Vita americana

Vita Americana: tutti i consigli per diventare un imprenditore americano.

Scheda informativa su come aprire il proprio business in America. Sognando la Vita Americana.

vita-americanaQuanti di voi sognano una nuova vita Americana? Sinceramente non io. Dopo aver vissuto in Australia e Regno Unito, pur apprezzando efficenza e civiltà di questi paesi, sento il bisogno di qualcosa di diverso. Nonostante ciò, non è un buon motivo per non parlarvi di Usa. Infatti, nella lista della Banca Mondiale, al 4° posto troviamo gli Stati Uniti d’ America per facilità d’impresa.
Come è noto, da diversi anni la politica immigratoria negli Usa è diventata molto più stringente. Detto ciò, non significa che il paese non incentivi un determinato tipo di immigrazione vantaggiosa per la nazione.

Tutti coloro che sono intenzionati ad emigrare in America devono iniziare consultando il portale ufficiale del governo americano: http://www.usa.gov. Nello specifico, il dipartimento di immigrazione USCIS è responsabile delle politiche immigratorie nel paese.

Ovviamente saranno necessari differenti tipi di visto a seconda dello scopo del viaggio in America. il primo passo comunque, prima di inizare la nuova vita Americana, sarà contattare l’ Ambasciata Americana in italia, responsabile del rilascio dei visti per i cittadini Italiani.

Visti turistici

  1. Visa Waiver program (VWP);
  2. Visitor visa;

Visti studenti

  1. Student visa;
  2. Exchange Visa;

Visti lavoro temporanei

Coloro intenzionati ad andare negli USA per motivi di lavoro in maniera temporanea ricadono sotto il visto Temporary Worker Visa. All’ interno di questa macro categoria sono presenti numerosi visti a seconda del tipo di lavoro svolto:

  • I cittadini stranieri con straordinaria capacità nelle Scienze, Arte, Educazione, Business o atletica leggera (visti O);
  • Visitatori per scambi internazionali (visti Q);
  • Trasferimenti all’interno delle aziende (visti L);
  • Atleti sportivi, artisti, animatori (visti P);
  • Lavoratori in settori che richiedono conoscenze altamente specializzate (H-1B);
  • Lavoratori agricoli temporanei (H-2A);
  • Altri lavoratori stagionali (H-2B);
  • Training (H-3);
  • Membri dell’equipaggio (visto D);
  • Media stranieri, premere e Radio (visto I);
  • Religiosi (visto R)
  • Investitori e commercianti ( visto E);

Visti lavoro permanenti

Trasferirsi in maniera definitiva in Nord America è sicuramente una scelta impegnativa. A seconda della modalità e della motivazione, il percorso da tenere per ottenere la Immigrants Visa è differente. Ci sono 3 grandi categorie:

  1. Motivi familiari;
  2. Motivi lavorativi;
  3. Motivi speciali;
  4. Diversity Visa;

All’ interno dei motivi lavorativi si distingue due sottocategorie:

  1. Employment Visa;
  2. Investor Visa;

Mentre nella prima è necessario uno sponsor Americano che ci garantisce un posto di lavoro, nell’ Investor Visa è possibile crearsi la propria azienda in America a patto che si dimostri di avere le qualità e i capitali necessari per avviare la propria azienda. generalmente le pratiche per immigrare negli Usa sono complesse e molti decidono di affidarsi ad avvocati specializzati. A differenza del Regno Unito, non avendo diretta esperienza con il mercato Americano, spero in futuro di poter pubblicare un racconto di qualche nostro connazionale che è riuscito a crearsi una nuova vita in America. In questo articolo descrivo tutti i step per aprire un’azienda in America da straniero.

Spero che il mio contributo sia stato utile a qualcuno.

Grazie a presto. Buona vita Americana a tutti!!!

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *