Idee imprenditoriali in crescita: come aprire un fast food di successo

Il fast food, l’esatto contrario della cucina italiana, sta crescendo enormemente nel nostro paese.

Originario dei paesi anglosassoni, il termine fast food che letteralmente significa “cibo veloce” sta ad indicare tutto quello che per decenni non ha mai preso piede in Italia.

Legati alle nostre tradizioni, il popolo italiano ha eroicamente resistito alle tendenze che venivano dall’estero, tuttavia la società è cambiata e con essa le sue abitudini.

Ed è proprio a causa di questo lento, ma inesorabile cambiamento che la penisola si è via via riempita degli ormai noti fast food, locali specializzati nella preparazione di cibi veloci da cucinare e consumare, caratterizzati da prezzi economici e con servizio ridotto al minimo.

Tuttavia, come per molte tendenze arrivate dall’estero, in Italia abbiamo rivisto questo nuovo modo di concepire la cucina trasformandolo in maniera unica.

All’estero infatti i fast food sono diventati famosi non solo per la velocità nella preparazione e consumo dei pasti, ma anche per la pessima qualità dei cibi, la sola ragione per cui era possibile a mangiare a prezzi irrisori.

In Italia abbiamo infatti sì recepito il concetto del cibo veloce, ma lo abbiamo trasformato in ricerca del gusto e della qualità.

Ed è proprio così che negli ultimi anni sono nati migliaia di esercizi commerciali caratterizzati da velocità e qualità.

Hamburger gourmet, paninoteche di qualità, pasta take away e mille altre modalità di offrire un pasto sì veloce, ma anche buono a mangiare.

La necessità del risparmio e la curiosità per queste nuove idee di ristorazione hanno di fatto aperto a moltissime nuove opportunità di business legate al mondo del fast food.

Tipologie di fast food

aprire un fast foodNonostante molti italiani conservatori possono storcere il naso, il successo del fast food in Italia è dovuto dall’alta innovazione e dalla capacità di moltissimi imprenditori di prendere un’idea giusta – il cibo veloce – e adattarlo ai gusti degli italiani.

Così come i ristoranti italiani all’estero si sono adattati al gusto degli stranieri, anche le grandi catene di fast food hanno dovuto rivisitare la loro offerta commerciale per il mercato italiano.

Notoriamente il mercato della ristorazione in Italia è fatto da una miriade di piccole attività che sanno adattarsi ai cambiamenti e alle esigenze del pubblico.

In questo contesto, idee innovative di fast food sono nate nel nostro paese, nonostante noi siamo famosi in tutto il mondo con l’immagine forse un po’ stereotipata della famiglia seduta felice al tavolo di casa.

Nonostante ciò, per gli aspiranti imprenditori che vogliono entrare nel settore della ristorazione, aprire un fast food è sicuramente una scelta azzeccata, basta azzeccare il giusto concept.

Qui di seguito alcune idee

Hamburgheria

Chi dice fast food dice hamburgheria. L’hamburger era un cibo pressochè marginale nel panorama italiano, cibo che invece ha da sempre spopolato negli Usa ad esempio.

Come quasi tutte le tendenze Made in Usa, anche l’hamburger ha preso un ruolo principale anche qui da noi.

Tuttavia non dobbiamo confondere hamburger con cibo spazzatura perché anche questo prodotto si presta ad una cucina di alta qualità.

E la prova sono le moltissime hamburgherie gourmet nate più o meno in quasi tutte le principali città italiane.

Sushi bar

Piatto tradizionale giapponese a base di riso insieme ad altri ingredienti come pesce, alghe, vegetali o uova, il sushi ha visto un vero e proprio boom in Italia.

Pietanze praticamente sconosciute fino a pochi anni fa, il sushi è un insieme di pietanze che si presta molto alla modalità fast food in quanto è un piatto di veloce preparazione, facile da servire e soprattutto molto amato dai più giovani.

Cibo messicano

Burrito, Tacos e Tequila, il mix perfetto per chi ama la cucina messicana. Formula che si presta benissimo alla formula fast food, anche la cucina messicana è molto apprezzata specialmente dai più giovani.

Perché aprire un fast food messicano? Le persone stanno rispondendo molto bene alle attività già avviate, specialmente nelle grandi e medie città.

Pesce fritto

Se vivi in una città costiera, puoi creare un fast food di cartocci di pesce fritto, verdure, eccetera. Tutti i locali che hanno seguito questa formula e che ho avuto la fortuna di visitare hanno riscosso un notevole successo presso non solo turisti e passanti, ma anche locali.

Particolarmente avvincente è associarsi a qualche pescatore o cooperativa per l’approvvigionamento del pescato della giornata.

Chilometro zero biologico

Qual è il contrario del cibo spazzatura? Esatto, il cibo biologico a chilometro zero. Ma il modo di concepire un’attività fast food non deve portarci fuori strada, il cibo veloce infatti si associa benissimo al cibo di qualità e tantissime aziende lo hanno dimostrato.

Quali sono i piatti tipici della tua zona?

E’ possibile trasformarli in modalità fast food?

Sì? E allora ecco il tuo business veloce su misura.

Come ideare un fast food di successo

Queste sono alcune delle caratteristiche principali per avere successo sul mercato dei fast food italiani:

  • Ingredienti di primissima qualità;

Ti ho già detto che il segreto del successo è la qualità dei prodotti? Sì? Bene te lo ripeto. Se pensi di avviare un fast food con prodotti di dubbia qualità, surgelati di seconda scelta, ti dico subito lascia perdere.

Tranne che per i grossi marchi che possono fare un po’ come vogliono, per una piccola attività appena nata non c’è assolutamente scampo, devi puntare tutto sulla qualità dei prodotti.

Importante è trovare delle ricette adatte e che rispecchiano i gusti dei tuoi compaesani. Un’attività ha successo solo se ha basi solide sul territorio.

Ogni dettaglio va curato in maniera maniacale: dal tipo di pane, alla ricetta della carne, o al tipo di pesce, niente va lasciato al caso. Generalmente chi propone piatti innovativi, gustosi e con il giusto tocco di creatività riesce a conquistrsi la sua fetta di mercato.

  • Location e arredamento dell’attività;

Non tutte le zone sono adatte per un’attività di fast food, ad esempio le zone non visibili in quartieri esclusivamente residenziali senza attività commerciali vicine non lo sono. La zona adatta per questo genere di attività sono quelle dove c’è un alto passo passaggio di persone come ad esempio le strade vicino ai centri turistici, agli uffici, oppure alle Università e alle scuole in genere.

Le dimensioni di un fast food sono generalmente inferiori al ristorante tradizionale, comunque devi prevedere un sufficiente numero di posti a sedere per garantire un minimo di comodità per i clienti.

Una volta decisa la dimensione, devi pensare all’arredamento che deve coincidere anche con il brand del locale. Alcuni fast food hanno fondato il loro successo definendo uno stile unico, specifico e a tema.

  • Attrezzature professionali;

Per aprire un fast food a è necessario avere una cucina attrezzata e funzionale con piano lavoro e zona lavaggio, una piastra professionale per cuocere la carne, un frigorifero spazioso ed eventualmente un magazzino per stoccare la merce.

Il personale deve lavorare bene altrimenti comprometti l’efficacia del servizio che deve ovviamente essere veloce. Le persone non devono aspettare, più efficace sarà la cucina e più alti i guadagni.

  • Qualità e varietà del servizio;

Per qualità del servizio non intendo solamente una somministrazione rapida ed efficace, ma anche come presenza sul territorio e sul web.

In genere le attività di fast food sono aperti tutti i giorni della settimana, dall’ora di pranzo fino a tarda notte e devi prevedere anche diversi canali per ordinare i tuoi prodotti.

Molto utilizzati sono i servizi web di consegna a domicilio presenti in tutte le città italiane principali.

Importante avere l’offerta per vegetariani, vegani e salutisti in genere, non tutti vogliono mangiare carne.

  • Prezzi accattivanti;

La forza dei fast food è la loro formula organizzativa che permette di ridurre il personale dipendente offrendo dei pasti a prezzi competitivi.

Lo scontrino medio per un pasto per una persona non dovrebbe superare i 10 €, bevande incluse. Le classiche strategie promozionali come menù combo, offerte del mese, carte fedeltà sono apprezzate dai clienti.

Iter burocratico per aprire un fast food

In questo paragrafo ci riferiamo all’apertura di un fast food in Italia, la normativa ovviamente cambia a seconda del paese.

Aprire un fast food in Italia significa dover adempiere a tutta una serie di norme valide per tutte le attività dove si somministrano alimenti.

La normativa italiana di riferimento è articolata e complessa, e l’aspirante gestore deve possedere determinati requisiti prima di aprire la sua attività.

Essendo un locale dove si vendono alimenti destinati al consumo umano, il titolare deve essere maggiorenne, non avere un fallimento aziendale alle spalle e avere l’abilitazione Somministrazione alimenti e bevande (Sab), ottenibile frequentando un corso di circa cento ore, a cui segue un esame finale.

In alternativa al corso, è valido aver lavorato come dipendente nel settore della ristorazione per almeno due anni negli ultimi cinque, o possedere un diploma di scuola alberghiera.

Serve inoltre la certificazione Haccp che attesta la conoscenza delle procedure che bisogna rispettare quando si preparano, manipolano e somministrano cibi e bevande.

Per quanto riguarda il locale, ci devono essere innanzitutto i requisiti urbanistici, quali: metratura; sorveglianza esterna per motivi di sicurezza e ordine pubblico; presenza di parcheggi (in alcuni casi obbligatoria e a una distanza prestabilita per legge); condizione acustica.

È poi necessario che l’impianto idrico, l’eventuale canna fumaria, il trattamento rifiuti, l’impianto elettrico siano a norma in base alle specifiche richieste dall’Asl competente che avrà poi il compito di rilasciare l’idoneità sanitaria.

Se è prevista la vendita ambulante, dovrai presentare l’autorizzazione e poi di volta in volta informarti per eventuali occupazioni del suolo pubblico.

Chi ha i requisiti potrà poi aprire la partita Iva, iscriversi all’Inps, all’Inail per poi presentare la Scia (segnalazione certificata di inizio attività) e iscriversi al registro delle imprese della camera di commercio.

Nelle lungaggini burocratiche devi farti accompagnare dal commercialista, da un consulente del lavoro e da un geometra o architetto per le pratiche urbanistiche.

Quanto costa aprire un fast food

Domanda da un milione di dollari che non ha risposta univoca. Avviare un fast food può costare da poche decine di migliaia di euro, fino ad arrivare anche a cifre ben superiori ai 100.000 euro.

La cifra finale dipende ovviamente da dimensioni del locale, ubicazione dello stesso e soprattutto dagli obiettivi aziendali.

Certamente tra le spese da inserire in Business Plan troviamo le attrezzature, l’eventuale messa a norma del locale e l’arredamento.

Non necessariamente bisogna spendere una fortuna per ideare un brand innovativo capace di attirare la curiosità della gente. Per risparmiare puoi utilizzare materiali riciclati, cucina usata e un po’ di sana creatività.

Aprire un fast food: conclusioni

Sicuramente il mondo dei fast food è un settore in continuo movimento e solo chi sa muoversi e aggiornarsi può avere successo.

Quello che funziona oggi, potrebbe non funzionare più domani, presta attenzione alle nuove tendenze che per esempio arrivano dagli States, come sai loro sono coloro che lanciano i nuovi trend del mercato.

Tuttavia non tutto quello che viene dall’America attecchisce da noi, in Italia infatti prendiamo tutte le influenze esterne, ma per quanto riguarda la cucina trasformiamo tutto a modo nostro.

E’ successo soprattutto con il mondo del fast food, una necessità come quella del mangiare veloce si è unita alla tradizione tutta italiana di mangiare comunque in maniera gustosa.

Anche le grandi multinazionali si sono adeguate al mercato italiano, senza fare nomi basta andare all’estero nella stessa catena di fast food per capire le differenze tra i mercati.

Qualità e servizio e un pizzico di fantasia faranno il resto.

Idee imprenditoriali in crescita: come aprire un fast food di successo
3.1 (62.86%) 7 votes

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.