Il mondo del franchising: che cos’è e come funziona

Ricevo e pubblico questo articolo dove vengono spiegate le basi del franchising. Utile per chi vuole approfondire questo interessante argomento.

Il franchising, o affiliazione commerciale, è un contratto di collaborazione tra due soggetti indipendenti volto a commercializzare un bene o a fornire un servizio tramite una rete omogenea per qualità e tipologia di beni o servizi.

Il franchising è un contratto attualmente regolato dalla legge 6 maggio 2004, n° 129 e coinvolge il franchisor (affiliante) ed il franchisee (affiliato).

Questa tipologia di accordo commerciale garantisce diversi vantaggi a entrambe le parti.

Il franchisor tramite le affiliazioni riesce ad ampliare capillarmente la propria attività senza dover sostenere personalmente tutti i costi.

Il franchising inoltre prevede che il franchisee rispetti gli standard qualitativi ed i modus operandi dettati dal franchisor, garantendo così omogeneità a tutta la rete.

L’affiliante, dietro corrispettivo in denaro (fee d’ingresso, royalties sul fatturato ed eventuali altri canoni), offre la possibilità al franchisee di operare con un marchio già affermato sul mercato, di sfruttare il know-how, la popolarità del brand ed un sistema gestionale collaudato e semplificato.

Inoltre l’affiliato può beneficiare di formazione, consulenza ed assistenza complete inerenti ad ogni aspetto legato all’attività.

L’omogeneità del sistema franchising permette inoltre, anche a chi non ha esperienza, di avviare un’attività di successo acquisendo tutte le conoscenze e le modalità operative e di vendita direttamente dalla casa madre.

Il sistema del franchising tutela la cultura d’impresa e l’etica commerciale, crea infatti un circolo virtuoso tra il franchisor ed il franchisee che instaurano un rapporto di partnership.

Il contratto di franchising è capace di far convivere un’organizzazione aziendale tipica delle grandi imprese (franchisor) con la flessibilità delle microimprese (franchisee), questo rende il franchising uno strumento di grande valore in un periodo di recessione o crisi economica.

Nel mercato attuale i settori maggiormente richiesti in Italia con il sistema franchising sono quelli retail, oggettistica, abbigliamento e ristorazione.

Storia del franchsing

cose franchisingIl termine franchising trova le sue origini nella parola francese “franchise”, ovvero franchigia, un termine che nel Medio Evo indicava un privilegio concesso da parte di un sovrano e con il quale si rendevano autonomi sia gli Stati che i cittadini.

Oggi il termine ha assunto un significato diverso ed indica il contratto che vige tra due imprenditori: il franchisor, che concede il diritto di esercitare una certa attività, di commercializzare specifici beni o servizi ed utilizzare un determinato marchio, ed il franchisee, che a fronte di contributi monetari riceve assistenza e formazione complete.

I primi contratti di franchising sono effettivamente nati nel 1929 circa, negli Stati Uniti ed in Francia, per arrivare in Italia solo nel 1970.

I dati del settore in Italia

Malgrado un periodo di crisi economica ed imprenditoriale, il settore del franchising ha visto negli ultimi 6/7 anni una crescita del giro di affari del 4,2% (secondo l’ultimo Rapporto Ufficiale di Assofranchising).

Anche il numero dei franchisor è cresciuto significativamente, del 14,5%, dato che testimonia l’attrazione che numerosi operatori hanno verso la formula di affiliazione commerciale.

Anche gli addetti di questo settore sono sempre di più, con una crescita del 4,1%. Il franchising, quindi, sostiene l’economia e l’occupazione oltre che l’imprenditoria italiana.

Gli ultimi dati ufficiali raccolti, per il mercato Italiano, sono dell’anno 2014 e mostrano un valore del mercato per 23.221 milioni di euro, con quasi 1.000 insegne franchisor operative.

I punti vendita aperti in franchising, nel solo territorio italiano, si stimano essere circa 50.000, con oltre 186 mila addetti.

La concentrazione maggiore di franchisor si riscontra nel Nord-Ovest d’Italia, mentre ultime in classifica risultano essere il Sud e le Isole.

Ma quali settori sono quelli maggiormente trainanti quando si tratta di franchising?

Quali quelli dal fatturato più alto?

Primo in classifica, con un fatturato di molto superiore a 7 miliardi di euro, risulta il settore alimentare e del food distribution.

A seguire troviamo il settore dei servizi e prodotti specialistici, l’abbigliamento, la ristorazione rapida (comprese caffetterie, pizzerie..), l’abbigliamento intimo e così via.

Questi, quindi, i settori che funzionano maggiormente in Italia, in grado di trainare un’intera economia con fatturati di tutto rispetto.

Altro dato raccolto, davvero interessante, riguarda l’investimento iniziale che la casa madre richiede ai nuovi affiliati.

Si stima che la maggior parte dei franchisor (21%) richieda un investimento minimo compreso tra 50.000 e 100.000 euro, mentre il 18% richiede un investimento che va dai 10.000 ai 20.000 euro.

Cifre che, tutto considerato ed a seconda del settore di riferimento, sono spesso inferiori a quelle da dover sostenere quando si avvia un’attività in proprio ed in autonomia.

Come affiliarsi ad una rete in franchising o costruirne una propria

Quando si vuole aprire un’attività in autonomia la scelta più facile è spesso il franchising. La ragione risiede nei reciproci benefici che affiliato e franchisor traggono dal rapporto di affiliazione commerciale.

Da un lato, la casa madre vede espandere la propria rete, aumentare i propri fatturati, nonché diffondere la popolarità del proprio brand, senza dover personalmente investire tutta la somma necessaria all’avvio di un ulteriore punto vendita e senza doverlo gestire costantemente.

Dall’altro lato, chi si affilia ad una rete in franchising può avviare un’attività con il supporto e la consulenza di un operatore esperto, evitando errori e diminuendo di molto il rischio imprenditoriale.

Questo senza contare che anche chi non ha esperienza nel settore con il sistema del franchising può avviare la propria attività, è il franchisor infatti ad occuparsi della formazione dei propri franchisee e del trasferimento del know-how (il pacchetto di conoscenze, metodi operativi, produttivi, promozionali e gestionali che hanno portato la rete al successo).

Se non siete operatori esperti nel mondo dell’imprenditoria, oppure siete inesperti nel settore in cui vorreste aprire la vostra attività, allora affiliarvi ad una rete in franchising potrebbe facilitarvi di molto le cose.

Il franchisee, o affiliato, è l’imprenditore associato ad una rete in franchising.

Il futuro affiliato, prima di sottoscrivere qualunque tipologia di contratto, dovrebbe informarsi adeguatamente su alcuni aspetti fondamentali riguardanti la rete di interesse.

Solo in questo modo il futuro affiliato potrà valutare attentamente la qualità e la serietà del franchisor e della sua rete, i vantaggi offerti rispetto ai competitor e capirne così il reale potenziale.

Le informazioni fondamentali da possedere prima di affiliarsi ad un marchio sono:

  • Ragione sociale e forma societaria.
  • Anno di fondazione del franchisor.
  • Anno di avvio della rete in franchising.
  • Il numero totale di punti di vendita diretti in Italia.
  • Il numero di punti di vendita in franchising.
  • Il numero di eventuali punti vendita all’estero.

Successivamente, riguardo il contratto di affiliazione commerciale, sarà necessario:

  • Redigere per iscritto il contratto di affiliazione commerciale, pena la nullità.
  • L’affiliante deve aver sperimentato sul mercato la propria formula commerciale.
  • Qualora il contratto sia a tempo determinato, l’affiliante dovrà comunque garantire all’affiliato una durata minima sufficiente all’ammortamento dell’investimento e comunque non inferiore a tre anni.
  • Inoltre il contratto di affiliazione commerciale deve indicare espressamente:
  • L’ammontare degli investimenti e delle eventuali spese di ingresso che l’affiliato deve sostenere prima dell’inizio dell’attività;
  • Le modalità di calcolo e di pagamento delle royalties e l’eventuale indicazione di un incasso minimo da realizzare da parte dell’affiliato;
  • L’ambito di eventuale esclusiva territoriale;
  • La specifica del know-how fornito dall’affiliante all’affiliato;
  • Le eventuali modalità di riconoscimento dell’apporto di know-how da parte dell’affiliato;
  • Le caratteristiche dei servizi offerti dall’affiliante in termini di assistenza tecnica e commerciale, progettazione ed allestimento, formazione;
  • Le condizioni di rinnovo, risoluzione o eventuale cessione del contratto stesso.
  • È inoltre fondamentale chiedere informazioni circa le caratteristiche del punto vendita ideale. Le informazioni riguardano la superficie del punto vendita, la sua collocazione, il numero di addetti, il bacino di utenza minimo e la relativa area in esclusiva per l’affiliato.

Il franchisor è tenuto secondo legge a fornire tutta la formazione, l’assistenza, la consulenza e gli strumenti necessari al franchisee per svolgere proficuamente ed in maniera soddisfacente la propria attività.

Se invece desiderate diventare voi stessi franchisor, avviare una vostra attività originale ed inedita ed espandervi attraverso una rete in franchising allora dovrete prima di tutto avere un’idea, un prodotto o un servizio da commercializzare che sia differente dalle proposte già presenti sul mercato ed originale.

Prima di avviare un’attività sarà necessario eseguire attenti studi di mercato, sulla concorrenza, sulla predisposizione dei possibili clienti verso il vostro prodotto o servizio e sull’ambiente nel quale la rete andrà ad operare.

Prima di creare una rete in franchising sarà necessario, dopo l’apertura del primo punto pilota, sperimentare il format e la sua efficienza sul mercato.

Questo passaggio è richiesto anche dalla legge regolatrice del contratto di affiliazione commerciale, al fine di tutelare i futuri franchisee.

Una volta collaudato il proprio sistema gestionale sarà necessario redigere il Manuale Operativo ed il Contratto di Franchising, due documenti fondamentali per procedere all’espansione della propria rete. Nel contratto di franchising sarà obbligatorio inserire tutte le indicazioni ed i contenuti previsti dalla legge.

Per diventare dei franchisor di successo bisognerà inoltre fare attenzione a diversi aspetti:

  • seguire attentamente lo sviluppo della rete,
  • curare la promozione della rete sul territorio,
  • curare l’informativa ed il dialogo con la propria rete,
  • formare ed aggiornare costantemente i propri affiliati ed il loro personale,
  • controllare e monitorare costantemente l’andamento dei propri affiliati,

Non sottovalutare l’influenza che ha ogni singolo franchisee e la sua attività sulla rete intera e sulla casa madre.

A chi rivolgersi

Sia che cerchiate il marchio più adatto a cui affiliarvi, sia che abbiate un’idea imprenditoriale e vogliate avviare la vostra rete, esistono sul mercato diverse proposte che vi permetteranno di informarvi e di ottenere consulenza ed assistenza per il vostro progetto.

Tra le principali fonti di informazione citiamo i giornali Az Franchising e Millionare, dedicati al mondo del franchising, alle ultime novità del settore ed alle reti di maggior successo.

In Italia ci sono, inoltre, diversi canali specialistici in grado di offrire una consulenza professionale sui marchi in franchising attualmente operativi sul mercato italiano e che offrono opportunità di affiliazione nonché su come avviare una propria rete in franchising con successo.

La maggior parte delle opportunità di informazione, consulenza ed assistenza riguardanti il mondo del franchising le si trova in rete ed in particolare negli svariati portali specialistici dedicati interamente al franchising.

Tra le fonti degne di nota troviamo sicuramente Aprireinfranchising.it , uno dei portali maggiormente conosciuti ed esperti e che presenta il maggior numero di marchi sponsorizzati al proprio interno.

In questi portali si possono infatti visualizzare la maggior parte dei marchi operanti con formula franchising, la loro proposta di affiliazione e le informazioni riguardo la loro storia e l’attività. Si possono però anche trovare articoli redazionali sul mondo del franchising e dell’imprenditoria e le ultime news del settore.

L’informazione di qualità non è però solo online ma anche nelle svariate fiere di settore che vengono organizzate ogni anno in Italia.

Tra le fiere più importanti troviamo Franchising & Retail Expo a Bologna, il Salone del Franchising a Milano e la fiera Franchising Nord a Piacenza.

Infine, la fonte ufficiale e rappresentante del franchising italiano, anche nel mondo, è Assofranchising. Assofranchising è l’Associazione Italiana del Franchising, fondata a Milano nel 1971 e marchio storico nell’organizzazione della rappresentanza del franchising italiano.
Assofranchising vanta numerosi e strategici collegamenti internazionali e nazionali con le più importanti associazioni del settore.

La mission di Assofranchising è proteggere, promuovere e rappresentare gli interessi economici, sociali e professionali delle reti franchising e degli operatori del settore. Fin dalla sua fondazione Assofranchising si è sempre distinta per le numerose collaborazioni di rilievo con le associazioni, gli enti e le istituzioni con interessi simili o coincidenti ai suoi.

Diventare un socio Assofranchising è fondamentale per la credibilità della propria rete ed offre diversi vantaggi tra cui convenzioni, contratti agevolati, consulenze ed attività di carattere informativo e relazionale.

Assofranchising fa infine da tramite per i rapporti internazionali tra le diverse associazioni organizzando fiere, incontri e meeting per poter scambiare opinioni, idee ed esperienze.

Tra i soci di Assofranchising troviamo molti nomi di marchi operativi con reti in franchising, la maggior parte di rilievo sia nazionale che internazionale.

Assofranchising collabora anche con diversi media partner tra cui Aprireinfranchising ed altri portali informativi o che offrono consulenza o servizi per chi opera nel settore franchising.

Ti è piaciuto? Vota 5 stelle!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *