Allevare pecore: come avviare un allevamento di successo

Tra le varie idee agricole, quello di allevare pecore può essere una buona idea per incrementare il numero delle entrate per l’imprenditore agricolo.

Un’azienda agricola di successo infatti deve infatti diversificare il più possibile le fonti di reddito per avere un’azienda sana e profittevole.

La pecora è una specie addomesticata in epoca antichissima, diffusa attualmente in ogni continente. La storia dell’uomo e dell’allevamento di pecore non è solo legata alla produzione di carne o latte o lana, ma anche nelle religioni dell’uomo dove l’agnello occupa un ruolo centrale.

Ai giorni nostri si allevano pecore per la produzione di carne, di latte e di lana.

I prodotti maggiormente richiesti dall’allevamento di pecore da carne in Italia sono l’agnello da latte e l’agnellone pesante. Il latte di pecora invece è molto apprezzato per la produzione di formaggi, mentre la lana viene utilizzata dall’industria tessile.

Le pecore sono mammiferi da pascolo docili spesso allevate nelle aziende agricole italiane.

Allevare le pecore presenta meno difficoltà rispetto ad altre specie più esigenti.

Ci sono oltre 200 razze di pecore, ognuna delle quali prospera in condizioni particolari. Se avete intenzione di acquistare e allevare le pecore, è necessario acquistare una razza appropriata per le condizioni geografiche e di vita.

Pecora: cenni generali

allevare pecoreLa pecora (Ovis aries Linnaeus, 1758) è un mammifero della famiglia dei Bovidae.

Il nome pecora rappresenta la femmina adulta, il maschio della specie è chiamato montone, mentre il piccolo è denominato agnello fino a un anno di età.

La vita di una pecora, in genere, va da 6 a 14 anni. Quando ben curate, possono vivere fino a 20 anni. Le pecore sono adattabili a molti climi e si possono trovare in tutto il mondo.

L’età di una pecora si stabilisce dal grado di usura degli incisivi, che come in tutti i bovidi sono presenti esclusivamente nella mandibola, mentre la mascella presenta nella zona corrispondente una formazione ossea continua.

Le agnelle raggiungono la pubertà all’età di 4-6 mesi, ma è consigliato non farle fecondare prima che hanno raggiunto almeno il 40-60% del loro peso da adulti.

Questo accorgimento è fondamentale per evitare problemi nella gestazione. L’alimentazione influenza il primo calore dove scarsi apporti nutritivi possono incidere nello sviluppo dell’apparato riproduttore.

Avviare un allevamento di pecore

Se si vuole allevare pecore bisogna creare il giusto ambiente dove siano rispettati i bisogni dell’animale.

Serve fornire un riparo per tutto l’anno fornendo un rifugio che le protegga da sole, vento e pioggia.

Non è necessario un grande fienile, tuttavia averlo offre la possibilità di separare le pecore malate o in stato di gravidanza dal resto del gregge.

Una zona ombreggiata al di fuori del riparo è una buona idea per lasciare le pecore fuori nella stagione calda, ma avere allo stesso tempo un posto fresco per pascolare.

Esistono diverse tipologie di allevamento, da quello estensivo a quello intensivo.

L’allevamento estensivo è un tipo di allevamento nel quale gli animale vivono tutto l’anno al pascolo e si nutrono di risorse foraggere spontanee, mentre l’allevamento semi-estensivo è quella forma di allevamento che viene praticata in zone dove il clima o le risorse alimentari in certi periodi dell’anno non permettono il pascolamento tutto l’anno e il cibo mancante dovrà essere integrato dall’allevatore.

L’allevamento intensivo è utilizzato specialmente nelle grandi produzioni di agnelli e di latte.

Se si vuole allevare pecore ci si deve assicurare che il pascolo sia sufficientemente grande per il numero di pecore che vi brucherà.

Le pecore brucano per un terzo della loro giornata, e si stima che è necessario circa un ettaro di terreno per 6 pecore.

Questo dato varierà in base al clima e alle condizioni del pascolo stesso; le dimensioni del pascolo variano infatti  in base alla località, al clima, alla manutenzione, al tipo di impianti, e alla piovosità.

Il pascolo ed il fieno costituiscono la maggior parte della loro dieta, tuttavia se non si dispone di sufficiente spazio si deve integrare la dieta con erba medica e fieno.

Un spesa sicuramente importante è la costruzione del recinto per proteggerle dai predatori come i lupi e i cani selvatici.

Pali di 2 metri sono sufficienti ma possono essere usati anche da 2m, è utile elettrificare la rete come deterrente e incentivo a non avvicinarsi proprio.

Come tutti gli animali, le pecore hanno bisogno di acqua fresca e pulita.

Allevare pecore: come avviare un allevamento di successo
3.8 (75%) 4 votes