L’importanza del primo viaggio per testare il terreno.


Il primo viaggio non si scorda mai

Navigando in internet è facile trovare storie di Italiani che hanno lasciato indietro la propria vita, lasciando amici, lavoro, famiglia per ritrovarsi ad inseguire un sogno in qualche terra straniera che alla fine si è poi rivelato un incubo.

Secondo me il denominatore comune dietro questi insuccessi cè l’ignoranza intesa nel senso buono di non conoscere. Tante volte, forse troppe, su diversi siti internet si trovano persone che incitano a lasciare tutto, lasciarsi andare senza pensare che tanto poi qualcosa di buono arriva. Io non sono daccordo.

Per diventare un imprenditore devi conoscere il luogo.

Nella mia seppur breve esperienza all’estero, ho avuto modo di capire che quello che può sembrare il paradiso da dietro uno schermo del computer in verità è solamente un paese dove non abbiamo vita sociale, siamo soli, spaesati e scoraggiati. Altre volte invece si rivela quello che abbiamo sempre sognato. Io ho vissuto entrambre le situazioni.

In questo blog voglio creare un luogo dove scambiare pensieri, suggerimenti e aiuti senza regalare false speranze a chi non si arrende alla routine e vuole migliorare il suo futuro in maniera concreta e duratura. Per fare ciò devi avere le armi per lottare.

primo-viaggioL’arma più forte è la cultura e la conoscenza. Se decidi ad esempio che il tuo sogno è andare a vivere in Australia o aprire un chiosco di bibite in Guatemala, prima di lasciare il lavoro e magari anche la fidanzata forse prima un’ ottima scelta è di fare un primo viaggio preliminare.

Fare un primo viaggio con la mente aperta in un paese che dove pensiamo possa essere un ottimo luogo dove trasferirsi e investire del denaro è non solo utile ma fondamentale, in quanto ti aiuta a capire la fattibilità del progetto. Durante questo primo viaggio, diversi fattori dovranno essere presi in considerazione.

1. VICINANZA DALL’ ITALIA

Potrà sembrare un fattore secondario ma non lo è. Tutti noi abbiamo una famiglia, un amico o qualsiasi altra cosa che ci lega alla nostra terra di origine. Uno dei fattori fondamentali quando vogliamo scegliere un luogo dove investire  è appunto la facilità di collegamento dall’ Italia.

2. CRIMINALITA’

Se vogliamo trasferirci e investire in un paese dobbiamo sapere la situazione politica e sociale. Oltre a leggere in internet prima di partire, il viaggio preliminare ti darà subito un’idea del luogo. Appena trovi locali simpatici e disponibili non esitare a tempestarli di domande. Non credo che vuoi lasciare l’Italia per poi ritrovarti con il coprifuoco notturno.

3. STILE DI VITA

Se sei abituato ad uscire il sabato alle 10 di sera e ritornare a casa alle 4 di mattina magari puoi trovare fatica a trasferirti in un isola del pacifico dove dopo le otto di sera la sola cosa da fare è guardare la luna. Magari Ibiza è un opzione migliore.

4.SANITA’

Nessuno vuole vivere  senza avere la garanzia che se ci prende un infarto l’ ospedale più vicino si trova a due ore di macchina. Un fattore da prendere in considerazione.

5. COSTO DELLA VITA

Ti aiuta a capire quanto tempo puoi permetterti di vivere nella zona fino a che il tuo business prende campo. Ad esempio quando mi sono trasferito in Australia ho visto sparire i miei risparmi in una settimana, fortunatamente il mercato del lavoro mi ha accolto al terzo CV inviato.

6.BUROCRAZIA

Essere presenti in loco ti dà la possibilità di recarti negli uffici e darti un’ idea in prima persona di cosa ti aspetta.

7.VALORE DEGLI IMMOBILI

Se decidi di aprire un bar o un ostello magari vuoi pagare il vero prezzo di mercato. Perchè affidarsi ad un’ agenzia senza sapere se è un buon affare o no.

8.FATTIBILITA’ DEL PROGETTO

Questo è un pilastro fondamentale. Aprire un ristorante per turisti dove i turisti non ci sono non è una grande idea. Diffida da annunci online di chi vuole vendere un ristorante. Domandati perchè lo vende? ecco perchè un primo viaggio esplorativo ti può aiutare a decidere meglio.

9.CLIMA

Conosci il posto, conosci la gente, conosci le leggi ma sopratutto conosci il clima. Sopporti il freddo? Il caldo torrido? Le zanzare come sono? Fidati alla lunga è importante, non dimenticare che in Italia cè il clima migliore al mondo.

10.CIBO

Come per il clima. Anche se con la globalizzazione questo problema lo trovo secondario.

11.SISTEMA SCOLASTICO

Hai un bambino? Se si, non dimenticare ti testare la qualità della scuola. Se rimani in Europa vai sul sicuro.

12. CULTURA

Ti piace il modo di vivere dei locali? Io ad esempio gli Australiani medi li ho trovati razzisti, rozzi, ignoranti. Con le dovute eccezioni, ho conosciuto Australiani fantastici, non mi sentivo a mio agio ad uscire la sera circondato da armadi muscolosi completamente ubriachi. Non voglio polemizzare solo un opinione personale.

Quindi se decidi di trasferirti non fermarti al primo viaggio. Prima del grande passo viaggia, viaggia e viaggia senza fermarti. Conosci, esplora, sperimenta. Poi decidi.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *