Vivere e lavorare ad Edimburgo. La guida gratuita. 5/5 (1)

Cose da fare per vivere e lavorare ad Edimburgo.

Ciao e benvenuto sulla guida gratuita per vivere e lavorare ad Edimburgo. Sono Alessandro e ho vissuto unn anno nella capitale scozzese. Scrivo questo articolo per consigliarti come muovere i primi passi ad Edimburgo, e Scozia in generale.

Se è la prima volta che capiti sul mio sito Aprire Azienda sei il benvenuto. Sul sito trovi molte informazioni gratuite per trasferirti all’ estero o per metterti in proprio grazie alle tue passioni. Mi piace inoltre dare spazio e voce a chi vuole raccontare la propria storia personale qui sul blog.

Edimburgo per molti versi è sicuramente una meta da preferire a Londra date le sue dimensioni. Edimburgo è una città a misura d’uomo, dove spostarsi da un quartiere all’altro non è un’impresa titanica.

La capitale scozzese inoltre presenta opportunità interessanti per chi volesse diventare imprenditore.

Il Regno Unito è uno dei paesi migliori al mondo per chi vuole creare un business.

La burocrazia è snella, i costi iniziali sono ridotti, non esistono notai e puoi iniziare in piccolo per poi crescere ai tuoi ritmi. Per capirci, non devi pagare migliaia di Sterline di tasse se non guadagni.

Nonostante la facilità di business, raccogliere le informazioni può risultare un’attività lunga e noisosa. Io spesi addirittura sei mesi per raggiungere la completa autonomia burocratica necessaria.

Data la notevole richiesta, ho deciso di riassumere tutte le informazioni nel mio ebook “Aprire un’attività in Uk è facile se sai come farlo“. Se non ti accontenti di un lavoro dipendente, ti consiglio l’acquisto. Saranno soldi ben spesi, te lo prometto.

Dopo questa breve  introduzione sul blog ritorniamo all’argomento principale dell’articolo. Se il tuo sogno è vivere e lavorare ad Edimburgo, qui trovi tutte le informazioni necessarie per muoverti autonomamente.

Vivere e lavorare ad Edimburgo: muovere i primi passi.

vivere e lavorare ad edimburgoEdimburgo è la capitale amministrativa della Scozia e la seconda città più visitata del Regno Unito dopo Londra. Il suo enorme flusso turistico (2 milioni annui) tocca il suo apice durante il mese di Agosto grazie al famoso Festival.

Data la sua pecularietà e ricchezza storico-culturale, il centro città è dichiarato Patrimonio dell’ Umanità dall’ Unesco. Questa serie di caratteristiche fa di questa città un polo attrattivo vivace e multiculturale, con diverse opportunità lavorative. Infatti, molti italiani all’ estero hanno fatto di Edimburgo la propria destinazione.

Purtroppo lo sviluppo economico e culturale di Edimburgo non si trasforma automaticamente in facilità di trovare un’ occupazione. Questo è dovuto al fatto che migliaia di giovani europei (sopratutto spagnoli, italiani e polacchi) sono in cerca di un lavoro. La concorrenza è molto alta e un pizzico di fortuna non guasta mai.

Se vuoi aumentare le tue possibilità di lavorare in Scozia puoi scegliere città meno belle e ambite come Glasgow e Aberdeen. Altri centri importanti sono Dundee e Perth ( e si, esiste una Perth scozzese).

Trovare casa ad Edimburgo.

La via classica per trovare casa ad Edimburgo è rivolgersi alle numerose agenzie immobiliari. Purtroppo la maggiorparte richiedono un contratto di lavoro stabile e duraturo.Molti proprietari richiedono inoltre referenze dal precedente contratto d’affito. Per aggirare il problema, specialmente durante i primi tempi, una buona scelta è optare per ostelli oppure per case condivise.

Per quanto riguarda i quartieri migliori, devi sapere che il centro città è suddiviso in due grandi zone. La città vecchia e la città nuova. La old town è il centro più caratteristico e interessante dal punto di vista storico.Il famoso castello di Edimburgo domina incontrastato tutto il paesaggio.

Qui le case sono piuttosto care e malridotte, ovviamente con le dovute eccezioni. Invece la new town è il quartiere più elegante e costoso della città. Avevo diversi amici che vivevano in questa zona. Forse la migliore se sei disposto ad affrontare un costo leggermente superiore.

Allontanandosi dal centro è possibile trovare buone occassioni ad un prezzo ragionevole. I quartieri principali sono Leith, Stockbridge, Morningside e Newington. La città è collegata da un buon (ma caro) sistema di autobus. La costruzione del treno che connnetterà diverse zone è ancora in fase di costruzione.

Lavorare ad Edimburgo: come trovare lavoro.

Come detto in precedenza edimburgo è una città ricca e piena di opportunità ma altamente competitiva. Il vantaggio è l’alta mobilità: i giovani vanno e vengono e i posti vacanti si alternano di continuo.

Il primo passo da fare per lavorare ad Edimburgo è ottenere il NIN (national insurance number) presso il Job Center più vicino. Il Job center è il centro dell’ impiego ufficiale e punto di riferimento se cerchi lavoro. In Scozia questo servizio gratuito funziona a metterti nelle giuste condizioni per trovare lavoro.

Inutile recarsi al centro se non si è prima ottenuto un appuntamento per via telefonica (0845 600 0643).Questo significa che devi essere in grado  di sostenere una conversazione telefonica in lingua inglese.

Data l’alta concorrenza, ti sconsiglio di partire all’ avventura per Edimburgo se non hai una discreta padronanza dell’ inglese almeno parlato. Studiare prima di partire senza budget è possibile. Se vuoi appronfondire leggi l’articolo imparare l’inglese.

Una volta ottenuto il numero di identificazione sei pronto per metterti alla ricerca del lavoro. Se cerchi attivamente un aiuto per lavorare ad Edimburgo contattami pure senza problemi. Se le tue intenzioni sono invece quelle di crearti un lavoro autonomo, l’efficente burocrazia scozzese aiuta tutti coloro che hanno intenzione a mettersi in proprio.

Vivere e lavorare ad Edimburgo: conclusioni.

Questo articolo è volutamente breve e sintetico perchè molti degli argomenti sul lavoro nel Regno Unito sono stati trattati in precedenza su articoli che trovi a fondo pagina. In questo paragrafo di chiusura voglio solo metterti in guardi che i tempi d’oro del Regno Unito sono finiti per via dell’alta affluenza da tutta europa.

Questo non significa che lavorare ad Edimburgo sia impossible. L’importante è essere competitivi dal punto di vista professionale e umano. Per cerchi supporto dalla comunità italiana, il gruppo Italians in Edinburgh è molto attivo.

E’ arrivato il tempo di salutarci. Se vuoi avere notizie ulteriori sul Regno Unito devi rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda iscrivendoti alla newsletter. Non dirmi che non sai dove perchè ho il blog pieno di form per farlo. Se ti è piaciuto l’articolo ti sarò grato se lo vorrai condivdere con i tuoi amici e commentare qui di seguito. Ricevere opinioni è molto gratificante. Se hai dei dubbi contattami pure.

Ciao e al prossimo articolo.

Link utili:

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

11 Comments

  1. salvatore Set 17, 2014
  2. Cristina Ott 8, 2014
    • Alessandro Nicoletti Ott 8, 2014
  3. Danilo Giu 13, 2015
  4. Marina Gen 17, 2016
    • Alessandro Gen 18, 2016
  5. federica Feb 11, 2016

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *