Vivere e lavorare a Malta. Tutto quello che devi sapere.

Vivere e lavorare a Malta. La guida di Aprire Azienda.

Dopo un breve viaggio in questa piccola ma bella isola del Mediterraneo, voglio raccontarvi le mie impressioni e darvi alcuni consigli per andare a vivere e lavorare a Malta.

Se è la prima volta che arrivi sul mio sito Aprire Azienda ti dò il benventuto. Spero che il blog sia di tuo interesse e si piacevole lettura. Qui trovi numerose risorse per cambiare vita in maniera realistica e concreta. Scrivo di crescita personale e di come affrontare le difficoltà della vita per diventare padroni del nostro destino.

Ritornando a Malta, questa bellissima isola circondata dal Meditteraneo è una meta turistica molto ambita. Il solo fatto di accogliere ben 3 siti protetti dall’ Unesco spiega perchè Malta è letteralmente invasa da turisti provenienti da tutto il mondo. Inoltre, il clima temperato e mite durante l’anno è certamente un forte elemento attrattivo.

La capitale Valletta è generalmente il punto di arrivo per ogni nuovo visitatore. Il centro storico è ricco di storia e monumenti importanti. Da ricordare il famoso quadro del Caravaggio (il solo da essere firmato chiaramente dall’ arstista) “La Decollazione di San Giovanni Battista”.

Le lingue ufficiali sono l’ inglese e il maltese. Molto diffuso è l’italiano per via della vicinanza con la Sicilia e per la ricezione dei canali italiani in televisione. Il maltese è ufficialmente un dialetto arabo con forte influenza del siciliano e dell’inglese. Nei miei pochi giorni a Malta ovviamente ero costretto a comunicare in inglese.

Se cercate lavoro a Malta non sottovalutate l’importanza di conoscere molto bene la lingua inglese. Praticamente tutti gli abitanti e gli stranieri sull’isola comunicano in inglese. Se cercate una maniera gratuita per imparare l’inglese vi consiglio il mio articolo dove riporto diverse risorse gratuite per aiutarvi.

Vivere e lavorare a Malta: come fare.

vivere e lavorare a maltaGeneralmente quando scrivo le mie guide per l’ estero devo navigare ore e ore per trovare fonti interessanti ed attendibili. Non posso dire lo stesso su Malta.

Infatti, appena iniziata la ricerca, mi sono praticamente ritrovato in un sito molto ben fatto che racchiude praticamente tutte le informazioni utili per trasferirsi a Malta.

Io amo trovare notizie e riportarle ai miei lettori, ma in questo caso trovo inutile ripetere informazioni facilmente reperibili online. La mia vena investigativa perde vigore ed interesse, ma non quella divulgativa, per aiutare voi a realizzare i vostri sogni.

Ecco perchè vi riporto integralmente tutti gli articoli che vi aiuteranno passo dopo passo nella vosra avventura maltese. Solo nel capitolo conclusivo vi riporterò le mie impressioni avute durante la mia breve permanenza.

Come vedete gli articoli sono molto chiari e descrittivi quindi ho trovato inutile ripetere cose già scritte in precedenza.

Vivere e lavorare a Malta: considerazioni personali.

Nel breve periodo trascorso a Malta, posso dire che trovare un lavoretto nel breve periodo è abbastanaza facile. I connazionali che ho conosciuto avevano tutti un lavoro e gli annunci erano abbastanza frequenti da trovare.

Probabilmente questo è anche il periodo migliore per trasferirsi a lavorare a Malta. L’inizio della stagione estiva è ormai alle porte e le occassioni sono certamente più frequenti.

Per quanto riguarda il discorso imprenditoria, ho visto una cronica carenza di servizi dedicati ai numerosi turisti. Le aziende locali gestite dai maltesi sono, a mio parere, di uno standard abbastanza basso. I servizi di trasporto sono saturi e molte volte neanche si fermano alle fermate.

Io credo che un buon imprenditore italiano, ambizioso e determinato, possa trovare un buono sbocco di mercato rivolto ai numerosi turisti provenienti da tutto il mondo.

Gli altri settori molto sviluppati sono l’immobiliare e il tecnologico. Se fate parte di queste figure professionali forse tentare non nuoce. Un discorso a parte per gli investimenti immobiliari.

Leggi statali volte a tutelare le proprietà dei locali stabiliscono che tutte le abitazioni con prezzi inferiori ai 100.000 euro non possono essere cedute a persone non maltesi. Questo di fatto limita molto la scelta per noi italiani a Malta.

E’ arrivato il tempo di salutarci. Se vuoi avere notizie ulteriori su Malta devi rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda iscrivendoti alla newsletter. Non dirmi che non sai dove perchè ho il blog pieno di form per farlo.

Se ti è piaciuto l’articolo ti sarò grato se lo vorrai condivdere con i tuoi amici e commentare qui di seguito. Ricevere opinioni è molto gratificante. Se hai dei dubbi contattami pure.
Ciao e al prossimo articolo.

Link utili:

Lavoro a Londra;

Trasferirsi all’ estero;

Mettersi in proprio.

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

3 Comments

  1. sir Set 27, 2014
    • Alessandro Nicoletti Ott 1, 2014
      • sir Ott 5, 2014

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *