Investire in Asia. Sogno o realtà? Piccoli consigli pratici. 5/5 (1)

Investire in Asia

investire in asiaAnche dopo la crisi economica asiatica della fine degli anni 1990, investire in Asia è ancora conveniente infatti molte economie asiatiche sono cresciute a tassi astronomici. Alcuni analisti sostengono che l’Asia è la regione migliore al mondo per investire oggi. L’Asia è un mercato vasto e complesso dove investire richiede abilità e conoscenza. Per poter sfruttare al massimo le capacità che questo gigante economico offre, bisogna innanzitutto informarsi sulla situazione politica del paese dove si è deciso investire per l’avvio di un’attività economica. Investire in Asia non è un gioco da ragazzi.

Viaggio preliminare?

Ogni volta che parlo con un altro Italiano come me desideroso di trasferirsi e cambiare vita, il mio primo consiglio è di prenderesi una vacanza medio lunga per poter visitare il paese e capire se il nuovo stile di vita può essere consono ai propri desideri. Il mio secondo consiglio, scusate la banalità, è di ritornare sul posto per un ulteriore sopralluogo perchè l’apparenza inganna e il senso di novità di un nuovo paese può trarci di inganno. Dopo numerosi sopralluoghi sei finalmente pronto al grande passo? Bè allora è il momento di frequentare questo portale e trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno. Qui sotto ti darò alcuni consigli trovati in rete per chi vuole iniziare ad investire in Asia senza bisogno di trasferirsi.

Consigli su chi vuole investire in Asia:

Inizia a investire in società asiatiche con cui avete una certa familiarità. Produttori dell’elettronica come Sony e Mitsubishi sono di proprietà asiatiche, ma i loro prodotti sono di alto profilo nel mercato americano. Se, per esempio, si sa che la Sony (azienda giapponese) sta rilasciando una nuova console di gioco che le persone chiedono a gran voce, investire i soldi in magazzino Sony può rivelarsi una buona occassione.

Un altro consiglio potrebbe essere quello di considerare le società energetiche asiatiche di minore entità che strategicamente possono essere un buon investimento per le società più grandi. Ad esempio, aziende come Murphy Oil possiede giacimenti di petrolio vicino alla Cina e offrono agli investitori l’opportunità di investimenti. Se il gigante asiatico in futuro decide di acquisire questa società, il vostro investimento si potrebbe rivelare un grande colpo finanziario.

Un’altra strategia potrebbe essere quello di interessarsi al mercato delle azioni dei vari paesi asiatici che possono rivelarsi un ottimo investimento nel medio lungo termine in termini di interessi. Un occhio particolare dovrebbe essere rivolto a paesi come Indonesia, Birmania e Corea del Nord, dove i sconvolgimenti politici possono modificare l’economia del paese, e quindi gli investimenti esteri, in modo molto repentino.
Questi sono soltanto suggerimenti, se pensi di avere qualche consiglio o vuoi vedere il tuo commento pubblicato non esistare a partecipare alla discussione.

Credi sia giunto il momento di investire in Asia?

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *