Avviare una startup e fare soldi con la forza della Marca

Pubblico volentieri un nuovo guest post di Giovanni Iula che ci spiega come avviare una startup di successo grazie alla forza del brand.

Buona lettura!!!

Mai come in questo momento storico, il valore della marca assume un ruolo fondamentale nel successo di una start up.

Mettersi in proprio e fare soldi dipende dalla capacità dell’ imprenditore di non limitarsi allo sviluppo di un prodotto, ma di creare una marca che sia capace di guidare i consumatori non solo nelle semplici scelte di acquisto ma anche e soprattutto nella vita di ogni giorno.

Come creare una Start up e una Marca memorabili

avviare una startupNella definizione classica la start up è descritta come un’ impresa in cerca di un modello di business scalabile, ripetibile e profittevole.

Tutto vero, ma non è sufficiente!

Se vuoi approfondire tutti gli aspetti legati al panorama delle start up ti invito a visitare il blog di Startup Strategy.

Una start-up per fare business deve conquistare le persone e le persone acquistano le marche e non i prodotti.

E’ ormai chiaro che l’ esplosione dei media digitali, dai social network, delle apps, passando dai forum fino ad arrivare ai blog, hanno completamente stravolto il valore della marca.

Attenzione!

Dire che il mercato digitale ha letteralmente stravolto il rapporto tra le marche e i consumatori, ovvero tra aziende e clienti, non significa che una start up può farsi spazio tra i giganti del mercato solo ed esclusivamente attraverso strategie digitali.

Il marketing online ha solo reso molti processi straordinariamente più veloci e molto più mirati.

Diventare imprenditore e creare una start up nell’era digitale

Diventare imprenditore e creare una start up nell’ era digitale significa anzitutto imparare a districarsi strategicamente con la consapevolezza che è impossibile avere in controllo totale sulla crescita, stabilizzazione e diffusione del brand della tua nuova impresa.

I nuovi media, i cambiamenti nelle scelte delle persone e la totale perdita di credibilità della pubblicità classica ti impone come imprenditore di fare un passo indietro comprendere a pieno i mercati nei quali si muovono le imprese per partire con il piede giusto.

Un’ imprenditore non può permettersi di fondare una start up sprovvisto di una strategia e modelli di sviluppo professionali.

Se vuoi valutare subito la tua idea sotto il profilo economico-finanziario puoi scaricare gratis il modello di business plan excel sul blog di Startup Strategy.

Mettersi in proprio con la forza del popolo

Non importa quale sia la tua idea di business e di quale mercato si tratta, fondare e lanciare una startup nell’ era digitale significa farsi largo in un sistema nel quale il potere passa dalle aziende ai consumatori.

Prima dell’ esplosione dei social network e più in generale dei media digitali la comunicazione era pressoché unidirezionale.

Se avessi creato un’ impresa qualche decennio fa, certamente il tuo livello di controllo sui messaggi diretti ai tuoi potenziali clienti non avrebbero avuto nessun tipo di interferenza e sarebbero giunti dritti a destinazione senza subire delle modificazioni.

Voglio essere più chiaro e andare dritto al punto senza troppi giri di parole.

Non puoi forzare le opinioni delle persone, devi conquistarli e saranno loro ad aiutarti a rendere il tuo brand aziendale memorabile.

Le persone sono molto più propense a fidarsi della tua impresa ed acquistare i tuoi prodotti se anche altri lo fanno.

Il 65% delle persone si fida delle opinioni di chi ha già avuto un’ esperienza di acquisto con un’ azienda, mentre solo il 10% crede ai messaggi pubblicitari che la stessa azienda diffonde.

Non puoi pensare di fare impresa senza una serie presa di coscienza di questi aspetti.

Il mondo del business è cambiato radicalmente e cambierà ancora.

Le opinioni delle persone influenzano i risultati della tua start-up a qualsiasi step del processo di acquisto.

In altre parole potresti aver condotto una pianificazione strategica dei processi di acquisizione cliente, servizio pre e post vendita perfetto e perdere la vendita qualche minuti prima della chiusura del contratto per una recensione o un commento negativo nella pagina aziendale.

Settimane a volte mesi di trattative, se si tratta di un prodotto o servizio particolarmente complesso, enorme spreco di risorse per seguire un potenziale cliente che qualche minuto prima cambia idea e ti molla lì su due piedi.

Fantascienza? No realtà di tutti i giorni che un imprenditore attento e preparato può evitare!

Pianificazione strategica e velocità per creare imprese competitive

Il cambiamento è molto più profondo di quanto sembri.

Il consumatore abituato a subire inerme la comunicazione costante delle grandi aziende, ora ha i mezzi e la voglia per cambiare canale, anzi di spegnere tutti i media nei quali lui non è protagonista e capace di esprimere la sua opinione.

In questo contesto non puoi lasciare nulla al caso.

Ogni azione va pianificata nei minimi dettagli .

Se da una parte è vero che non puoi avere il pieno controllo di quello che accade in rete è anche vero che maggiore dovrà essere il tuo livello di strategia.

E’ ampiamente terminato il periodo nel quale coraggio, determinazione e un’ idea originale potevano essere le uniche componenti necessarie per creare un ‘azienda redditizia e un imprenditore di successo.

Oggi queste rappresentano le condizioni minimi insieme ad una conoscenza di marketing che vada ben oltre una laurea o un master universitario, mio malgrado troppo lontani dalla realtà imprenditoriale di ogni giorno, oltre che un insieme di sistemi di pianificazione strategica a lungo termine.

Mai durante la mia esperienza come imprenditore ho avuto l’ occasione di poter applicare quanto imparato nei corsi di marketing.

Il marketing così come la pianificazione strategica professionale si modella e impara sul campo, ovviamente partendo da una base teorica corretta, che mio malgrado ad oggi è impossibile da reperire nella maggior parte dei corsi di economia.

La velocità gioca un ruolo decisivo.

Siamo nell’era del real-time marketing, se non ti adegui rischi di arrivare sempre tardi.

Fatto salvo che il successo di una start up dipende dalla scelta del modello, della strategia e il marketing operativo, la velocità nei tempi reazione delle scelte strategiche quanto nella risposta ad una mail di un cliente è fondamentale.

La tua azienda deve essere in grado di dare risposta a richieste o reclami con la velocità della luce.

Vendi oggi, fallisci domani

Il mio non è un titolo provocatorio, ma un dato di fatto.

Molti esperti di marketing sono convinti che le piattaforme digitali sono soltanto un mezzo per promuovere le attività.

In realtà sono rappresentano un’ enorme opportunità per far maturare una start up.

Il digitale non è il luogo dove svendere i tuoi prodotti e servizi, non è il mercato dove presentare le ultime offerte prima del cambio di stagione.

Qualsiasi sia la tua strategia, deve avere lo scopo di migliorare il valore del brand aziendale, della marca.

Non utilizzare il digitale (social media, e-mail marketing, sito aziendale) solo per aumentare le vendite di oggi, ma come un potentissimo motore per aumentare le percezioni positive che le persone hanno della marca che rappresenta la tua impresa.

L’ era dell’ oro per mettersi in proprio e creare una start up

Dove gli altri vedono crisi e problemi un imprenditore lungimirante vede una grande opportunità.

Il digitale, la perdita di impatto della pubblicità classica e i cambiamento epocali nei comportanti dei consumatori sono la più grande opportunità mai esistita per chi partendo da zero vuole mettersi in proprio e creare una startup.

In questo nuovo scenario le grandi multinazionali hanno perso l’egemonia e il controllo assoluto sui mercati.

Un imprenditore cosciente di questo passaggio e disposto ad elevare le sue conoscenze ed agire come uno stratega può fare la differenza e trasformare la sua vita e quella di molti altri.

Il digitale come ti ho detto pocanzi non lo il cappello del mago da tirare fuori quando vuoi fare vendite in offerta e promozioni di vario genere.

Il digitale è la più grossa opportunità per nuove imprese che devono farsi largo in un mercato e conquistare uno spazio nella mente delle persone.

Quello che devi fare per sfruttare a pieno la forza dirompente del web è utilizzarlo come ulteriore mezzo per migliorare le percezioni dei tuoi clienti.

Dovrai creare uno unico spazio nel quale favorire lo scambio tra i clienti già acquisiti e quelli che per le prime volte entrano in contatto con la tua startup.

In questo sistema che non è affatto semplice, ma indispensabile per fare business, la marca gioca un diversi ruoli, prendendo sempre posizioni nette e mai ambigue.

Non avere timore di prendere posizioni che possano non piacere a qualcuno.

Se vuoi fare impresa è fondamentale essere il migliore per qualcuno piuttosto che essere buono per tutti.

Le persone non scelgono di comprare da un’ azienda che ritengono “buona”, comprano dal migliore o da quello che costa meno.

Ti starei chiedendo “quindi ora fondo una start up che sia la migliore o che venda al miglior prezzo?”

Sei proprio sicuro di poter applicare per sempre il prezzo più basso?

Sei anche certo del fatto che le persone scelgono un prodotto in base al prezzo?

La strategie di prezzo non si addice ad un nuovo imprenditore che ha deciso di mettersi in proprio e fare impresa nell’ era digitale.

Parti da quanto appena letto, continua ad approfondire questi temi e sono certo che realizzerai il tuo progetto!

Alle prossima

Giovanni Iula

Fondatore di

Startup Strategy

Strategie misurabile e finanziamenti per le startup

Ti è piaciuto? Vota 5 stelle!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *