Scrivere un blog ti migliora la tua vita, prima inizi e meglio è

E se ti dicessi che scrivere un blog è quello di cui hai bisogno per migliorare la tua vita e diventare il padrone del tuo destino mi crederesti?

Non c’è giorno che qualcuno pontifichi sull’impossibilità di vivere con la scrittura in Italia, per poi scoprire che ci sono migliaia di giovani e meno giovani che di lavoro scrivono, ma la verità dov’è?

Dopo 4 anni di blogging qualcosina sulla mia pelle l’ho imparata, ti posso dire in tutta sincerità che scrivere un blog, questo blog, è stata la migliore scelta della mia vita.

Grazie alla scrittura non solo mi guadagno onestamente da vivere, ma mi rinforzo il carattere spostando ogni giorno il mio limite di qualche centimetro più in là.

A scuola ero piuttosto bravo a scrivere temi, ma sin dai tempi delle superiori mi ero iniziato a distaccare e a perdere lustro.

Sarà per l’istituto tecnico dove l’italiano era considerata la pausa tra matematica e informatica, ma di fatto avevo perso vitalità nella scrittura.

La scelta di un’università scientifica, lo studio dell’inglese, il trasferimento all’estero e una ragazza spagnola hanno fatto il resto.

Circa 4 anni fa il mio italiano era arrugginito. 

Non me ne vorranno i miei amici, ma l’essere marchigiano inoltre non aiuta.

Il nostro dialetto infatti più che un dialetto in se è una distruzione dell’italiano

Certo, alcuni errori madornali come h sparate a caso non li ho mai fatti, ma è vero che quando rileggo i primi articoli del 2013 un po’ me ne vergogno.

Fatto sta, che dopo 4 anni di silenziosa scrittura, ti posso dire che non sono uno scrittore, ma ho migliorato enormemente sia in termini di rapidità, di struttura e sintassi.

E questo lo devo al fatto di aver iniziato a scrivere questo blog.

Perché ti conviene scrivere un blog

come scrivere un blogCi sono veramente tanti motivi per iniziare a scrivere un blog oggi stesso, la scrittura in fondo è il linguaggio dell’anima, attraverso la scrittura milioni di persone hanno lasciato un ricordo indelebile del loro passaggio, grazie alla scrittura si è evoluta la società umana, lo sviluppo tecnologico, la diffusione della conoscenza.

E perché non partecipare anche tu, seppur in piccola parte, al progresso della civiltà umana?

Ogni persona (o quasi siamo sinceri) ha qualcosa di bello da dire, molti se ne vergognano, io compreso, nei primi due anni nessuno dei miei conoscenti sapeva che avevo un blog, non avere paura ad esprimere i tuoi pensieri, le tue idee.

Scrivere un blog vale sempre la pena, anche se lo leggono 3 persone al mese non importa, se avrai migliorato la vita anche ad una sola persona il tuo sforzo non sarà stato vano.

Migliorare il tuo italiano

Con me ha funzionato tantissimo, rileggendo i miei primi articoli mi sono reso conto in prima persona del grande miglioramento che ho subito, ogni dubbio che domandavo a Google era un errore in meno, un piccolo passo in avanti.

La perfezione probabilmente non la raggiungerò mai, ma ora non mi vergogno di quello che scrivo perché sono piuttosto soddisfatto del livello raggiunto.

Qualcuno potrebbe non piacere la mia forma di scrivere, ma sono certo che altri invece la gradiscono.

Fatti un giro su Facebook per vedere quanto basso è il livello dell’italiano oggi, errori che vengono alla luce per colpa (o merito) dei social, se coloro che compiono errori grammaticali di base aprissero un blog in pochi mesi migliorerebbero enormemente.

Apri un blog oggi, male che vada sarai un italiano migliore di tanti altri.

Costruire la tua libertà

Anche se il risultato finale non è certo, hai buone probabilità di trasformare il tuo blog nel tuo lavoro principale.

Una volta acquisite le conoscenze di base, ti si aprirà un mondo nuovo fatto di opportunità.

Immagina come sarebbe la tua vita senza orari fissi, datori di lavoro, contratti di lavoro precari e nessuna gratificazione.

Grazie ad un blog puoi veramente cambiare vita, con me è successo proprio questo.

Il percorso è lungo, ma non impossibile, specialmente per chi è disposto a lavorare seriamente su se stesso e le proprie competenze.

Ti racconto brevemente il mio percorso che potrebbe anche essere il tuo.

La prima fase della mia avventura da blogger iniziò a Marzo 2013 quando per necessità ho avviato un sito per un’attività di catering.

In quel periodo iniziai a studiare il web e le sue opportunità 24 ore su 24.

Ero diventato monotematico, passavo le giornate a studiare senza sosta.

Questa prima fase durò un paio di mesi, dopodiché decisi di passare all’azione.

Registrai il dominio aprireazienda.com, acquistai l’hosting e iniziai a scrivere articoli.

Non avevo una strategia editoriale precisa, scrivevo sulla mia esperienza imprenditoriale in Regno Unito e i vari trasferimenti all’estero.

Questa seconda fase, la fase dell’improvvisazione, è durata circa un anno e mezzo. In questo periodo facevo altro e il blog era un hobby.

Tuttavia, con il passare del tempo ho iniziato a riflettere sulle opportunità, ricevevo numerose email di richiesta e finalmente un giorno ho avuto l’illuminazione: perché non trasformare questo in un lavoro a tempo pieno?

Ed è così che sono passato alla terza e ultima fase, quella della consapevolezza che il blog può essere un lavoro a tempo pieno.

I vantaggi di lavorare come blogger sono tanti, ma il più importante è sicuramente la libertà che mi offre.

Se anche tu sei interessato ad approfondire il mondo dei blog, leggi la mia guida ITS, non te ne pentirai.

Aumentare l’autostima

Che c’entra l’autostima con scrivere un blog?

C’entra perché un blog è un impegno che pochi sanno portare avanti, se entri nel ristretto club dei blogger professionisti ti sentirai orgoglioso del tuo risultato perché per farlo dovrai superare molti ostacoli che faranno di te una persona migliore.

Credere in se stessi e nel proprio potenziale è infatti necessario per chi vuole diventare blogger a tempo pieno.

La quasi totalità degli aspiranti blogger falliscono miseramente perché non hanno la forza di lavorare per un anno o più senza nessun riscontro tangibile nell’immediato.

Chi ha un blog di successo conosce bene quello sto descrivendo ora.

Lavora su un tuo progetto per un anno senza risultati per capire anche tu questa la bellezza di vedere i propri sforzi ripagati.

Leggi: come aprire un blog

Come scrivere un articolo di blog

La differenza tra un blog di successo e uno che invece non decolla la fa la qualità degli articoli.

Molti imprenditori scrivono articoli di bassa qualità che non portano beneficio nel lettore che difatti abbandona il sito velocemente.

Su alcuni portali si possono addirittura comprare articoli per 5 euro.

E’ chiaro che questa strategia non porta a risultati soddisfacenti.

Altri invece fanno un altro errore piuttosto comune: scrivono articoli per loro stessi piuttosto che per il lettore.

Scrivere per il web è una complessa arte che in pochi conoscono perché pochi riescono ad inserire tutte le variabili che portano al successo in uno stesso articolo.

Un articolo efficace per il web deve avere delle caratteristiche che lo rendono adatto sia ai motori di ricerca sia agli utenti che arrivano sul sito.

Un articolo per portare visibilità allo scrittore deve non solo apportare informazioni utili capaci di generare condivisioni e riflessioni da parte degli utenti, ma deve rispettare tutta una serie di parametri cosiddetti Seo per renderlo visibile sui motori di ricerca.

Ottimizzazione Seo

Scrivere un articolo in ottica Seo significa rispettare una serie di norme tecniche per far capire a Google la natura del nostro articolo.

Tutto inizia dalla ricerca delle parole chiavi che interessano il tuo progetto.

Se hai un blog che parla di scarpe sportive, non pubblicherai un articolo sui pappagalli dell’Amazzonia e viceversa.

All”interno dell’articolo dovrai posizionare la parola chiave in posizioni strategiche come all’inizio dell’articolo, nei sottotitoli e qua e là nel testo.

Oltre alla parola chiave, usa parole simili, sostantivi, sinonimi, aggettivi e tutte quelle parole che descrivono il concetto che vuoi esporre.

Ed è qui che entra la vera arte del blogger di successo, devi imparare ad armonizzare le esigenze dei motori di ricerca con quelle del lettore.

I due estremi, un testo troppo meccanico, o un testo per nulla ottimizzato Seo non servono al blogger.

L’arte è trovare l’equilibrio.

Vuoi approfondire la scrittura per il web?

Non c’è miglior posto che la mia guida ITS dove spiego nei dettagli come portare migliaia di visite al giorno verso il tuo blog appena nato.

Leggi ITS Idea Traffico Soldi

Scrivere un blog: considerazioni finali

I vantaggi di scrivere un blog sono nettamente superiori agli svantaggi e quello che ora può sembrarti un semplice passatempo in realtà potrebbe cambiarti la vita in meglio per molti anni.

Se sei una persona determinata a superare le difficoltà, se ti esalti nelle sfide e sei un tipo che non molla, allora il mestiere di blogger si addice alla tua persona.

Scegli bene l’argomento del blog, devi conoscerlo bene e appassionarti a lui.

Se avessi aperto un blog di moda avrei smesso dopo due settimane, l’argomento e l’interesse per esso è di fondamentale importanza per non mollare.

Se ti piace il blog Aprire Azienda, condividi l’articolo.

Grazie,

Alessandro

Scrivere un blog ti migliora la tua vita, prima inizi e meglio è
5 (100%) 1 vote

Commenti e articoli correlati

  1. Grazia Mag 11, 2017
  2. monkeyeros Mag 15, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *