Cos’è la Seo, questa strana sigla di cui parlano tutti

In questo articolo ti spiego cos’è la Seo, la Search Engine Optimization, in italiano ottimizzazione per i motori di ricerca. Leggilo attentamente, oggi sapere la Seo fa la differenza tra successo e fallimento. Buona lettura!!

Il mondo del lavoro è così cambiato in questo nuovo millennio che chi non si aggiorna con i tempi che cambiano è destinato a sparire dal mercato.

Se non sei un prete, un politico o un ricco ereditiere, devi assolutamente capire le basi della Seo per avere le carte vincenti da giocare nella difficile arte della sopravvivenza economica.

La globalizzazione e la crisi economica hanno infatti spazzato via milioni (miliardi?) di posti di lavoro in occidente, posti di lavoro che non torneranno mai più.

Certo, ci sono ancora i sindacati, i politici e i lavoratori che sperano ancora in un magico ritorno al passato, basta ascoltare la loro incessante retorica per rendersene conto.

Ma i fatti sono un’altra cosa.

L’occidente non rivivrà più i fasti del passato, per capirlo basta osservare attentamente le etichette delle nostre magliette: Cina, Vietnam, Cambogia, Bangladesh.

Interi settori strategici come il manifatturiero hanno perso la guerra contro le economie emergenti asiatiche e non solo, portandosi dietro di se milioni di posti di lavoro.

L’Italia era uno dei paesi in prima linea nella produzione di abbigliamento, ora fatti un giro nelle periferie venete e toccherai con mano la moria di migliaia di piccole aziende italiane.

E l’abbigliamento è solo uno dei settori colpiti, la lista è molto lunga e tocca praticamente tutti i settori industriali.

Non serve scendere in piazza e gridare contro la luna, bisogna reinventarsi nonostante le difficoltà.

L’occidente, e con esso l’Italia, si è trasformato da società industriale a società di servizi, e i servizi oggi passano per il web, tutti, nessuno escluso.

E il web, questo strano mondo virtuale sconosciuto ai più, è fatto di Seo e motori di ricerca.

Definizione di Seo

primi su googleLa Seo, nel senso letterale del termine, è l’insieme delle azioni compiute dal webmaster per aumentare la visibilità di un sito internet attraverso il raggiungimento delle prime posizioni nei risultati di ricerca di Google.

Quando si parla di motori di ricerca infatti, ci riferiamo quasi esclusivamente a Google perché ad oggi è il leader incontrastato delle ricerche online.

Sia che tu stia cercando il prossimo frullatore da comprare, oppure stai organizzando la futura vacanza, saprai meglio di me che la prima e unica cosa che farai è quello di accendere il pc o lo smartphone e chiedere al motore di ricerca di risolvere il tuo bisogno.

E come il 99% delle persone, ti soffermerai solamente sui primi risultati, quelli in cima alla Serp, o pagina dei risultati del motore di ricerca.

Come immagino avrai compreso, chi non si trova in prima pagina semplicemente non esiste.

Fortunatamente, grazie allo studio e al lavoro è possibile ottenere delle buone posizioni per il proprio sito che aumenteranno la visibilità del tuo progetto.

La Seo non è solo una serie meccanica di azioni da compiere, ma piuttosto un’arte complessa dove solo chi osa ottiene risultati.

E’ infatti innegabile che esistono tutta una serie di procedure concrete da compiere per ottimizzare un sito lato Seo, ma poi la differenza la fa il tuo ingegno.

Vedo infatti siti fotocopia che sperano di replicare casi di successo semplicemente copiando gli altri, ti dico sin da subito che questa è la migliore strategia per fallire.

I motori di ricerca infatti premiano non solo la qualità dei contenuti, ma anche e soprattutto l’originalità dei tuoi contenuti.

Tutti hanno bisogno della Seo

Prima ho fatto l’esempio estremizzato con preti e politici, ma la realtà non si discosta molto.

Tranne rari casi, oggi moltissime persone hanno bisogno di una presenza online che aiuti l’attività.

Dal piccolo negozio di paese, alla nuova start up tecnologica, per vendere bisogna stare sul web.

Anche categorie una volta privilegiate come notai, avvocati e dentisti hanno bisogno della Seo.

Ma la sola presenza non basta, devi anche essere raggiunto dal potenziale cliente.

E come si sa il cliente è pigro, solo pochissimi scansionano il web in maniera approfondita, la maggior parte si sofferma sulle attività in cima della lista e con buone recensioni.

Certo, la Seo non ti salverà se non hai nulla di valore da offrire, può essere un servizio professionale o un prodotto, ma di certo ti aiuterà se invece qualcosa da offrire ce l’hai.

Esistono due grandi categorie di Seo, la Seo globale e la Seo locale.

Che significa?

Significa che alcune persone non hanno la necessità di apparire ovunque sul web, ma solo su specifiche ricerche localizzate, mentre altre attività devono essere visibili senza limiti geografici.

Far parte di un gruppo piuttosto che un altro dipende dalla tua offerta.

Esempio.

Se gestisci una palestra in centro a Roma non dovrai sforzarti per apparire sulle ricerche effettuate a Milano, al contrario, se vendi online un libro di ricette vegetariane poco importa da dove viene acquistato il prodotto.

Vuoi approfondire l’argomento? Leggi la mia guida ITS!!!

La Seo esiste se esiste il sito internet

Il sito internet sta alla Seo come il pennello sta alla pittura.

Certo, puoi sempre pitturare la parete della camera da letto con le mani o i capelli, ma avere un pennello ti semplificherà la vita.

Lo stesso è il sito internet e la visibilità online.

C’è chi lancia business milionari solo grazie ad una pagina Facebook, ma sono casi unici non sempre ripetibili.

Per costruire un progetto ambizioso nel lungo periodo, devi creare un sito internet.

Penso che ormai tutti sappiano cosa sia un sito, ma per non lasciare nulla al caso lo ripetiamo: un sito internet è un insieme di file informatici caricati in un computer collegato alla rete internet che formeranno le pagine web visibili in tutto il mondo.

Il sito è composto da una pagina principale, conosciuta anche come home page, più tutta una serie di pagine secondarie che formeranno la struttura complessiva del progetto.

Un progetto online devi quindi partire dalla realizzazione di un sito che dovrà essere ottimizzato per i motori di ricerca.

E’ qui che entra in gioco la Seo.

Il sito internet non è morto

Nonostante alcuni fan dei social network da anni ormai affermano che il sito internet è morto, io ti dimostro che è vero il contrario.

Puoi investire anni nella costruzione di un seguito sui social, ma nessuno ti può assicurare che quello stesso social da un giorno all’altro decida di cancellarti dalla sua piattaforma.

Esatto, la sua piattaforma.

Tutti i contenuti caricati su Facebook ad esempio non sono tuoi, li hai dati in pasto all’azienda che ora può decidere se e come tenerli online.

Il sito invece è tuo, hai acquistato il dominio e uno spazio hosting che segue delle regole internazionali di protezione dati e diritti di proprietà come per qualsiasi altro campo imprenditoriale classico.

Certo, magari il tuo progetto non lo trova nessuno perché non visibile sui motori di ricerca, ma se segui le linee guida dettate dalle pratiche Seo puoi dormire sonni tranquilli. E comunque nessuno può cancellare i tuoi contenuti perché sono di tua proprietà.

Da qui ai prossimi 20 anni ti assicuro che il sito internet non morirà, probabilmente evolverà in qualcosa di nuovo, ma l’esigenza di fondo, cioè quella degli utenti di ricercare risposta alle proprie domande, non cambierà.

La struttura Seo friendly di un sito internet perfetto

Se avere il sito è fondamentale, altrettanto importante è averne uno Seo friendly.

Che significa?

Significa che il sito abbia le caratteristiche tali per competere con i concorrenti e raggiungere le prime posizioni sui motori di ricerca.

Come deve essere un sito Seo friendly?

Rispondere a questa domanda in un articolo di blog è praticamente impossibile, molti autori hanno scritto dei libri al riguardo, ma se vogliamo sintetizzare un mondo complesso in una frase posso dirti che un sito Seo friendly è un sito che soddisfa le esigenze del  target di riferimento.

E da qui a cascata tutte quelle variabili che rendono un sito tale.

Un sito per soddisfare l’utente deve offrire contenuti di qualità, veloce nel caricamento, facile da navigare e chiaro negli intenti.

Vuoi approfondire l’argomento? Leggi la mia guida ITS!!!

Come raggiungere i primi posti su Google?

Un sito che soddisfa l’esigenza del cliente è destinato a salire.

Il motivo è semplice, in passato Google ha sbaragliato la concorrenza perché è stata in grado, attraverso il suo algoritmo, di offrire i migliori contenuti ai suoi utenti.

E, nonostante gli alti e bassi, continua a farlo.

Google premia i siti di qualità, non importa quanto piccolo sia il tuo progetto, se lavori bene anche un sito appena creato può raggiungere importanti traguardi.

Non mi credi?

Questo è il grafico di un sito parallelo ad Aprire Azienda che ho creato appena sei mesi fa, il boom delle visite organiche non è casuale quando capisci come funziona la Seo.

cosa e la seo

Come ci sono riuscito?

Studiando e applicando la mia naturale curiosità verso il mondo che mi circonda.

Spiego i dettagli tecnici nel mio libro, mi dispiace ma servono troppe parole per andare in fondo ai concetti Seo ed un articolo non è sicuramente il posto più adatto per tecnicismi.

Qui voglio solo presentarti la Seo per quello che è, un mezzo fenomenale per raggiungere traguardi apparentemente impossibili.

Vuoi approfondire l’argomento? Leggi la mia guida ITS!!!

Ti serve o non ti serve un consulente Seo

Il consulente Seo è un professionista che migliora la visibilità dei progetti online dei clienti. Lui o lei può veramente fare la differenza tra successo e fallimento, ma sei certo che tu ne hai bisogno?

Ti spiego.

Anche se avvalersi del professionista sia comunque utile (a patto che lo sia veramente un professionista, dopo te ne parlo), non consiglio la consulenza Seo a tutti.

Se infatti speri che un Seo possa farti guadagnare, devo avvisarti che la differenza tra successo e fallimento non è il consulente, ma tu.

Se non sei disposto a studiare, a mettere in pratica quello che il professionista ti suggerisce, tanto vale smettere prima di iniziare perché per portare avanti un’attività online serve impegno e voglia di imparare.

Delegare non basta, specialmente se il tuo budget è limitato.

Le consulenze Seo infatti sono piuttosto costose, i preventivi partono dai 600 euro per una sola analisi preliminare, più un fisso mensile per almeno sei mesi, spesso un anno.

Poi c’è la variabile fuffa/truffa.

Per distinguere un vero professionista da un ciarlatano serve una certa dose di preparazione da parte del cliente.

Ti avviso infatti che il mercato è pieno di personaggi che si vendono Seo, ma non sanno nemmeno le basi.

Sono interessati solamente a spennare il primo pollo che passa.

Potenzialmente siamo tutti polli da spennare, se non decidiamo di studiare.

Io non ho mai utilizzato nessuna consulenza Seo, ho studiato per anni e applicato sui miei progetti gli studi e posso dichiarare, dopo 4 anni, che il metodo funziona.

Ora capisco se ho davanti un professionista o un ciarlano in meno di due minuti.

Alcuni segnali?

Il professionista descrive le azioni che compierà, il ciarlatano ti prometterà il primo posto su Google.

Quindi, sia che tu voglia assumere un consulente o meno, devi comunque studiare la Seo per capire chi ti trovi di fronte.

Vuoi approfondire l’argomento? Leggi la mia guida ITS!!!

Cos’è la Seo: considerazioni finali

In conclusione, la Seo è quella disciplina a cui non puoi rinunciare se hai un progetto online.

Come si dice, gli esami della vita non finiscono mai, se pensavi che finite le scuole ti saresti potuto permettere il lusso di smettere di studiare, sappi che ti sbagliavi.

Non si smette mai di imparare e studiare e lamentarsi non è mai una strategia.

Grazie alla Seo ho radicalmente migliorato la mia vita, mi si sono aperte porte di cui non sapevo nemmeno l’esistenza.

Grazie al web infatti puoi amplificare la portata del tuo messaggio in maniera impensabile fino a pochi anni fa.

La differenza comunque la fa sempre l’individuo, non c’è talento né genio che possa sostituire la perseveranza. 

E non lo dico io, ma il fondatore di Mc Donald 🙂

Cos’è la Seo, questa strana sigla di cui parlano tutti
5 (100%) 7 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *