Vivere in Australia. La guida per trasferirti in Australia. 4.5/5 (2)

Vivere in Australia: dove, come, perchè

vivere in australiaVivere in Australia sembra sia diventato un culto delle ultime generazioni. Essendone io parte, nel lontano 2011 decisi di partire per vedere se quello di cui avevo bisogno era vivere in Australia.

Armato di un piccolo zaino, un biglietto aereo e un visto Working Holiday Visa mi sono recato all’aeroporto e dopo la bellezza di 34 ore sono atterrato a Perth, Western Australia.

Non starò qua ad annoiarvi con i dettagli della mia avventura ma se siete interessati seguite la lettura di questa pagina dove vi spiego perchè l’ Australia è il paese ideale per chi vuole fare soldi.

Con 7.617.930 km² di superficie e 23 milioni di abitanti, l’ Australia ha una densità di popolazione fra le più basse al mondo e con un’ economia fortemente in crescita la porta in cima ai desideri di molti Italiani. Come è facile immaginare, questo continente paese è pieno di opportunità lavorative e non per i più temerari disposti a cambiare emisfero.

Trainata dal settore minerario in forte crescita, l’ economia Australiana registra picchi di crescita ineguagliabili dalle altre nazioni occidentali. Tuttavia se ai tempi dei nostri nonni l’emigrazione era incentivata e una volta arrivati in Australia c’era un visto permanente, una casa e un lavoro ad aspettarci, negli ultimi tempi la politica di immigrazione ha adottato regole più rigide per i futuri emigranti.

Dove vivere in Australia

Coloro fermamente intenzionati a vivere in Australia hanno diverse soluzioni disponibili. La cosa più importante è seguire fino a fondo le regole altrimenti da paradiso l’ Australia si trasformerà rapidamente nel vostro inferno. I furbi in Australia non esistono in quanto sono prontamente rimandati indietro.

La meta prediletta scelta da molti Italiani, è Sydney. Abitata dalla bellezza di 4.600.000 abitanti, non rappresenta di certo l’immaginario comune dell’ Australia.

Essendo il centro finanziario e culturale dell’ Australia Orientale, Sydney offre molte opportunità ma essendo una grande città può essere anche molto dura nei confronti dei nuovi emigranti. Seconda città per importanza è Melbourne.

Da molti considerata come la più Europea delle città Australiane, Melbourne offre un’ ottima alternativa a Sydney. Da considerare il clima più rigido rispetto alle altre città anche se è stata considerata città più vivibile al mondo da diverse riviste. Terza città per importanza, secondo il mio modesto parere, è Perth. La considero una città importante perchè, oltre ad essere la capitale più isolata al mondo, è anche il punto di riferimento dello stato più grande, il Western Australia. Infatti, Perth è la base operativa del settore minerario, motore industriale e finanziario dell’ intero continente. Altre città, comunque sempre molto rilevanti nel panorama complessivo, sono Brisbane, Canberra, Adelaide, Darwin e Cairns.

Purtroppo non ho avuto la fortuna di visitarle tutte, però dedicherò comunque in futuro un articolo per ognuna di esse. Quello che devi tenere in mente, quando decidi di andare a lavorare in Australia, è la totale differenza nello stile archittetonico delle città Australiane. La mancanza di un centro storico paragonabile a quelli Europei, rende le città molto diverse, rispecchiando anche uno stile di vita differente. Oltre poche ed isolate città, l’ Australia è poi formata da una miriade di piccoli centri abitativi, tra i quali emergono Broome ed Alice Springs.

Come vivere in Australia

Il governo Australiano offre diverse possibilità agli Italiani desiderosi di trasferirsi in Australia. Senza considerare il visto turistico, utile in caso si voglia fare un viaggio preliminare per testare eventuali possibilità, le vie principali per iniziare a lavorare sono:

  1. Working Holiday Visa;
  2. Sponsor Visa;
  3. Student visa;

Ti rimando alla pagina dedicata al lavoro in Australia per suggerimenti e strategie, mentre per avere informazioni per le pratiche preliminari e i visti ti rimando a questo link.

Una volta ottenuto il visto e magari ottenuto il lavoro, in Australia la vita è leggermente diversa da quella Europea. Se sei un amante della cultura, della storia e della civiltà, bene hai sbagliato continente. Se invece la natura e i vasti spazi sono la tua priorità allora sei a cavallo. Se abiti in città noterai orari diversi infatti tutto finisce prima. Lato positivo è che se lavori nella ristorazione esci prima dal lavoro.

Un fattore da tenere in mente in Australia è l’impredivibilità. Se non parti con uno sponsor e un lavoro in tasca, dovrai quasi sicuramente adattarti alla vita da ostello e a viaggi frequenti inseguendo un lavoro.

Perchè vivere in Australia

Tema molto dibattuto ed importante: perchè vivere in Australia? Bella domanda. Proverò a rispondere:

1.Esperienza; comunque vada sarà un successo. Vivere in Australia significa vivere a minimo 20 ore di aereo di distanza da casa, che si traduce in una giornata lontano da famiglia e cari. Un’ esperienza da provare. La molla che ti farà decidere se ti piace vivere in Australia oppure no. Inoltre dovrai cavartela da solo, le situazioni che dovrai affrontare ti aiuteranno anche in futuro.

2.Coraggio; anche se è diventato quasi di moda andare a vivere in Australia, non tutti lo fanno. Quando tornerai, saraai una persona più grande e quindi più coraggiosa.

3.Conoscenza; conoscere uno stile di vita e una nazione agli antipodi dalla nostra è una fonte di ispirazione e dio conoscenza. Esplorare l’Australia, come per tutte la ltre cose nuove che farai, ti aiuterà a crescere.

4.Soldi; in Australia si guadagnano un sacco di soldi. Soprattutto in Western Australia la paga minima oraria è 18$. Io guadagnavo 25$ all’ora e riuscivo a risparmiare 2000$ al mese. Impossibile farlo altrove.

5.Possibilità; superato lo scoglio iniziale, una volta residente in Australia le possibilità di crescere professionalmente sono numerose.

Nei prossimi articoli, dedicherò una parte ai motivi per cui non vivere in Australia ed evidenzierò i problemi di qeusto continente per noi Italiani. Se ti è piaciuto l’articolo e vuoi condividerlo con i tuoi amici, te ne sarò grato. Se hai domande o vuoi semplicemente rimanere in contatto con il blog Aprire Azienda, unisciti alla pagina Facebook.

Grazie

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

2 Comments

  1. working holiday visa Ago 22, 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *