Vivere in Scozia aprendo un business vincente con 15£ 5/5 (2)

A Prova di #Brexit Aggiornamento

Il popolo Britannico ha scelto, il Regno Unito ha deciso di lasciare l’Unione Europea.

E ora cosa sarà di noi italiani?

Ti tranquillizzo sin da subito che il referendum per il momento non cambia nessuna regola. Tutto quello che trovi scritto nella guida è valido.

Il referendum infatti non ha valore legale, ora la palla passa al governo che deve tradurre il volere popolare in un lungo processo che non si verificherà prima di due anni.

Che significa questo per te?

Significa che se vuoi vivere a Londra, questo è il momento migliore per farlo. Le regole attuali sono in vigore e quando il Regno Unito FORSE lascierà l’Unione Europa tu avrai già la stabilità necessaria per rimanere.

Ora ti lascio con l’articolo originale 🙂 Buona lettura!!!

Ricordi il mitico film Breavehearth? Vuoi lottare per la libertà come William Wallace molti secoli fà? Sei pronto a vivere in Scozia lottando per i tuoi sogni? Bene, sei giunto nel posto giusto.

Aprire Azienda è il blog che aiuta le persone a raggiungere i propri sogni in completa autonomia.

Data l’odierna situazione lavorativa in occidente, trovare un buon lavoro è diventato sempre più difficile. Anche grazie alla crisi, i datori di lavoro pretendono orari e servizi insostenibili e ci ritroviamo a lavorare tutto il giorno senza ricevere nessuna gratificazione.

In Italia, la situazione è ormai insostenibile e per questo migliaia di giovani partono per trasferirsi all’estero. La Scozia è una delle mete preferite soprattutto per motivi lavorativi.

Nonostante il clima rigido e la differenza culturale, la Scozia è un paese dove tuttora conviene emigrare per diverse ragioni.

Se da una parte la crisi non ha risparmiato nessun paese europeo, l’ambiente lavorativo scozzese è vivace e rispetta il lavoratore. Una rarità in Italia.

Se cerchi lavoro e non sai da dove iniziare, nell’ ebook “Aprire un’attività in Uk è facile se sai come farlo” trovi una lista completa di tutte le aziende dove inviare la propria candidatura

Oltre alle aziende, trovi un template per redigere il Cv in stile anglosassone e tutte le informazioni per metterti in proprio.

Infatti, anche se la maggior parte degli emigranti si trasferiscono per lavorare come dipendenti, la Scozia è uno dei migliori paesi al mondo per avviare un business. Ti spiego il perchè.

Vivere in Scozia come imprenditore: iniziare a sognare

Sei un lettore abituale di Aprire Azienda? Bene, salta questo paragrafo perchè ho ripetuto questi concetti fino allo sfinimento. E’ la prima volta che capiti sul mio blog? Leggi attentamente perchè questo tipo di informazioni sono difficili da trovare.

In rete la maggior parte dei siti internet informativi vogliono far credere che vivere all’estero sia una specie di eldorado.

Alcune agenzie, mascherate appunto da blog o magazine, usano il content marketing (creazione di articoli) per invogliarci a lasciare l’Italia anche senza le giuste competenze.

Se vuoi vivere in Scozia e avere successo, devi conoscere l’inglese. Molte agenzie tralasciano questo aspetto volutamente così da poterti rivendere servizi inutili e in alcuni casi addirittura dannosi.

In Uk è illegale pagare per trovare un lavoro. Conoscendo l’inglese riesci a scavalcare le agenzie italiane rivolgendoti direttamente al datore di lavoro.

Trovare lavoro in Scozia è possibile ma devi attivarti tu in prima persona e darti da fare. Il lavoro è la base da dove partire per avere successo all’estero.

Se vuoi aprire un’attività, devi avere stabilità finanziaria e personale prima di investire. Per averle, non esiste vie alternative al lavoro dipendente.

Grazie al lavoro generi reddito, conosci gente, ti ambienti, conosci il territorio.

Grazie all’esperienza diretta, aumenti le possibilità di avviare un’azienda vincente. Grazie al periodo di ambientamento (considera un tempo minimo di sei mesi), scoprirai se la Scozia è il paese che hai sempre cercato e sognato.

Dove vivere in Scozia

La Scozia è, insieme a Inghilterra, Galles e irlanda del Nord, una delle nazioni che costituisco il Regno Unito (United Kingdom Uk). Le leggi e le regole sono simili nei vari stati, e la cultura anglosassone dominante è pressochè identica. Certo, esistono i nazionalismi, ma l’esito dell’ultimi referendum ha confermato l’unità nazionale dei britannici.

Se non sei un amante dei climi rigidi ma non vuoi rinunciare alle opportunità che il Regno Unito offre, probabilmente la Scozia non è la scelta giusta. I climi migliori li trovi ovviamente sulla costa sud dell’Inghilterra.

La qualità della vita è molto importante, prima di decidere dove andare, considera questo aspetto: dopo i primi tempi dettati dall’entusiasmo, nel lungo termine la felicità personale è fondamentale e il clima, ahimè, gioca un ruolo dominante.

Tuttavia, se il clima non è un problema, la Scozia è una grande nazione dove poter realizzare i propri sogni.

Partiamo dalle grandi città per poi spostarci nella realtà rurale scozzese.

Ho già scritto un articolo sulla capitale Edimburgo che puoi leggere seguendo il link: “vivere a Edimburgo“. Essendo il centro finanziario e politico della Scozia, edimburgo presenta molte occasione ma purtroppo la concorrenza è spietata sia per chi cerca lavoro sia per chi intende avviare un business.

Le realtà italiane presenti sono consolidate e lasciano veramente poco spazio ai nuovi arrivati. Tuttavia, data la natura di Edimburgo, è possibile trovare una propria via lavorativa e imprenditoriale.

Anche se sembra strano, Edimburgo non è la città più popolosa della Scozia: Glasgow detiene il titolo con i suoi 592.000 abitanti (fonte wikipedia).

A mio modesto parere, Glasgow presenta addirittura più occasioni per gli italiani in Scozia. Il minor afflusso di emigranti verso Glasgow offre una facilità maggiore rispetto la capitale.

Il governo cittadino inoltre incentiva le nuove attività con fondi appositi, cosa che non avviene ad Edimburgo. La presenza italiana è nettamente inferiore rispetto ad Edimburgo.

La terza citta per importanza ma la prima per ricchezza procapite è Aberdeen. Motore industriale della Scozia grazie all’industria petrolifera, Aberdeen offre molte opportunità lavorative e di business dato il suo notevole e continuo sviluppo.

Nonostante l’economia forte, Aberdeen è una città un pò fuori dai circoli culturali e mondani della Scozia. La città offre meno svaghi rispetto Edimburgo e Glasgow e inoltre presenta un climapiù rigido rispetto il sud della Scozia.

Non è un mistero che molte aziende offrano stipendi nettamente superiori della media per attirare i lavoratori più qualificati.

Oltre alle tre principali città, la Scozia è formata da una miriade di piccole città tra le quali ricordiamo Perth, Dundee, Inverness e Stirling.

Avendo visitato tutte le città oggetto dell’articolo, posso stilare la mia personalissima lista di preferenza partendo dalla migliore alla peggiore. Ripeto, la mia personalissima lista che non ha intenzione di influenzare la scelta di nessuno :=)

1.Glasgow;

2.Edimburgo;

3.Stirling;

4.Dundee;

5.Aberdeen;

6.Perth;

7.Inverness.

A parte i miei gusti personali, ognuna delle città scozzesi può diventare una buona base per investire e creare un business. Se invece ti vuoi limitare a cercare lavoro, puoi trovare glia nnunci di lavoro in questa pagina web

Aprire un’attività dopo aver scelto la forma giuridica

vivere in scoziaQuesto non è il primo articolo che scrivo riguardante la Scozia e il Regno Unito in generale. Ho già sottolineato l’importanza della lingua e della stabilità economica prima di investire in un’attività commerciale.

Dopo aver passato il periodo di ambientamento, è arrivato il momento di ideare e creare la propria attività commerciale. Io impiegai circa 3 mesi a reperire tutte le informazioni necessarie per aprire un business. Se preferisci darti da fare da solo, il sito ufficiale è GOV.UK.

Se invece vuoi risparmiare tempo, sul mio ebook per aprire un’attività in Uk trovi tutte le linee guida, una panoramica sulle tasse, consigli per scegliere la forma giuridica, 10 idee imprenditoriali e molto altro.

Dopo aver deciso l’idea di business, la prima cosa da decidere è la forma giuridica adatta. La scelta dovrà essere determinata dalla presenza o meno di soci, dalle ambizioni, dalla necessità di attingere a diverse forme di finanziamento e dall’entità del capitale coinvolto.

Esistono diverse forme giuridiche ma in questo contesto è utile elencarne due, le principali: Sole Trader e Limited Company.

Il Sole Trader non è altro che un imprenditore individuale che lavora in proprio, può assumere personale, ha meno adempimenti burocratici ma, a parità di reddito, può pagare aliquote superiori al direttore d’azienda.

Questa formula è particolamente vantaggiosa per i liberi professionisti che non devono investire grossi capitali economici. Il lato negativo è la non separazione giuridica tra azienda commerciale e imprenditore.

Data la facilità di avviamento, la maggior parte degli imprenditori optano per la seconda opzione, la Limited Company. Il vantaggio di aprire una Ltd dipende soprattutto dalla separazione giuridica tra proprietario e azienda.

L’eventuale (speriamo di no) fallimento dell’azienda non comporta la perdita dei beni personali ma solo quelli investiti in azienda.

Da prestare attenzione, eventuali prestiti a titolo personale per finanziare il business sono esclusi dalla definizione appena data.

I vantaggi di vivere in Scozia come imprenditore

Ok, ora dirai, “Alessandro ma perchè me ne devo andare dall’assolata Italia e fuggire nella fredda Scozia?”

La vita è fatta di scelte, c’è chi mette davanti la famiglia e gli amici e chi il lavoro. Purtroppo il sistema Italia non è aperto all’internazionalizzazione. Qualcosa è stato fatto ma non è ancora sufficiente.

La bellezza di vivere in Scozia risiede nel fatto di poter accedere ad alcuni vantaggi impossibili da ottenere in Italia. In primis, essendo comuque Regno Unito, la Scozia è molto vicina a Londra come mentalità imprenditoriale.

Sappiamo tutti che uno dei centri finanziari globali è appunto la capitale londinese. La Scozia permette di avvantaggiarsi delle stesse regole riducendo i costi d’investimento.

Muoversi a Londra è molto più caro rispetto alla media britanicca. Gli affiti sono maggiori e i costi della vita pure. Il sistema scozzese inoltre prevede incentivi al business ulteriori rispetto all’Inghilterra. Sul mio ebook trovi la lista degli enti che ti guidano durante la realizzazione dell’attività.

In Scozia, come nel resto del regno Unito, puoi avviare il business a costi ridotti: per fare un esempio, avviare una Ltd seguendo la procedura online costa solamente 15£ e non esistono notai.

Un altro vantaggio per investire in Scozia è il non obbligo di registrarsi per l’Iva se non si superano gli 81.000£ annui di fatturato. In Italia siamo vergognosamente fermi a 5.000 Euro, cifra assolutamente insufficiente per dare credito alla nuova azienda.

Un ulteriore opportunità per gli imprenditori in Scozia è lanciare una campagna crowdfunding sulla piattaforma Kickstarter. Non sono rari i casi di finanziamenti massicci per le attività più creative.

Le opportunità di vivere in Scozia non finiscono qui: dopo il primo anno fiscale, hai ulteriori 9 mesi per presentare la tua prima dichiarazione dei redditi. In parole povere, il successo della tua attività sarà determinato dal pubblico, non dal fisco.

Vivere in Scozia: considerazioni finali

E’arrivato il momento di lasciarci. In questo lungo articolo abbiamo visto le opportunità di vivere in Scozia mettendosi in proprio. Senza togliere valore al lavoro dipendente, inventarsi un lavoro dalle proprie passioni è una scelta di vita coraggiosa ma molto gratificante.

La libertà è raggiungibile solo con il duro lavoro, la passione e la determinazione di superare le difficoltà. Se hai deciso di lottare per il tuo sogno, il sottoscritto è qui per aiutarti.

Se scegli il Regno Unito per investire difficilmente ritornerai indietro perchè rimarrai stregato dalla gentilezza e dall’efficienza scozzese incontrata. La Scozia conosce bene l’importanza di aiutare il cittadino a creare lavoro tramite le nuove aziende e per questo sarai supportato in ogni singola richiesta.

Oltre all’ebook “Aprire un’attività in Uk“, puoi consultare altri articoli relativi alla Scozia:

 

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

2 Comments

  1. Andrea Ceccarelli Nov 12, 2014

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *