Le regole d’oro per lanciare una start up con i social media 5/5 (1)

Molti giovani e meno giovani hanno il legittimo sogno di lanciare una start up di successo.

Purtroppo o per fortuna pochi ci riescono.

Il business, specialmente quello online, è piuttosto competitivo e pieno di talenti ed emergere diventa giorno dopo giorno sempre più difficile.

In questo articolo Giovanni ci offre eccezionali consigli su come dare avvio ad una start up grazie ai social.

Buona lettura!!!

Ciao a tutti gli amici di AprireAzienda, sono Giovanni e oggi parliamo di start up e social media.

Molti si domandano, perché per mettersi in proprio e lanciare una startup è necessario utilizzare i social media?

Qual è l’approccio giusto e perché non sono la bacchetta magica per trasformare una start up in una grande azienda dall’ oggi al domani?

In questo articolo ti svelo dieci regole fondamentali per utilizzare i social media nel modo migliore e trasformare il tuo lancio in un vero successo!

Quando cambiano le regole bisogna cambiare strategia

lanciare una start upPrima di pianificare il lancio della tua startup, è necessario studiare a fondo il sistema nel quale dovrai intervenire per raggiungere gli obiettivi che stabilirai nella fase di pre-lancio.

Il business è una sorta di battaglia di lungo periodo nella quale vince chi resiste per più tempo e alla fine riesce ad imporsi come leader.

Per far sì che ciò accada bisogna adattare la strategia aziendali e i mezzi che utilizzerai per il lancio della tua nuova impresa.

Se fino a qualche decennio fa i consumatori ricoprivano per lo più il ruolo di spettatori, con un potere relativamente basso, oggi non è affatto così.

E’ impensabile per una startup, proporre i suoi prodotti attraverso messaggi pubblicitari imposti e unidirezionali.

Le persone oggi attraverso i social media e più in generale internet hanno la possibilità di scegliere a cosa prestare attenzione, quando e per quanto tempo.

La strategia per gli imprenditori del futuro

Una start up deve confrontarsi con il suo pubblico di riferimento molto più che un’ azienda già avviata e consolidata.

Per questo motivo non puoi assolutamente sottovalutare l’ importanza di comprendere a pieno come internet e i social media hanno cambiato per sempre i processi di acquisto delle persone.

Smettiamola di pensare alla crisi economica e a tutti i fattori negativi per i quali è molto più complicato mettersi in proprio e fondare un’ azienda al giorno d’oggi.

Concentrati piuttosto sulle enormi opportunità che il web sta offendo alle start up e alle piccole-medio aziende.

Il web ha stravolto i processi di acquisto e sta offendo un enorme possibilità alle piccole realtà o alle imprese che devono ancora nascere di conquistare un posto di tutto rispetto nei lori rispettivi mercati di riferimento.

I mercati che fino a qualche tempo fa erano sotto il controllo assoluto delle multinazionali oggi non lo sono più.
Attenzione!

Non sto dicendo che le grandi aziende, leader indiscusse delle loro rispettive categorie possono temere una nuova realtà.

Il ragionamento va affrontato in un’ottica differente.

Il web e la complessità dei nuovi consumatori hanno creato enormi voragini tra la domanda e l’offerta.

Le grandi aziende per loro natura non hanno la velocità e la capacità di cambiare rotta con la stessa facilità di una startup.

A questo aspetto si aggiunge il fatto che la pubblicità classica, attraverso la quale le multinazionali spingevano le masse ad acquistare i loro prodotti ha perso di credibilità e continua la inesorabilmente in questa direzione.

Come far entrare la tua startup nelle case delle persone dalla porta principale

Le persone, soprattutto in Italia hanno sviluppato una fortissima resistenza alle novità, al cambiamento e sono poco propensi a fidarsi di una nuova impresa e ai prodotti che offre.

E’ proprio per queste ragioni che come startupper devi sempre preferire una crescita lenta e costante piuttosto che un lancio epocale che nel lungo periodo non porta alcun tipo di beneficio alla startup.

Se vuoi ottenere risultati tangibili nel lungo termine devi pensare al lancio della tua startup come una maratona fatta di diverse tappe e non un unico sprint.

Oggi hai la possibilità di entrare letteralmente nelle case delle persone, entrando dalla porta principale, con il consenso e l’approvazione dei proprietari di casa utilizzando i social media.

Se vuoi approfondire questi argomenti ti consiglio di visitare il blog di Startup Strategy.

I social media sono le truppe di terra non i cacciabombardieri

Nel lanciare una startup devi prestare attenzione a non commettere un errore molto frequente nei lanci non solo delle nuove imprese ma anche di famosi brand.

I social media sono le truppe di terra e come tali vanno utilizzati.

I nuovi media non vanno pensasi come un mezzo innovativo per comunicare ai propri clienti, ma ad un diverso e certamente più efficace mezzo per entrare nella vita delle persone chiedendo il permesso e senza la prepotenza inopportuna della pubblicità.

I social media non sono la strategia, semmai uno dei mezzi che utilizzerai per ingaggiare e conquistare i tuoi clienti.

Usa i social media per comunicare la parte emotiva della tua startup

Ogni impresa, anche la tua, ha una parte emotiva e se non l’hai ancora trovata ti suggerisco ti farlo immediatamente.

Quando progetti una nuova impresa, devi dedicare una parte importante alla ricerca dei benefici razionali ed emozionali con i quali costruire il brand attraverso il quale le persone si riconosceranno quando dovranno scegliere se acquistare i tuoi prodotti o quelli della concorrenza.

I social media come alleati nella caccia al cliente perfetto

Prima di lanciare una startup è indispensabile creare il profilo della buyer personas di riferimento, ovvero il profilo del cliente ideale della tua startup.

Esistono metodologie professionali che non mi è possibile presentarti in questo articolo.

Quello di cui voglio parlarti invece, è della possibilità di utilizzare i social media per affinare ulteriormente il target della tua impresa.

Non riuscirai ad ottenere nemmeno la metà dei risultati che puoi ottenere con un attento monitoraggio delle reazioni ai tuoi messaggi se domandassi su due piedi ai tuoi potenziali clienti di esprimere un giudizio sul prodotto che stai per lanciare.

Tramite i social media e in generale nel web, le persone sono più spontanee e meno influenzate, quindi le informazioni ne puoi ricavare hanno un valore enorme.

Le reazioni immediate possono salvarti dal fallimento

La mia non è una provocazione!

La velocità e la capacità di reagire rapidamente ai feedback del cliente può essere fatale per la sopravvivenza e dello sviluppo della tua idea.

Il web, per chi ne coglie le opportunità, è un mezzo che ti permette di aggiustare il tiro velocemente e non quando oramai è troppo tardi.

Banalmente quando programmi una campagna pubblicitaria con lo strumento delle inserzioni di Facebook puoi avere un riscontro in tempo reale sulla bontà del tuo messaggio e del prodotto o servizio che offri.

Hai oltretutto la possibilità di avere informazioni preziose sulla audience che potrai non solo sfruttare per apportare aggiustamenti nelle future campagne, ma altresì negli altri mezzi online e offline che utilizzerai per acquisire nuovi clienti.

I social media sono un mezzo non la strategia

I social media non sono la strategia ma uno dei mezzi fondamentali per raggiungere i tuoi clienti o potenziali clienti in modo diretto e creando una relazione sincera e profittevole.

Inoltre i social media fanno parte dei media che ti permettono di monitorare e misurare i risultati ottenuti ed eventualmente aggiustare il tiro della campagna successiva o addirittura quella in corso.

Utilizzare strategie di marketing misurabili è l’unica via percorribile per ottenere risultati tangibili e avere informazioni fondamentali per il corretto utilizzo del budget aziendale.

Tutto questo è ancora più importante per una start up.

Una nuova attività necessita, molto più di un’azienda consolidata di misurare ogni singola risorsa utilizzata per migliorare in corso d’opera le strategie adottate.

Una strategia misurabile di permette, inoltre di agire con elasticità e velocità proprio perché sarai in grado di avere tutte le informazioni necessarie per prendere decisioni in pochissimo tempo.

La capacità di reagire con velocità e al tempo stesso in modo professionale è cruciale nella vita di una nuova impresa.

La mancanza di risorse e un modello di business completo in tutte le sue parti deve assolutamente essere colmato dalla rapidità e dalla gestione efficiente ed efficace delle risorse a tua disposizione.

I social media se ben utilizzati sono una grande opportunità per le startup e in una strategia più ampia e strutturata ti saranno utili per:

Monitorare: basta domandare, è arrivato il momento di ascoltare.

Attraverso il monitoraggio delle conversazioni online, che avvengono in modo naturale, puoi estrapolare informazioni con un grado di verità molto alto, sicuramente più alto di quello che otterresti ponendo domande.

Testare: se fino a qualche anno fa i test di mercato erano attività che solo le grandi aziende potevano permettersi, data la quantità di risorse necessarie, oggi anche tu, puoi effettuare test di mercato utilizzando gli strumenti pubblicitari messi a disposizioni dai principali social network.

Attraverso una serie di campagne puoi reperire informazioni sulla bontà del prodotto o servizio che offri, del target scelto e il messaggio di marketing.

Ingaggiare: non esiste luogo migliore dei social media, per ingaggiare clienti e potenziali clienti e renderli parte di una comunità nella quale saranno gli stessi clienti ( estremamente contenti del prodotto o servizio che offri a raccomandarlo agli altri).

La frustrazione delle persone di fronte ai bombardamenti pubblicitari delle grandi aziende facilita ulteriormente questo processo.

Molti parlano di crisi, in realtà non c’è mai stato un momento migliore di questo per creare una nuova azienda e dimostrare a te stesso e agli scettici che il momento giusto è ADESSO!

Se stai pensando di creare una start up partendo da zero ti consiglio di visitare il blog di Startup Strategy a questo indirizzo www.startupstrategy.it.

Alla prossima

Giovanni Iula
Fondatore del sistema
Startup Strategy
Strategia misurabile e finanziamenti per le startup

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *