Vivere e lavorare a Dubai. La guida gratuita.

Vivere e lavorare a Dubai. La guida gratuita.

Se vuoi dare un taglio alla vecchia vita e il tuo sogno è quello di vivere e lavorare a Dubai, allora devi leggere questa breve guida qui su Aprire Azienda. Sicuramente non è facile trasferirsi in uno stato dove la concorrenza è agguerrita, ma con le giuste competenze niente è impossibile. Analizzeremo la situazione lavorativa e le aziende più competitive sul mercato.

Dubai è uno dei 7 Emirati Arabi Uniti, il secondo più popoloso dopo Abu Dhabi ed è uno dei luoghi dove il reddito medio procapite è elevatissimo. Questo non significa che tutti gli abitanti di Dubai siano benestanti. Infatti, le diseguaglianze tra ricchi e poveri raggiungono picchi estremi. I cittadini di Dubai hanno dei privilegi che il cittadino straniero difficilmente ottiene.

Data la sua struttura, trasferirsi e vivere a Dubai è consigliato solamente a quelle figure professionali specializzate difficilmente reperibili sul mercato del lavoro locale. In altre parole, se cerchi di trasferirti all’ estero facendo pulizie o lavori generici è meglio rivolgere le proprie attenzioni altrove.

Vivere e lavorare a Dubai: dove iniziare.

vivere e lavorare a dubaiVivere e lavorare a Dubai non è semplice. La crisi economico-finanziaria degli ultimi anni ha bruciato milioni di posti di lavoro ovunque nel mondo.

Dubai può, forse, averne risentito meno di altri ma ignorare un diffuso malessere è diventato impossibile. Questo non significa che trovare lavoro a Dubai è impossibile, ma devi avere un curriculum e un’esperienza professionale spendibile sul mercato del lavoro.

Ad una rapida occhiata si tende a generalizzare che l’economia dell’ Emirato sia strettamente connessa con i suoi giacimenti petroliferi. La verità è che le risorse petrolifere contribuiscono solamente in piccola parte nell’ economia.

Dubai infatti basa il suo sviluppo soprattutto come un’importante destinazione turistica e un importante centro di commerci marittimi.

Negli ultimi anni Dubai cerca di attrarre investimenti, specialmente nel settore della finanza e delle nuove tecnologie. Questo è ben visibile nella recente costruzione e sviluppo del Dubai International Financial Centre.

Questa zona ha regole speciali rispetto al resto dello stato, con l’interesse di creare un centro di eccellenza mondiale della finanza e dei servizi (qualcuno avvertisse i nostri politici).

Queste politiche hanno portato il settore terziario dei servizi a contribuire addirittura al 43% del PIL. E’ chiaro che le opportunità di lavoro ci sono ma solo per lavoratori con notevole esperienza. Dubai è un hub internazionale con concorrenza mondiale.

Ottenere un visto lavorativo per Dubai.

Non so voi, ma una delle cose più odiose nel cercare lavoro all’ estero è il problema dei visti. Uno scoglio non sempre facile da superare ma che comunque dobbiamo affrontare. Un consiglio è quello di non focalizzarsi troppo sul tema burocratico ma anzi buttarsi nell’avventura.

Noi cittadini italiani possiamo entrare a Dubai senza visto se la nostra permanenza è inferiore ai 30 giorni, rinnovabile per ulteriori 30 giorni. Male che vada faremo una bella vacanza al caldo.

Forse il modo più rapido è quello di usufruire di questo periodo per organizzare una serie di colloqui di lavoro. Se avrete successo saranno i vostri futuri datori ad occuparsi del tema visto.  Comunque potete approfondire tramite il sito governativo ufficiale di Dubai.

In linea generale, i step per ottenere lavoro e visto richiedono dalle 3 alle 6 settimane:

  1. Colloquio;
  2. Offerta di lavoro;
  3. Rilascio permesso dal ministero ottenuto dal datore di lavoro;
  4. Firma del contratto;
  5. Visita medica;
  6. Ottenimento Visto.

Il mio suggerimento è quello di concentrarsi sul proprio profilo professionale piuttosto che perdere tempo sulla giungla burocratica dei visti. Per approfondire vi consiglio la lettura dei due articoli al riguardo:

Trovare lavoro a Dubai.

Sembrerà banale ma il primo passo per lavorare a Dubai è quello di consultare le pagine gialle locali. Perchè ti dico questo? Per il semplice fatto che sulle pagine gialle trovi tutte le aziende suddivise per categorie. Fai una selezione iniziale del tuo settore d interesse e contatta tutte le aziende. Spesso le posizioni di lavoro disponibili non vengono segnalate.

Comunque per farti un’ idea del mercato lavorativo a Dubai, questi sono i portali con gli annunci di lavoro:

Ovviamente noi della community di Aprire Azienda (se non lo hai ancora fatto corri a iscriverti alla newsletter) non siamo stupidi. Infatti, uno degli obiettivi del mio blog è aiutare i miei connazionali ad evitare le truffe. Ecco perchè, per verificare la validità dell’ annuncio di lavoro, verificheremo l’esistenza dell’ azienda nel database. Mai accettare richieste di pagamenti. Le pratche amministrative sono a carico del datore di lavoro per legge.

Trovare casa a Dubai.

Immaginianiamo di ottenere un lavoro, un contratto e tutto. Ma poi non rimarremo certo a lavorare a Dubai dormendo in hotel. Dovremmo trovare un alloggio. Da dove iniziare?

Il primo consiglio è quello di iscriversi alla comunità online più grande su Dubai (Dubai forum). Se invece cercate il forum in lingua italiana, ecco a voi Dubaimania. Oppure consultare i gruppi facebook degli italiani a Dubai. Oppure fare tutto da soli cercando annunci online sui vari portali:

Vivere e lavorare a Dubai: vantaggi e svantaggi.

Questo capitolo è sempre il più difficile da scrivere. Troppo personale e soggettivo il discorso. Impossibile da riassumere in una serie di frasi le vite delle persone. Inoltre, quello che è un vantaggio per alcuni, non lo è per altri. Quindi prendetelo per quello che sono, una serie di considerazioni personali che non hanno certo l’arroganza di valere per tutti.

Iniziamo dai vantaggi nel vivere e lavorare a Dubai.

  1. Possibilità di carriera;
  2. Opportunità di lavoro;
  3. Crescita personale;
  4. Imparare una nuova lingua;
  5. Conoscere una realtà in continuo sviluppo;

Siete daccordo? Il mercato del lavoro a Dubai è certamente molto più dinamico del vecchio e stanco continente europeo. Le iniziative per attrarre capitali esteri e innovazione creano delle opportunità imprenditoriali importanti. Però Dubai conferma la regola che il paradiso in terra non esiste. I svantaggi del vivere e lavorare a Dubai:

  1. Clima desertico;
  2. Forte disparità sociale;
  3. Vita sociale limitata se non si possiede grossi capitali;
  4. Cultura diversa dalla nostra;
  5. Possibilità di venir sfruttati sul lavoro.
  6. Regime autoritario.

Se credete che mi invento le cose, leggetevi l’articolo uscito sull’ Indipendent.

Vivere e lavorare a Dubai: conclusioni.

Un articolo non ti cambia certo la vita ma sicuramente ti dà un punto di partenza dal quale partire. Non smettere mai di inseguire i tuoi sogni, proteggeli e continua a lottare per loro. Se vuoi andare a cercare lavoro a Dubai, non ti resta che provarci. Spero che questo post ti abbia dato uno spunto per iniziare.

La distanza che ci divide dai nostri sogni può essere colmata solo con un lento ma inesorabile cammino fatto di piccoli passi quotidiani, e il giorno giusto per iniziare era ieri.

Se ti è piaciuto l’articolo, quello che ti chiedo è solo di rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda tramite la pagina Facebook,  condividere l’articolo con i vostri amici e votare l’articolo con il tasto +1 di Google plus. Non essere egoista , un piccolo riconoscimento non ti costa niente. Se avete bisogno di chiarimenti o consigli, non esitate a contattarmi. E iscrivetevi alla newsletter. Ora, non domani :).

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

3 Comments

  1. Majid Ago 18, 2014
  2. Gianpiero Nov 19, 2014
  3. James West Gen 31, 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *