è la tua idea. L’intuzione nascerà quando in un determinato posto vedrai una determinata mancanza da riempire.

E se questo vuoto coinciderà con una tua passione, bene il gioco è fatto, hai trovato la tua idea business. Non ti resta che iniziare con il business plan.

Se conosci l’inglese(se ancora non lo sai corri a studiare) questo articolo elenca alcune idee innovative che arrivano (non a caso) dall’ America.

Idee business: conclusioni

La speranza che i miei articoli siano di aiuto a chi legge è alta, non lo nascondo.

Ognuno di noi ha dentro di se il potenziale per dare il massimo delle proprie capacità, non ti resta che testarle sul campo.

Mi raccomando di non avere fretta, di considerare la formazione come requisito essenziale prima di iniziare qualsiasi attività.

Se non sei padrone al 100% del tuo lavoro, avrai il 100% di garanzia di fallimento. E’ giusto delegare e avvalersi di collaboratori, ma solo dopo conoscere bene cosa stai delegando.

Iniziare un’attività è la parte più impegnativa perchè nessuno ti conosce, ma la vita è una corsa di resistenza e nel momento in cui realizzi che la vita è fatta da piccoli passi, e una volta capito è impossibile perdere,

Se avete apprezzato l’impegno di reperire informazioni che quotidianamente faccio, le sole richieste (gratuite) che vi chiedo è quello di rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda tramite la pagina Facebook,  condividere l’articolo con i vostri amici e votare l’articolo con il tasto +1 di Google plus.

Se avete bisogno di chiarimenti o consigli, non esitate a contattarmi. Grazie a presto.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

8 Comments

  1. Mariagrazia Centofanti Ott 18, 2014
    • Alessandro Dic 15, 2014
  2. paolo Giu 20, 2015
  3. marco Ago 7, 2015
  4. Ary Bi Nov 24, 2016
    • Alessandro Alessandro Nov 24, 2016

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *