Insegnare in Inghilterra. Come diventare professore. 4.33/5 (9)

Insegnare in Inghilterra. La guida gratuita di Aprire Azienda.

insegnare in inghilterraContinua la rassegna di articoli utili e gratuiti per i lettori di Aprire Azienda. Il tema di oggi è insegnare in Inghilterra. Vedremo insieme tutti i step necessari per avere l’abilitazione all’insegnamento e come ottenere un lavoro da insegnante. Qui su Aprire Azienda non si parla solo di imprenditoria 🙂

In Italia il sistema scolastico gira intorno ai famosi concorsoni ( io stesso ho appena partecipato al TFA) mentre il Regno Unito adotta un sistema aziendale per il reclutamento del corpo docente. Ogni scuola o istituto apre una posizione lavorativa, fissa o a tempo determinato, procede con la prevalutazione dei curriculum per poi invitare al colloquio i candidati selezionati.

Ora immagino che ti starai domandando: come faccio io italiano laureato con un inglese mediocre ad ottenere un posto come professore in Inghilterra? E infatti non ce la fai se il tuo inglese non è ottimo. Investire tempo e denaro nella conoscenza della lingua inglese è prerequisito fondamentale ma non sufficiente per ambire all’insegnamento nel sistema inglese.

Se non sai da dove iniziare, puoi leggere il mio articolo per chi vuole studiare inglese sfruttando le proprie passioni. Se vuoi perfezionare la lingua mantenendoti con un lavoretto, ti consiglio la lettura degli articoli dedicati al mondo lavorativo:

La concorrenza è sempre più agguerrita, i tempi dove la valigia di cartone e voglia di lavorare erano sufficienti sono finiti. Se vuoi aumentare la tua possibilità di trovare lavoro in Inghilterra devi avere almeno un inglese intermedio. Ah, un’ultima cosa, non pagare per trovare lavoro, esistono molti metodi.

Oltre a tutti gli articoli gratuiti che trovate sul blog, dopo quasi 5 anni d’esperienza sul campo, ho deciso di pubblicare il solo ebook presente in lingua italiana sul business in Regno Unito.

Aprire un’attività in Uk è facile se sai come farlo” spiega tutto il procedimento di avviamento di un business e non solo: riporta un elenco delle aziende che assumono, un template per compilare il Cv, consigli per finanziare il business e vivere i Uk in maniera del tutto indipendente.

La lettura del manuale è fondamentale se hai delle ambizioni imprenditoriali. Lavorare è bello, farlo per se stessi è magnifico. Se acquisti l’ebook, hai inoltre diritto ad un’ora di consulenza via Skype dove ti aiuto a realizzare il tuo progetto.

Il Regno Unito è forse il miglior paese al mondo per investire.

Insegnare in Inghilterra: da dove iniziare.

Per insegnare in Inghilterra devi ottenere lo status di professore qualificato (QTS Qualified Teacher Status) completando un training specifico per l’abilitazione. Senza alimentare inutili speranze, voglio subito dirti che essere italiani non è una discriminate, il non conoscere l’inglese come un madrelingua si, e molto.

Non sperare di insegnare in Inghilterra se il tuo livello non è eccellente. Su Aprire Azienda trovi un’amara verità piuttosto che una dolce bugia, mi dispiace.

Per partecipare al training dovrai possedere i seguenti requisiti:

  • Come straniero possedere un riconoscimento della lingua inglese (Ielts minimo 7 ma controlla perchè questo valore può cambiare);
  • Superare il test preliminare Skill Test;
  • Decidere per che classi d’età insegnare;
  • Valutare se il proprio percorso di studi è inerente alla materia da insegnare;
  • Acquisire quanta più esperienza in classe possibile (volontariato in aula, seminari ecc);
  • Possedere un grado C GCSE (equivalente ai voti delle superiori);
  • Possedere una laurea riconosciuta dal sistema inglese (la normale laurea specialistica).

L’Inghilterra è la terra dell’efficienza. Il rapporto tra cittadino e istituzione è chiara e veloce. Dico ciò perchè qualsiasi domanda o dubbio tu abbia, puoi metterti in contatto diretto e ottenere tutte le informazioni ncessarie. Come? Registrandoti sul sito dell’insegmanento.

Le strade che ti portano all’abilitazione

Le vie principali per insegnare in Inghilterra sono principalmente due: la strada universitaria o quella scolastica. Ti spiego meglio.

Se possiedi i requisiti base elencati in precedenza, per abilitarti come insegnante devi frequentare un corso della durata di un anno. Questo corso abilitativo ti porterà ad acquisire lo status di QTS Qualified Teacher Status.

Per diventare QTS devi frequentare il corso PGCE (Postgraduate Certificate in Education) se decidi per la via universitaria. Praticamente è un anno di master universitario. Visti i costi, puoi ottenere una borsa di studio o un finanziamento. Trovi utili informazioni seguendo il link funding.

Arrivato a questo punto, credo che un bel +1 sul tasto qui sotto me lo merito non credi? Tu hai informazioni gratuite, io capisco se il mio lavoro è utile. Grazie.



Tuttavia il mio consiglio è quello di provare la seconda via. Quella che ti catapulta direttamente dentro il mondo scolastico inglese. Il School-led Teacher Training. Il corso, sempre della durata di un anno, prevede un approccio pratico all’abilitazione. I posti sono limitati, devi quindi essere accettato dalla scuola ospitante.

Se ti stai domandando come trovare la scuola, ecco a te la lista dei corsi abilitativi all’insegnamento.

Il sistema scolastico inglese è selettivo. E’ molto più difficile entrare in un prestigioso college londinese piuttosto che una scuola di periferia. Questo dipende tutto da te e  dal tuo background.

Ricorda comunque che, come insegnante, puoi sentirti molto più appagato in una scuola difficile piuttosto che nei college ricchi. Se sei daccordo, allora puoi pensare di applicare per una terza via. Il programma Teach First è riservato a coloro che sono disposti ad insegnare negli istituti più difficili. Segui il sito e trovi tutto quello di cui hai bisogno.

Trovare lavoro come insegnante

Una volta ottenuto lo status di insegnante qualificato, è arrivato il momento di trovare lavoro. Come detto in precedenza non esistono concorsi pubblici unici all’italiana.

Ogni scuola pubblica l’annuncio, crea una lista di candidati idonei e fa la selezione dopo una serie di colloqui. Ti dico sin da subito che le selezioni sono toste.

Se hai un inglese ottimo, se hai ottenuto lo status di QTS, allora hai buone speranza di trovare un lavoro qualificato. I stipendi sono buoni e i trattamenti lavorativi pure. Insegnare è un buon lavoro, è difficile arrivarci ma una volta raggiunto l’obiettivo la qualità della vita è alta.

Gli annunci di lavoro sono pubblicati in rete, la selezione è trasparente, se hai le qualifiche sarai chiamato per il colloquio. Qui la lista:

Insegnare in Inghilterra: conclusioni

In questo breve articolo abbiamo visto le varie vie per diventare un insegnante in Inghilterra. Ti auguro di riuscirci perchè se l’Italia non offre lavoro per tutti, allora emigrare diventa lecito.

La selezione in Inghilterra è molto alta, sono molto selettivi perchè vogliono competenza negli insegnanti e non posso dargli torto. Se credi di avere le capacità giuste, sappi che io faccio il tifo per te. Quando ho iniziato il blog non pensavo di conoscere tante persone e di sentirmi dire grazie per il lavoro che faccio. Ne sono felice e questo mi dà la forza di andare avanti.

Per quanto riguarda il tema dell’articolo, se segui i miei suggerimenti, se ti iscrivi al loro portale e leggi tutte le informazioni che ti ho linkato, non avrai nessun tipo di problema ad avere la panoramica necessaria per abilitarti come insegnante. Investi molto nel tuo inglese se vuoi insegnare, raggiungere gli standard elevati richiesti è difficile ma giusto per garantire il giusto apprendimento dei giovani.

Spero che il mio articolo su come insegnare in Inghilterra ti sia piaciuto, e soprattutto ti sia stato di aiuto.  Se vuoi ottenere altri articoli come questi,  puoi rimanere in contatto con il blog tramite la pagina Facebook, oppure il canale google plus e iscriverti alla newsletter.

Ciao e in bocca al lupo per il tuo futuro.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

9 Comments

  1. Alessandra Maiorino Lug 22, 2014
    • Alessandro Nicoletti Lug 22, 2014
  2. Angelo Giuliano Set 10, 2014
  3. Costantina Cossu Lug 12, 2015
  4. Stefano Set 9, 2015
  5. Elena Lug 13, 2016
  6. Maria Ott 23, 2016

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *