Cosa vogliamo? Lavoro subito

https://www.sendowl.com/programs/11149/join/209acded18

Lavoro subito. Nella speranza di trovare subito lavoro.

Vuoi trovare lavoro subito? Quando? Domani? Oggi? Mi dispiace informarti che purtroppo (a parte qualche colpo di c.. emem fortuna) trovare lavoro subito è diventato molto più difficile di quello che si pensa. Infatti, dopo la crisi finanziaria del 2008, trovare lavoro è diventato uno scoglio insuperabile per molte persone, soprattutto ragazzi e ragazze usciti appena usciti dagli studi.

lavoro-subito

Senza una politica di sviluppo, riduzione della burocrazia e politiche di rilancio per gli investimenti nazionali e extra nazionali, il nostro paese inevitabilmente non uscirà da questo vortice senza fondo. Le mie aspettative per il futuro in Italia, devo essere sincero, non sono rosee. Non vedo una classe politica competente all’ orizzonte anzi, l’opposto, da una parte una casta di burocrati inefficenti che pensano solo ai loro interessi e dall’ altra parte un movimento di cittadini che non è ancora maturo per prendere le redini di un paese, ancora troppo legati alla figura del leader. Sapete di chi sto parlando.

In questo scenario di incertezza, ho deciso di aprire il blog Aprire Azienda per dare una mano a voi/noi Italiani per cercare non solo di spronare la vostra voglia di fare ma anche per darvi consigli concreti sia se volete trasferirvi all’ estero sia se decidete di rimanere in Italia. Viaggiando e vivendo in paesi esteri, ho inevitabilmente ampliato la mia visione della realtà ed è per questo che ho aperto questo blog. Vedo molti italiani che sono in cerca di vie di uscita dalla propria situazione e spero questo blog sia di aiuto. Non vi cambierà certo la vita ma sarà uno strumento in più per voi e me. Sai perchè ho detto anche per me? Perchè navigando in internet cercando di rispondere alle tematiche che voglio trattare nel blog, per forza di cose aumento la mia conoscenza.

Come uscire da questo scenario per trovare lavoro subito.

Se da un lato, per i giovani il fattore età gioca a loro favore per via della maggiore flessibilità, da un’ altro punto di vista la mancanza di esperienza può rivelarsi fatale. Sempre più spesso le aziende richiedono tirocini e stage non pagati, per guadagnare la fatidica esperienza, che purtroppo poi non si trasformano in contratti di lavoro. Se tutto questo può risultare difficile per i giovani, immaginatevi voi per i meno giovani che si ritrovano senza lavoro come deve essere difficle affrontare questa situazione di mancanca cronica di lavoro. Le due situazioni condividono comunque un comune denominatore. Il networking.

Navigando in rete ho trovato molti articoli da cui trarre fonte di ispirazione per la ricerca del lavoro. In questi articoli si dà molta importanza al networking molto più che al Cv, alla lettera di presentazione e a come applicare ai lavori. Infatti, vivendo in Uk al momento, ho notato un cambio della tendenza nella ricerca del personale.

Se ancora credete che solo in Italia i posti di lavoro sono ottenuti dalle persone che hanno conoscenze, mi dispiace deludervi che anche all’ estero funziona in parte cosi, anche se in maniera differente. In Italia, la figura del raccomandato è semplicemente visto come un individuo incapace che riveste una posizione professionale al di sopra delle sue capacità. All’ estero invece, sempre più spesso un manager richiede ai propri dipendenti se conoscono qualcuno (rimane pur sempre un raccomandato) capace di prendere una posizione vacante all’ interno dell’ azienda. La differenza sta tutta nella capacità. Nessun dipendente raccomanderebbe un suo conoscente se questa persona a sua volta non è una persona capace di compiere il lavoro in questione. Diciamo è una raccomandazione per capaci. Seppur vero, questa situazione non è immodificabile in quanto la vostra presenza online può essere migliorata e il vostro giro di conoscenze allargato. Matt Youngquist, un selezionatore Americano, indica come buona pratica aumetare di circa 100 individui al mese la propria rete di conoscenze. Se sei alla ricerca di un colloquio di lavoro ti rimando a questo articolo.

Tenendo in mente che la maggiorparte dei lavori non saranno mai pubbliccizati, questo non è un buon motivo per smettere di cercare lavoro. Oltre a usare Linkedin per aumentare la tua possibilità di essere assunto contattando direttamente le aziende, i portali online sono comunque un buon punto di partenza per iniziare ad avere un’ idea del tipo di professioni più ricercate e delle aziende da contattare. Qui sotto ti elenco alcuni dei portali di ricerca online più famosi per le nazioni più popolari. Ricorda sono soltanto una selezione, se sei interessato ad un paese in particolare segui dal menù principale della home page Aprire Azienda i vari paesi, trattati singolarmente in maniera approfondita.

1.Italia

Infojobs, monster, lavoro subitojooble, Jobrapido

2.Regno Unito

jobs.uk, indeed, gumtree, direct gov

3.Francia

monster.fr, stepstone, aidemploi, cadremploi

4.Spagna

infojobs, trabajacos, infoempleo, oficinaempleo

5.Australia

job search, seek, gumtree, my career, australia gov

6.Canada

workingcanada, job bank

7.Stati Uniti

Usa jobs, jobsearchusa, careerjet, careerbuilder,

8.Irlanda

findajobs.ir, jobs.ie, irishjobs

Buy Now

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *