Aprire un’attività e vivere in Uruguay: la guida definitiva 5/5 (2)

Dopo il successo del primo articolo circa le modalità per vivere in Paraguay, oggi parliamo di un altro interessantissimo paese del sudamerica.

L’articolo che hai di fronte è una guida per chi ha deciso di cambiare vita e trasferirsi a vivere in Uruguay.

Ringrazio moltissimo Carmela per il suo aiuto perchè la mia esperienza sul continente sudamericano è veramente limitata agli streotipi trovati in rete.

Le sincere parole e l’esperienza diretta di chi vive da molti anni in loco sono fondamentali per capire la vera essenza dei paesi oltre oceano.

L’Uruguay è un paese per certi versi inesplorato e affascinante. L’Uruguay è storicamente uno dei paesi più ricchi del sudamerica e viverci potrebbe essere un sogno ad occhi aperti. La popolazione locale è famosa nel mondo per la sua cordialità e voglia di vivere.

Con la speranza di avere la fortuna di poterlo finalmente visitare, lascio la parola a Carmela e al suo guest post.

Buona lettura a tutti!!!

Come vivere in Uruguay da imprenditori

vivere in uruguayBen arrivati a questo nuovo anno, amici imprenditori,

Come ricorderete sono Carmela Manuela Forzani, ho iniziato ad introdurvi alla scoperta di alcuni Paesi del Sud America grazie all’appoggio dell’ amico Alessandro.

Oggi in questo gennaio 2015, voglio accompagnarvi in questa nuova avventura.

“Permettetemi di nuovo una breve introduzione:

 “Cio’ che per me puó essere un Paradiso, per te puó essere un Inferno”.

Perché affermo questo? Per ricordarvi di organizzarvi nei minimi dettagli prima di prendere una decisione d’espatrio e/o investimenti.
I gusti e le esigenze di ogni persona sono differenti. Un piccolo esempio:

Nel mio espatrio a Paraguay mi accompagnarono mia madre e mia sorella, ma dove per me era una gran avventura e crearmi opportunitá nel nuovo Paese, per mia sorella era un inferno, poiché le era impossibile (nonostante l’etá giovane di 18 anni) adattarsi ai ritmi di vita, al clima, alla gente ecc…cosí dopo 5 anni ritornó alla casa di famiglia
in Svizzera, ove per lei era la vera Patria”.

Ricordate il Paraguay?

Ebbene ora viaggiamo un poco verso il sud, ai piedi del medesimo; c’é una corta fascia di terra appartenente
all’Argentina, questa separa il Paraguay dall’Uruguay.

Bene entriamo ha conoscere qualcosa di questa nazione, piccola in territorio, ma con un’ economia variata e popolazione amabile (la maggior parte discendenti di spagnoli ed italiani).

Per chi di voi ama il mare é ideale.

Ora conosciamo un poco le sue cittá (ricordate cio’ che vi avevo indicato nell’articolo passato? “…non basta fare la
scelta sul Paese ove desideriamo espatriare o investire, ma cosa offrono le sue cittá per evitare errori di valutazione…).

Sia quelle rurali, che turistiche e commerciali.

Con questo breve video avete potuto conoscere un po’ di questo Paese.

Ora introduciamoci nel mondo degli investimenti. Uruguay nel 2014:


Le possibilitá degli investimenti sono vari, dal settore immmobiliare al turismo e al rurale.

Le aziende europee che giá fin dagli anni addietro hanno iniziato i loro investimenti in Uruguay sono
principalmente: spagnole, e belghe…

Ma vediamo con qualche esempio dai video, (poiché vedere coi propri occhi é meglio di molte parole), cosí da farvi una miglior idea su questa piccola ed interessante nazione; osservate come un impresario della costruzione, si é lanciato, con rischio, ad investire ove altri dicevano che era una pazzia.

Ora il Word Trade Center di Montevideo é in gran attivitá:

Parte1

In questa seconda parte fate attenzione a cio’ che vi spiega un imprenditore circa le sue decisioni d’investimento, prima indirizzate verso il Messico, poi Argentina ed in fine perché a scelto l’ Uruguay.

Parte2)

Ora direte, ma in questo articolo hai dato una buona visione e poche parole; ma tu Carmela se dovessi emigrare all’ Uruguay che cammino sceglieresti?

Amici, dipende da cio’ che ognuno di noi ama di piú. Personalmente la Natura e la Cultura passata, le mie cittá favorite dell’Uruguay sono:

SALTO: per la sua natura e le terme naturali, ideale per chi ama la tranquillitá e vivere in salute ed armonia, ma pure investire nel settore turistico.

COLONIA DEL SACRAMENTO: Per le sue strade che ricordano il passato coloniale e nell’interno della regione la sua natura. Pure qui gli investimenti si indirizzano sul turismo e il settore primario.

L’Uruguay ha un gran potenziale per arrivare a sviluppare maggiormente il settore terziario. Peró nulla si scarta per investire nei primi due settori dell’economia.

E voi cosa sognate? Il miglior consiglio, prima di mollare tutto, é andar ad esplorare questo Paese. Poi con organizzazione preparate il vostro progetto.

Ed ora vi lascio, ma con la porta aperta, inviate i vostri quesiti al blog, ad Alessandro o a me al mio mail:forzanic@gmail.com

Vi ascoltiamo con piacere, in cio’che possiamo esser utili per orientarvi.

Alla prossima avventura sudamericana.

Saluti dal caldo Paraguay. C.M.Forzani

Vivere in Uruguay: considerazioni finali

Grazie ai consigli di Carmela, ho capito che esiste un solo modo per decidere il proprio destino: risparmiare, fare la valigia, partire e toccare con mano il paese estero e avere una panoramica completa e diretta.

Prima di lasciarci, voglio riportarti alcune informazioni strettamente pratiche per visitare l’Uruguay.

Visti per l’Uruguay

Per soggiorni inferiori ai 90 giorni non è necessario visto d’ingresso, se la durata è maggiore questo è il sito dell’ambasciata per informazioni.

Clima dell’Uruguay

L’Uruguay è il terzo Stato più piccolo dell’America meridionale, ha una superficie di 177.000 km² con costa di circa 660 km.

Nel nord del paese il clima è subtropicale, mentre a sud è temperato offrendo condizioni meteorologiche simili a quelle italiane.

La temperatura media annua è pari a 17,5 °C. Il mese più caldo è gennaio con una temperatura media di 21 °C mentre quello più freddo è giugno (media di 6 °C).

Le precipitazioni sono distribuite nell’anno e vanno da una media di 1000 mm/anno fino ai 1400 mm/anno nella parte settentrionale del paese.

Il semestre invernale è solitamente più asciutto di quello estivo, il mese più piovoso è marzo.

In inverno sono frequenti intensi venti freddi da sud-ovest, chiamati Pamperos, che colpiscono l’area costiera.

Città e sicurezza

La sola città a superare il milione di abitanti è Montevideo, la capitale, mentre la seconda città è Salto con 70.000 abitanti. Il resto della popolazione è suddiviso in piccoli centri abitativi e tanta natura.

Navigando sul sito Viaggiare sicuri, l’Uruguay per essere un paese sudamericano è una nazione sicura tranne che per alcune zone della capitale.

La sanità pubblica è alquanto carente, il settore privato è nettamente superiore ma richiede un’assicurazione medica.

Nella speranza di essere stato di aiuto per tutti coloro che vogliono vivere e lavorare in Uruguay, condividi l’articolo con i tuoi amici sui social e rimani in contatto iscrivendoti alla newsletter e alla pagina facebook.

Grazie a tutti!!!

Alessandro

Se ti è piaciuto l'articolo, metti le 5 stelline

One Response

  1. Davide Marciano Gen 8, 2015

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *